Acerra su Rai Uno sabato 26 luglio alle ore 21:10.

acerra_modificato-1La città di Acerra, con la sua storia, i suoi musei e monumenti, le sue bellezze, e la sua maschera “Pulcinella”, sarà protagonista della trasmissione di RaiUno e Rai Italia, che andrà in onda sabato 26 luglio, alle ore 21.10, dal titolo “Napoli prima e dopo”. Tra musica e cultura, la sigla finale della trasmissione, “Pullecenella”, è interpretata da Gloriana all’interno del Museo di Pulcinella sito nel Castello Baronale di Acerra. Saranno consegnati premi alla carriera a personalità dello spettacolo, e tra gli ospiti ci saranno anche Bianca Guaccero, Sergio Assisi e Gino Rivieccio. Ieri mattina a Napoli, alla presenza del sindaco di Acerra Raffaele Lettieri, del produttore Pino Morris, di artisti come Peppino DI Capri, Sal Da Vinci, Gino Rivieccio, Gloriana e Pupo, c’è stata la presentazione della manifestazione realizzata nel magico scenario del Castello del Maschio Angioino di Napoli e, in alcune sue parti, presso il Castello Baronale di Acerra. Il sindaco di Acerra, Raffaele Lettieri ha dichiarato: «La città di Acerra non poteva non essere protagonista di questo progetto così importante, che punta tutto sull’espressione della napoletanità nel mondo, mettendo insieme la cultura musicale e gli altri simboli della cultura di Napoli. Acerra non poteva mancare perché proprio ad Acerra è nato un altro simbolo della napoletanità: la maschera di Pulcinella. Invitiamo tutti a conoscere Acerra, un vero scrigno d’arte, dove si fondono tante epoche insieme: si parte dal periodo etrusco e si continua con il romano, il medievale, il rinascimentale fino ad arrivare ai nostri giorni, con i nostri musei, il Castello Baronale, i palazzi e le chiese di Acerra. Purtroppo la nostra città è più conosciuta alla cronaca per altre notizie poco belle, che per le sue eccellenze culturali. Spero che la trasmissione “Napoli Prima e Dopo” e RaiUno possano rappresentare per tutti noi una vetrina per far conoscere a tutti i campani e a tutti gli italiani, anche quelli che vedranno la trasmissione tramite Rai International, le varie bellezze di un territorio spesso ingiustamente maltrattato. Questa è anche la dimostrazione del nostro forte desiderio di riscatto – ha terminato il primo cittadino – rispetto al recente passato, ciò accade anche grazie alla coesione e al buon lavoro, tra le istituzioni, e per questo ringrazio la Regione Campania».

Consegnato lo sterilizzatore al Reparto di Rianimazione del Goretti di Latina “In ricordo di Daniele”.

23072014844Quella del 23 luglio 2014 è stata una giornata speciale per tutti i pazienti ed i medici dell’Ospedale “Goretti” di Latina. “In ricordo di Daniele”, scomparso a soli 15 anni a causa dell’HIV, è stato consegnato alla sala operatoria del secondo piano (Rianimazione) uno sterilizzatore, acquistato grazie alle numerose donazioni che Antonietta Parisi, mamma adottiva del ragazzo, raccoglie dal 1999 con i suoi innumerevoli eventi ed appuntamenti. Dal 23 luglio il sistema di sterilizzazione a Gas – Plasma, costato 34.000 euro, è in funzione all’Ospedale Goretti. Alla cerimonia d’inaugurazione della sala e del macchinario erano presenti il dott. Michele Caporossi Direttore Generale Azienda Asl; dott. Salvatore Di Maggio, UOC e gestione del patrimonio mobiliare e Giampiero Fiacchini, fratello di Renato Zero, che ha scoperto la targa “In Ricordo di Daniele”. “Ringrazio come sempre le persone che mi aiutano con le loro offerte e donazioni – ha tenuto a ribadire Antonietta durante la conferenza stampa – senza di loro non arrivo così in alto. Dopo lo sterilizzatore, gli altri obiettivi saranno un ecografo oculare per reparto oculistico, carrelli porta medicine, termometri e televisore per il reparto di malattie infettive. Grazie alla stampa che mi è vicina e che dà spazio ai progetti che realizzo. Le persone devono trovare nella struttura ospedaliera tutto ciò che occorre per curarsi. E’ sbagliato fare i tagli alla sanità, perché il nostro è un paese che va verso una popolazione d’anziani, sempre più bisognosi di cure. A volte, quando le cose non vanno nella sanità, viene spontaneo prendersela con infermieri e medici, che in realtà fanno di tutto e di più per accudire chi soffre. Il problema è il numero sempre più ridotto d’unità lavorative, che li mette in condizione di lavorare il doppio a discapito dei pazienti”. Durante l’intervento, la mamma di Daniele, ha annunciato la nascita della nuova associazione “In ricordo di Daniele”, nata il 13 maggio 2014; per tutti quelli che vogliono donare qualcosa Antonietta accetta offerte da un euro a salire. Si può contribuire ai suoi progetti acquistando il libro dal titolo “La forza dell’amore – In ricordo di Daniele”, Edizioni “C’era Una Volta” scritto da Cerasella Da Ros, in cui si racconta la storia di Daniele, corredata dal contributo di diversi medici specialisti che informano su cosa è l’HIV e su come si può evitare, perché non se ne parla mai abbastanza. Per ulteriori informazioni potete contattarla al 338.7756420. In chiusura è intervenuto anche il dott. Michele Caporossi Direttore Generale Azienda Asl: “Come sapete dal 2008 siamo in crisi e la sanità ne sta risentendo sempre di più. C’è da annunciare che tra la cittadinanza si sta sviluppando un fenomeno, che non si vedeva da tempo, che è quello della solidarietà e del volontariato. Vale a dire la società si sta sforzando di più nell’organizzarsi a favore del prossimo, soprattutto in aiuto del sistema sanitario. Questa è una grandissima Asl, la più grande del Lazio e d’Italia, con alcune problematiche dove c’è molto bisogno d’interventi. Tutto questo è supplito da questa forma di sussidiarietà, un modo per affermare che dove non arriva lo Stato ci pensa la società. Ecco perché mi appello ai cittadini e a coloro che fanno come Antonietta, per realizzare macchinari, borse di studio e quanto altro di necessità dell’Asl. La ragione vera della vita è quella di essere a disposizione degli altri e di fare del bene”.
DSC_0036

Anzio: L’Orchestraccia torna a Villa Adele, 25/7/14.

Layout 1Dopo il grande successo di pubblico dello scorso anno, dopo il loro impegno rivolto nella lotta al femminicidio, dopo l’uscita del loro primo lavoro discografico “Suona Orchestraccia Suona”, torna a grande richiesta sul palco del teatro all’aperto di Villa Adele, ad Anzio, venerdì il 25 luglio alle 21, l’ORCHESTRACCIA: la band composta da musicisti, attori, performer e cantanti romani, che quest’anno ha letteralmente mandato in visibilio il pubblico nel concertone del 1° maggio svoltosi a Piazza S. Giovanni, a Roma, oltre ad aver registrato “sold out” all’apertura della stagione estiva di Villa Ada 2014. La band, capitanata da Marco Conidi, composta da 12 elementi tra i quali Luca Angeletti, Edoardo Pesce, Giorgio Caputo e tanti altri personaggi come l’attore Edoardo Leo, assente quest’anno nel tour estivo per motivi di lavoro, ma il quale ha sempre rappresentato l’anima di questa band, propone i più conosciuti e cantati brani della tradizione romana, che hanno segnato intere generazioni e che ancora oggi rappresentano Roma in ogni angolo del mondo. Lo spettacolo della durata di due ore è un’altalenanza d’emozioni, si punta al coinvolgimento del pubblico riproponendo brani classici come “Lella” “La società dei magniaccioni” “Tanto pe cantà”… in versione folk e rock, alternati da scambi di battute e aneddoti raccontati tra una canzone e l’altra. Insomma rifacendosi ad una loro canzone… E’ un’occasione bellissima ed è davvero un peccato perderla. “La stagione estiva – dice il Consigliere Comunale delegato alle iniziative turistiche, è entrata nel vivo con tutta una serie d’iniziative che stanno riscontrando l’apprezzamento dei cittadini e dei turisti che hanno scelto la nostra città, premiata con la decima Bandiera Blu, per un periodo di vacanza. Quello con l’Orchestraccia è un appuntamento di livello teso alla valorizzazione dell’antica tradizione artistica romana. Nei prossimi giorni ospiteremo ad Anzio grandi artisti come Giorgio Albertazzi ed Ornella Muti che saranno protagonisti sul palco di Villa Adele”. Ore 21 Teatro all’aperto di Villa Adele Posto unico euro 10. Biglietti prevendite abituali e Ufficio Turismo Piazza Pia 19, Anzio.

Anzio: Albina e Nerone, 26-27/7/14.

Albina e Nerone-locandinaLa premiata ditta Fusi & Piraino esce con una nuova produzione di teatro canzone, stavolta tutta in dialetto romanesco, tutta basata sulla contraddizione fra lo spirito carbonaro dei romanetti del 1849 e la realtà quotidiana della Roma di oggi, che è divenuta borgata, ovunque. Albina, la Fatina dell’Anagnina, che chiede l’elemosina al capolinea della metropolitana, porta con se il suo piccolo orco Nerone, oramai troppo cresciuto. In un viaggio onirico e surreale attraversano una città in cui l’unica costante è il delirio, la fatica, la miseria culturale prima ancora che economica – ma cantata con un’estrema leggerezza, con un’ironia affettuosa e quasi ingenua, tanto è che il pubblico ride, ride e ride durante tutto lo spettacolo, in cui compaiono altri personaggi mitici: il gigolo Crescenzi, che si è messo a fare il ladro d’appartamenti perché la pubalgia gli ha troncato la carriera; il pigrissimo mafioso Vito Scicolone, che spiega la crisi economica mondiale come solo un esperto par suo può fare; il Conte Lallo, eroe di una generazione di Pariolini travolta dall’infantilismo violento ed umiliante dei loro padri; Warter, fratello tonto e cioccolone, che tutti trattano male, e poi Giulio Andreotti e Daniele de Rossi, che s’incontrano segretamente ad un bar di Tor Marancia a guardare il sedere della bella Marilù, Lilletta ed il suo spasimante Mollica, detto la Rumba del Peccato… per finire con il grande cantautore trasteverino di colore, Michele Di Giacomo, in un tripudio di assurdità a metà strada fra Petrolini e Pasolini, fra Alberto Sordi e generazioni di romani che combattono una vita apparentemente insopportabile con il sarcasmo, la battutaccia, la capacità di dipingere la realtà in modo eroico nelle cose più piccole e sordide. Presentando lo spettacolo, Paolo Fusi ha spiegato: “Claudio Villa cantava 50 anni fa: “Mo le regazzette co le polacchette certo nun le vedi più, l’abiti scollati porteno, controluce trasparischeno… senza complimenti, nei caffé le senti de politica parlà, vanno a ogni commizio, chiedeno er divorzio, mentre a casa se sta a diggiunà”. Dire che quella Roma nun esista più è loggico ed esaggerato ar contempo. I romanetti coatti, gnoranti, buzziconi, i Molliconi e Cecetti de noantri, riempiono ancora le strade de la Città Eterna. Le ragazzette vestono diverse, fumeno e ciancicheno na cicca, ma so rimaste le stesse Lillette e Ninette de allora. Cosa è cambiato, allora? Birra invece der vino, come canta Mannarino? Ipad finlandesi invece che chitarre romane? Forse. La disperazione, l’incapacità di uscire dal proprio ghetto culturale e sociale, l’ironia ed il sarcasmo so li stessi. Forse. Pe scoprillo bisogna tornare a ricercare, annà ar fonno de sta Città odiata e amata, ma non come fecero Fellini e Sorrentino, venendo da fora, ma escrescendo da dentro. Noi Romani, pe facce dì che semo quer che semo, ci abbastavano Garinei e Giovannini, Aldo Fabrizi e Alberto Sordi. I personaggi della borgata pasoliniana se so mischiati cor Pariolino, er Rione Monti è pieno de cinesi che parleno romanesco come lingua madre. Insomma, dovemo ripartì da sotto, ma sotto sotto sotto, da na regazzina pallida ed il suo cucciolone gigantesco e granguignolesco, fra la leggerezza delle pischelle de bona famija e la nostargia dei tempi andati, ma proprio iti, si se capimo”. Uno spettacolo musicale originale di Paolo Fusi con Carlotta Piraino, Alessandro Orlandi, Paolo Fusi & the Osama Sisters: Leonardo Marcucci, Emanuele Cannatella, Davide Mengarelli, Matteo Marchi, Michelangelo Biagiotti. Appuntamento alla Pineta Mazza, Corso Italia, Anzio, il 26 e 27 luglio dalle 21. Ingresso libero. Info: 3395824037 – http://paolo-fusi.it/albina&nerone/comesemo

Anzio’s Got Talent 2014: 26 luglio.

anzio got talent“Aver dato modo a così tanti ragazzi di esprimersi sul palco di Anzio’s Got Talent, davanti a migliaia di spettatori, è motivo d’orgoglio per la Città di Anzio. Dopo il grande successo di pubblico della serata dedicata al cittadino anziate, Roger Waters, sabato prossimo a Villa Adele i cittadini ed i turisti potranno assistere ad una serata indimenticabile che si concluderà con la proclamazione del vincitore/i della seconda edizione di Anzio’s Got Talent che si conferma come uno degli eventi di punta della stagione estiva. Ringrazio la Comunità Giovanile di Anzio per l’impegno profuso nell’iniziativa ed i quaranta partecipanti a questa seconda edizione che si è rilevata una fucina di talenti dei quali, ne sono certa, sentiremo parlare”. Lo ha affermato l’Assessore alla Cultura e Politiche della Scuola del Comune di Anzio, con riferimento alla finalissima della seconda edizione di Anzio’s Got Talent prevista per sabato 26 luglio, alle ore 21.30, al teatro all’aperto di Villa Adele. A contendersi il titolo 2014 sono i venti partecipanti che hanno superato le semifinali ed i tre concorrenti ripescati tra gli altri venti esclusi dalla finalissima. Tra loro ci sono cantautori, violinisti, danzatrici, musicisti ed attori, presentati dalla Speaker radiofonica Tiziana Mammucari, che hanno già infiammato il pubblico di Piazza Garibaldi nelle semifinali della scorsa settimana. Il costo d’ingresso a quest’ultima serata sarà solo di 8 euro con ingresso gratuito per i bambini e sconti per le famiglie. Le sorprese saranno molte: presidente di giuria sarà, infatti, la ormai amata e famosissima Giada Agasucci, già vincitrice della scorsa edizione di Anzio’s got Talent, arrivata poi al serale di “Amici13″ ed ora in tour per la promozione del suo disco “Da capo” . La affiancheranno inoltre la scrittrice e sceneggiatrice anziate, Claudia Gatti, e il direttore artistico della casa discografica “Cantieri Sonori”, Marco Canigiula. “Il premio che abbiamo voluto per questa edizione – dicono Manuel Tortora e Cristina Giovannini, altri membri della Comunità Giovanile – sarà di ben 500 euro e la speranza è di riuscire anche quest’anno a portare fortuna per qualche altro artista emergente”.

Assegnate le deleghe agli assessori di Cisterna di Latina.

Giunta - deleghe - mdIl sindaco di Cisterna di Latina, Eleonora Della Penna, nel corso di una conferenza stampa, ha reso note le deleghe assegnate agli assessori. «La giunta ha lavorato anche senza deleghe – ha esordio Della Penna –. Questi 40 giorni sono serviti per plasmarci reciprocamente e ho tardato qualche giorno nella consegna, rispetto a quanto annunciato, non per problemi politici, ma per sopravvenuti impegni, come l’agibilità dello Stadio Bartolani, che mi hanno fatto slittare i previsti incontri con i gruppi politici», quindi, con la sua squadra, il Primo cittadino ha reso note le deleghe. Marco Muzzupappa (Lista civica IdeaLista e MSI Destra Sociale) Vice Sindaco e Assessore ai Bandi Europei, Personale, Patrimonio, Arredo Urbano, Verde Pubblico, Ecologia; Teseo Cera (UDC) Assessore alla Pubblica Istruzione, Trasporti, Suap; Angela Coluzzi (Lista Civica Progetto Cisterna) Assessore ai Servizi Sociali, Urbanistica; Danilo Martelli (NCD) Assessore ai Lavori Pubblici, Bilancio; Marzo Mazzoli Assessore all’Ambiente, Energie Rinnovabili, Smart City. «Pochi assessori con molte deleghe – ha commentato il Sindaco – anche per questo li ringrazio: si sono assunti un impegno molto gravoso ma credo in loro. Mi considero parte integrante non solo formale ma sostanziale della Giunta comunale. Non ci saranno divisioni e lavoreremo tutti assieme, anche perché ci sono emergenze in tutti i settori e si tratta di questioni talmente complesse che richiederanno le competenze di più settori».

L’Alleluya Band a Sermoneta, 25/7/14.

Alleluya band

Alleluya band

Anche quest’anno l’associazione “Orizzonte Malawi” organizza il tour dell’Alleluya Band in tutta Italia. La Band sarà a Sermoneta, presso il piazzale antistante la Chiesa di San Tommaso d’Aquino a Carrara-Pontenuovo, venerdì 25 luglio, alle 21, nell’ambito della manifestazione “Estate con noi” a cura dell’Associazione Volontari Parrocchia San Tommaso d’Aquino. L’ingresso alla serata, che ha lo scopo di raccogliere fondi e di diffondere anche la cultura del Malawi, è gratuito. Il tour ha come sempre uno scopo artistico e uno sociale; lo scopo artistico, mira a far conoscere attraverso canti e balli tradizionali la cultura del Malawi nelle piazze delle città italiane. Lo scopo sociale del tour 2014, dal titolo “Mbambande” che significa Meraviglioso, è quello di raccogliere fondi per l’acquisto di medicinali e cibo per il Comfort Community Hospital di Balaka. Orizzonte Malawi è un’associazione no profit composta da volontari che sostiene le attività di Andiamo Youth Cooperative Trust, cooperativa creata nel 1984 da Padre Mario Pacifici e Don Cesare Castelli a Balaka, nel sud del Malawi. Orizzonte Malawi segue e sostiene i numerosi progetti della Cooperativa all’interno delle aree di sviluppo istruzione, sanità, sviluppo sociale, cultura e sport.

VIDEOCORTO NETTUNO 25-27/7/14.

Elvio Calderoni

Elvio Calderoni

Videocorto Nettuno ad un passo dai venti anni: Ancora una volta alla Pro Loco di Nettuno per le proiezioni serali e con la novità di Videocorto Street per i salotti pomeridiani che si terrà all’interno dell’isola pedonale di Via Cattaneo, la rassegna organizzata dalla Pro Loco Nettuno e diretta da Elvio Calderoni e Giulia Bartoli si presenta al pubblico: dodici film in concorso a comporre un quadro d’altissimo livello, tra qualche atteso ritorno e moltissime novità. Gli autori respingono la crisi in varie forme, dal grottesco di PRE CARITA’di Flavio Costa al drammatico di NIENTE, di Alessandro Porzio per la terza volta in concorso, passando per accenti ancor diversi presenti in THRILLER, di Giuseppe Marco Albano, AD ESEMPIO, firmato da Silvio Governi e BEEP di Antonello Murgia. Tutti in un comune stato difficile, in cui la speranza è una perfezione provvisoria, ad un passo dal surreale. A proposito di surrealtà, farà molto parlare di sé IN POLLO VERITAS di Linda Fratini, mentre si riderà di cuore per EPPURE IO L’AMAVO!, lavoro di Cristina Puccinelli Notevole la presenza femminile in concorso, con ben tre registe. Oltre alle opere succitate, compare in concorso anche MEGLIO SE STAI ZITTA, diretto da Elena Bouryka, dove si respira aria da cinema italiano, come in IO, DONNA, in cui alla regia c’è Pino Quartullo. A completare il quadro, due graditi ritorni: quello di Marcello Gori per FIDATI e quello di Luca Dal Canto, rivelazione dello scorso anno, per DUE GIORNI D’ESTATE, infine, SERENATA, di Daniele Zanzari, il più corto dei corti di quest’anno. La selezione ufficiale presenta varie rinunce ed esclusi eccellenti, ma la commissione ha ravvisato in questi 12 piccoli grandi film una qualità di ispirazione e una tendenza a voler uscire da visioni e territori già battuti che sarebbe stato un peccato togliere al pubblico e alla giuria la possibilità di vedere, in riva al mare, in lizza per il Videocorto d’Oro. Ricordiamo che tutti gli appuntamenti sono ad ingresso libero. Tra i giurati di quest’anno, il regista Graziano Diana, il direttore di Maison Valentino Pier Paolo Piccioli, lo scrittore Paolo Di Paolo. Che la gara abbia inizio!

EDIZIONE 2014 – SERATE DI PROIEZIONE

VENERDI 25 LUGLIO
ore 21 Stabilimento Pro Loco Nettuno
MEGLIO SE STAI ZITTA di ELENA BOURYKA
FIDATI di MARCELLO GORI
THRILLER di GIUSEPPE MARCO ALBANO
IO, DONNA di PINO QUARTULLO
SERENATA di DANIELE ZANZARI
NIENTE di ALESSANDRO PORZIO

SABATO 26 LUGLIO
ore 21 Stabilimento Pro Loco Nettuno
DUE GIORNI D’ESTATE di LUCA DAL CANTO
AD ESEMPIO di SILVIO GOVERNI
BEEP di ANTONELLO MURGIA
IN POLLO VERITAS di LINDA FRATINI
PRE CARITA’ di FLAVIO COSTA
EPPURE IO L’AMAVO! di CRISTINA PUCCINELLI

DOMENICA 27 LUGLIO
ore 21 Stabilimento Pro Loco Nettuno
PROIEZIONE CORTI FINALISTI – PREMIAZIONI.

VIDEOCORTO DI CARTA

Quest’anno Videocorto di Carta presenta tre libri e… mezzo! Nel senso che Cosimo Calamini ci regalerà pagine in anteprima dal suo terzo romanzo, IL MARE LONTANO DA NOI, in uscita a settembre. Insieme con lui, ad animare Videocorto Street ci saranno Annalisa Aglioti, con la sua ENCICLOPEDIA DELLA MOGLIE MODELLO, nota per le sue apparizioni tv in Colorado Caffé. Il giorno dopo toccherà alla presentazione dell’opera terza di Elvio Calderoni, L’AMORE GIRATO e, infine, l’esordio, domenica, di Michela Monferrini con la rivelazione dell’anno CHIAMAMI ANCHE SE E’ NOTTE.

VENERDI 25 – SALOTTO delle 18 – Videocorto Street – Via Cattaneo – Nettuno – Presentazione libri: “Enciclopedia della moglie modello” di Annalisa Aglioti, anteprima del nuovo romanzo di Cosimo Calamini “Il mare lontano da noi”.
SABATO 26 – SALOTTO delle 18 – Videocorto Street – Via Cattaneo – Nettuno – Presentazione libro: “L’amore girato” di Elvio Calderoni.

DOMENICA 27 – SALOTTO delle 18 – Videocorto Street – Via Cattaneo – Nettuno – Presentazione libro: “Chiamami anche se è notte” di Michela Monferrini.

PONZA ESTATE 2014: Sull’isola il cinema diventa itinerante, Onde Road presenta FeelMare

Ponza

Sette appuntamenti con i film d’autore, con uno sguardo particolare rivolto al mare. Così Ponza abbraccia il cinema, proponendo un ricco calendario di proiezioni che per circa un mese animerà i suggestivi vicoli dell’isola. La novità, rispetto ad altre rassegne cinematografiche, sta infatti nel carattere itinerante della rassegna FeelMare, curata dall’associazione Eikon e organizzata nell’ambito di Onde Road, che da tre anni propone al pubblico di Ponza il suo originale format culturale adattandolo per questa edizione 2014 non solo alla musica ma anche all’arte e al cinema.

Il Danno la beffa e l’inerzia … 

Comitato No Ant
<Via libera all’Installazione della mega antenna a Scauri. Lo ha deciso il TAR del Lazio – sezione di Latina>
Non si possono leggere frasi del genere e restare indifferenti. Dov’è il Comune di Minturno? Dov’è il regolamento? Dov’è il documento firmato e approvato dalla totalità  dei rappresentanti dell’amministrazione? In breve che cosa ha fatto di concreto l’Amministrazione comunale per evitare l’installazione e dell’antenna di 36 metri alle spalle del campo sportivo Pirae sul lungomare di Scauri e per regolamentarne le future??? La Risposta .. Questa risposta la conosciamo tutti … nulla ..

Pallavolo serie B2: La Pallavolo Minturno scalda i motori

Pallavolo Minturno

È cominciato il Warm up che porterà alla seconda stagione consecutiva in serie B2 femminile per la Pallavolo Minturno.

Tremensuoli: Il saluto del Presidente della Pro Loco di Minturno alla festa di san Nicandro 2014.

pro loco minturnoL’Associazione Pro Loco di Minturno porge il benvenuto e saluta…..

I graditi ospiti che in questa stagione estiva hanno preferito trascorrere le loro vacanze in questo territorio. L’occasione che ci permette di presentarci è la collaborazione con il Comitato per la realizzazione della Festa di San Nicandro nella ridente frazione di Tremensuoli, con il suo ricco programma. Grazie all’impegno e alla passione dei membri, ed alla dedizione a questa occasione che lo ha reso famoso già nei tempi passati, con piacere promoviamo questo avvenimento in quanto di notevole richiamo sociale e culturale. La nostra presenza ci fa sentire partecipi e vicini alla comunità locale, offrendo il proprio contributo atto a rendere il programma più rispondente alle attese. L’esperienza che si identifica nelle Pro Loco è volta sempre a sostenere e tutelare il territorio, le sue bellezze e le tradizioni. Si continua a proseguire un percorso d’attività coinvolgenti varie realtà locali in modo da accrescere l’interesse a diffondere i tesori di questo territorio, maturando così forme e soluzioni, atte ad affermare l’appartenenza ad una struttura sociale e produttiva con l’auspicio di dare sempre maggiori risultati buoni. In conformità a queste esperienze si vogliono perfezionare certi percorsi in modo che nel futuro immediato si possa entrare dal punto di vista della competitività turistica ed ambientale. Non serve ripetere l’elenco dei siti e delle ricchezze presenti nel territorio di Minturno e frazioni, ma è utile ribadire lo sforzo che stanno esprimendo tutte quelle forze culturali e sociali alla promozione, ad iniziare proprio da questa Associazione. Concludo con l’augurio che l’evento possa riscuotere un notevole apprezzamento, premiando così l’impegno e la professionalità che continuano a dimostrare i componenti del Comitato organizzatore.
Con Cordialità.
Valter Creo – Presidente

Valter Creo, presidente della Pro Loco di Minturno

Valter Creo, presidente della Pro Loco di Minturno

L’evento, in onore di Roger Waters, dedicato a tutti i Caduti nella Battaglia di Anzio: Un successo.

DSC_0111“Il concerto spettacolo dei Pink Floyd Legend e della Corale Città di Anzio, che ha registrato il record di presenze a Villa Adele, rientrano nel programma delle Celebrazioni per il 70° Anniversario dello Sbarco di Anzio che ha visto come evento principale il conferimento della Cittadinanza Onoraria di Anzio al grande poeta, Roger Waters. Abbiamo dedicato l’evento a tutti i Caduti dello Sbarco di Anzio, tra i quali l’Ufficiale Britannico Eric Fletcher Waters, padre dell’immenso Roger Waters – cittadino onorario di Anzio, che dopo essere sbarcato ad Anzio nel 44 ha perso la vita negli aspri combattimenti al Fosso della Moletta. Abbiamo voluto che la serata fosse ad ingresso libero per consentire a tanti cittadini, che per ragioni di sicurezza non avevano assistito lo scorso 18 febbraio, di rivivere le intense emozioni che hanno visto protagonista ad Anzio quello che, da molti, è considerato il più grande paroliere-poeta-artista del 900”. Lo ha affermato l’Assessore alla Cultura del Comune di Anzio in riferimento allo “strepitoso successo” dell’evento dedicato al cittadino anziate, Roger Waters ed a tutti i Caduti della Battaglia di Anzio. Durante le due ore e mezza di performance musicale, con circa settanta artisti protagonisti sul palco tra musicisti e coro, sono state riproposte le immagini della cerimonia a Villa Sarsina per il conferimento della Cittadinanza Onoraria a Roger Waters ma soprattutto il video esclusivo della visita del Poeta Britannico al Fosso della Moletta, accompagnato dai Sindaci di Anzio ed Aprilia, sul punto esatto dove perse la vita suo padre, l’Ufficiale Eric Fletcher Waters sbarcato ad Anzio nel 1944 per liberare Roma e l’Italia. Il pubblico ha riservato diverse standing ovation ai Pink Floyd Legend ed al cantante e musicista Fabio Castaldi, accompagnato da musicisti di valore assoluto e dalla Corale Polifonica Città di Anzio che ha dato prova di tutto il suo valore. Emozionanti gli effetti speciali con lo schermo circolare, l’areo ed il maiale volante. Nella prima parte del concerto è stato cantato l’intero album The Final Cut. Perché proprio The Final Cut? Perché esistono molti dischi sulla guerra, ma solo uno che affonda le sue radici, direttamente e in maniera viscerale, nelle vicende dello Sbarco di Anzio. L’album, pubblicato nel marzo del 1983, è dichiaratamente dedicato alla memoria di Eric Fletcher Waters (1913-1944), il padre di Roger Waters che come sappiamo perse la vita combattendo durante la seconda guerra mondiale, nel corso della Battaglia di Anzio il 18 febbraio 1944. Di là di tutto questo, “The Final Cut” è un album che merita tutta l’attenzione possibile. Per i fan watersiani rappresenta, infatti, la sua opera più amata: contrariamente a quanti pensano che sia un disco fatto solo con il materiale scartato da “The Wall”, in realtà ne rappresenta la naturale evoluzione, svincolandosi dal personaggio di Pink per approfondire piuttosto temi dal valore universale e purtroppo sempre attuali. Ancora di più le liriche e le musiche sono l’emanazione della personalità di Waters, la cui voce la fa da padrone accompagnata da atmosfere solenni e oniriche realizzate anche e soprattutto con l’ausilio d’archi e fiati. Purtroppo i Pink Floyd non portarono mai in tour “The Final Cut”, né lo ha fatto mai Waters da solo, anche perché la proposizione live di questo disco, quasi al limite di un’esibizione teatrale, rappresenta una grande ma emozionante sfida, dovendosi misurare gli interpreti con problemi, non solo strettamente musicali ma anche, e soprattutto, interpretative ed evocative; a Villa Adele i Pink Floyd Legend, per la prima colta, lo hanno cantato tutto in onore di tutti i Caduti della Battaglia di Anzio.

Il Sindaco di Anzio (a destra)

Il Sindaco di Anzio (a destra)

Anzio: E’ Simone Angelucci il vincitore del primo concorso fotografico “Nettunia, le due città”.

La foto vincitrice di Simone Angelucci

La foto vincitrice di Simone Angelucci

Venerdì 18 luglio presso lo stabilimento Blue Bay di Anzio sono stati premiati i vincitori della prima edizione del concorso fotografico promosso dall’ Associazione Giovanile Nettunia. Il concorso ha visto l’adesione di 85 partecipanti per un totale di 239 foto. Le 25 finaliste sono state esposte durante la serata, che le ha inoltre rese protagoniste di una simpatica asta di beneficienza condotta dal curatore del concorso Mauro Rinaldi. Il ricavato dell’asta è stato devoluto alla casa famiglia “La coccinella” di Anzio. Di seguito i vincitori premiati per ogni categoria: Glenda Marinelli, categoria “Vita in città”; Carlo Ambrosetti, categoria “Ambiente agricolo”, Marco Bianchi, categoria “Parchi e riserve”; Simone Formicola, categoria “Ville antiche ed aree archeologiche”, Alice Del Vecchio, categoria “Elaborati artistici”; Simona De Franceschi, categoria “Applicazioni fotografiche per smartphone”; Antonio Ciampriello, categoria “Miglior foto fuori concorso amatori/over 35”, Antonio Sancetta, menzione speciale “Ritratto” e Alessandro Crivellaro, menzione speciale “Miglior foto fuori concorso under 16”. Ad aggiudicarsi l’assegno di € 400,00 è stata la foto di Simone Angelucci, primo nella categoria “Area costiera” e vincitore assoluto del Concorso. Le motivazioni delle scelte sono state illustrate dalla giuria di professionisti composta da Mauro Rinaldi, Walter Corizia, Pietro Stampeggioni, Michele Di Sarno e Filippo Anselmi. Due premi sono stati istituiti dagli assessorati al Turismo di Anzio e Nettuno. La Città di Anzio ha assegnato il riconoscimento a Marco Mattarocchia, per volontà di Luciano Bruschini delegato al Turismo e Spettacolo del Comune di Anzio; per la città di Nettuno è stata scelta la foto di Alessandro Pietrosanti, a cui l’Assessore alle Attività Produttive e Turismo Giulio Verdolino ha voluto dedicare questo pensiero: “Piazza Colonna. Il cuore pulsante di Nettuno. Fotografato in un movimento statico. Eccezionale rappresentazione della Nettuno che fu, della Nettuno che è, della Nettuno che sarà!”. Premiata anche la foto di Ciro Gaglioone, vincitore della foto che ha ricevuto più “mi piace” su Facebook. La serata è terminata con il concerto della rock band “Falsi Dei” e con un buffet offerto dallo stabilimento Blue Bay. Ringraziamo tutti gli sponsor che hanno permesso la realizzazione dell’evento; la Regione Lazio e i comuni di Anzio e Nettuno per i patrocini concessi e, non da ultimi, tutti i partecipanti che hanno reso speciale con i loro scatti momenti e panorami delle nostre città. Prossimo appuntamento con il primo KK Tennis Show, esibizione di tennis con Karin Knapp e Piccari Tennis Team, che si terrà venerdì 25 luglio, alle ore 10, presso il Circolo del Tennis di Anzio.Foto di gruppo 2

FORMIA – Slot machine, il regolamento passa in Commissione

Formia

E’ tornata in commissioni riunite Affari Generali e Attività Produttive la proposta di regolamento per la disciplina delle sale da gioco e dei giochi leciti. Dopo un’ampia discussione, nell’ambito della quale si erano evidenziate possibili difficoltà per alcune attività già in atto, la commissione ha dato comunque parere favorevole alla proposta, apportando modifiche e integrazioni, alcune delle quali suggerite dai tanti cittadini che hanno partecipato al processo decisionale producendo le proprie osservazioni.

Latina – ISOLA PEDONALE IN CENTRO CITTA’: LA GIUNTA APPROVA IL PROGETTO

Latina

La giunta comunale ha approvato questa mattina la delibera per l’istituzione  di una zona a traffico limitato al centro della città.

Miss Golfo 2014: a Gaeta l’evento che premia la bellezza

Locandina Miss Golfo 2014

Il Comune di Gaeta e l’Associazione Culturale “New Horizon”, in collaborazione con Radio Antenna Fondi, presentano MISS GOLFO un grande evento di Gaeta d’Estate 2014.

ROMA CAPITALE: USB DIFFIDA IL SINDACO MARINO SU SCUOLA INFANZIA

USB

Si è svolto ieri, 23 luglio, il secondo incontro con l’assessore Cattoi sui problemi degli incarichi nella scuola dell’infanzia, in presenza del vice presidente del Consiglio comunale Franco Marino, dei consiglieri Stampete e Baglio del PD, Raggi e De Vito del Movimento 5 Stelle.

Promozione: altro rinforzo in arrivo in difesa al Formia

Formia Calcio

Altre novità arrivano in merito alla campagna acquisti del Formia 1905 Calcio in vista del prossimo campionato di Promozione.           Il nome nuovo è quello di Giovanni D’ Amora, difensore esterno classe ’90, proveniente anch’ egli dalla Juve Pro Poggiomarino, dopo aver trascorso tutta la trafila in campo giovanile con la maglia del Napoli.

Cori: TRADIZIONI LOCALI E PROMOZIONE INTERNAZIONALE

Cori

Cuervolución on the Road ha fatto tappa a Cori. Ventuno persone armate di zaino e kit di sopravvivenza stanno girando l’Italia, un itinerario di dieci tappe per tutto il mese di luglio. Sfidandosi in una serie di prove nei locali e on the road, dovranno dimostrare di essere dei veri cuervolucionari pronti a tutto. Uno solo vincerà l’ambito viaggio in Messico per due persone.