APRILIA: SPARITO L’OMAGGIO FLOREALE AL MONUMENTO IN MEMORIA DI WATERS, CRISI ECONOMICA O ATTO DI SPREGIO ?

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

Facebooktwitter

8 maggio 2014 monumento in via dei PontoniAlle ore 16 di mercoledì 14 maggio in un sopralluogo effettuato dalla sottoscritta Elisa Bonacini al monumento ai Pontoni, in memoria di Eric Fletcher Waters, la stessa riscontrava la sparizione dell’omaggio floreale della ITALY STAR ASSOCIATION 1943-1945 e dell’Associazione “Un ricordo per la pace”, di cui è Presidente. L’8 maggio scorso avevo provveduto alla sostituzione dei fiori deposti intorno alla ricorrenza del 25 aprile con una composizione permanente di fiori finti con i nominativi delle due Associazioni. Harry Shindler, rappresentante in Italia della ITALY STAR ASSOCIATION 1943-1945, l’Associazione dei veterani britannici che hanno partecipato alla Campagna d’Italia nella seconda guerra mondiale e la sottoscritta Elisa Bonacini, Presidente dell’Associazione “Un ricordo per la pace” nel novembre dello scorso anno erano stati i promotori dell’iniziativa dei monumenti ai caduti dispersi ad Aprilia. Il monumento in Via dei Pontoni è stato realizzato dal Comune di Aprilia nei pressi del punto, identificato grazie alle ricerche storiche di Shindler, dove il 18 febbraio 1944 perse la vita a soli 31 anni il Sottotenente dei Fucilieri Reali Britannici Eric Fletcher Waters, padre di Roger Waters. L’inaugurazione del monumento è avvenuta il 17 febbraio in una cerimonia privata alla presenza di Roger Waters, del veterano Harry Shindler, delle autorità del territorio tra cui il sindaco di Aprilia Antonio Terra, il sindaco di Anzio Luciano Bruschini, di rappresentanti dell’Ambasciata Britannica e Canadese oltre che la mia. Harry Shindler ed Elisa Bonacini esprimono ora sdegno per il vile gesto per opera d’ignoti, nella speranza che non si tratti di un atto di spregio verso l’importante monumento in memoria di Eric Fletcher Waters e dei caduti dispersi britannici nei combattimenti sul fosso della Moletta ad Aprilia. Manifestiamo altresì preoccupazione per la situazione del monumento, che ha bisogno di una maggiore attenzione e valorizzazione per ciò che esso rappresenta nella storia di Aprilia.

Elisa Bonacini