Castelforte – Consiglio Comunale del 9 Settembre

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

Facebooktwitter

CastelforteQuesta mattina si è tenuto il Consiglio Comunale per approvare tutta una serie di tariffe e imposte.

Dopo le comunicazioni del Sindaco che hanno riguardato aspetti politici come il cambio di capogruppo nel PD da Paolo Ciorra a Giancarlo Cardillo e aspetti della vita sociale come l’arrivo del nuovo dirigente presso l’IC di Castelforte nella persona del dott. Vincenzo D’Elia e gli interventi delle minoranze si è tenuto il dibattito consiliare.

Le funzioni di Presidente del Consiglio Comunale sono state svolte dal Consigliere Comunale Angelo Felice Pompeo.

 

Ecco in sintesi le decisioni adottate dalla massima assise civica.

 

IUC- IMPOSTA  UNICA COMUNALE

COMPOSTA DA IMU,TASI, TARI ANNUALITA’ 2014

 

IMU

Il Consiglio Comunale  ha stabilito, l’assimilazione alle abitazioni principale dell’unità immobiliare concessa in uso gratuito  dal soggetto passivo a  parenti in linea retta entro il primo grado a condizione che la stessa venga utilizzata come abitazione principale, limitatamente alla quota di rendita risultante in catasto non eccedente il valore di euro 500,00, da autocertificare entro il 31 ottobre 2014.

TASI

 

Per le abitazioni principali e per quelle assimilate l’aliquota dell’1 per mille, ovvero quella base per legge.

Per le abitazioni principale censite nelle categ. A/01,A/08-A/09 l’aliquota è  dell’1,5 per mille.

Per tutti gli altri fabbricati diversi dall’abitazione principale è stato disposto l’azzeramento dell’aliquota.

 

TARI  (Tassa Rifiuti)

Sono state approvate le seguenti riduzioni/esenzioni tariffarie:

Utenze Domestiche

-Riduzione del 10% dalla tariffa nel caso di compostaggio domestico, effettuato in base alla normativa vigente e qualora la raccolta venga ridotta ad un turno settimanale;

-Riduzione del 33% della tariffa per le abitazioni occupate da 2 anziani ultrasessantacinquenni, a condizione che il reddito non superi i 3000,00 euro;

– Riduzione del 33% della tariffa per le abitazione occupate da nucleo familiare il cui reddito non superi euro 5.100,00 e in cui vi sia un portatore di handicap

-Esenzione  per le abitazioni utilizzate da nucleo familiare il cui reddito non superi euro 3.000,00 annui.  Dette riduzioni/esenzioni tariffarie competono, a richiesta dell’interessato, previsa idonea documentazione da presentare (Mod. ISEE) e certificato da Ise (indicatore situazione economica), da presentare entro il mese di gennaio dell’anno di competenza.

UTENZE NON DOMESTICHE

-La tariffa delle  attività stagionali, risultanti dal titolo autorizzatorio, è ridotta del 30% a condizione che non si superi i 183 gg  di esercizio nell’anno solare.

-Per le categorie Att. 16 (ristorant,ecc- Att.17 (Bar, ecc.) – Att.20 (Ortofrutta, ecc.) è stata applicata da riduzione tariffaria del 50%

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.