Latina pronta a ballare il 25 aprile.

Funk Off1Ad aprire ufficialmente la quarta edizione di Lievito sarà la prima funky marchin’ band d’Italia, i Funk Off. Quindici elementi, undici fiati e quattro percussioni, costituiscono lo scatenatissimo gruppo, la più famosa e instancabile marching band italiana. I Funk Off faranno la loro apparizione nel centro di Latina alle 16:30 del 25 aprile: tra fanfare e acrobazie marceranno lungo Corso della Repubblica e all’interno dell’isola pedonale fino a palazzo M, punto di partenza e meta finale della parata. In sedici anni d’attività hanno fatto vibrare e riempito d’energia i più prestigiosi palchi nazionali e internazionali, dall’Umbria Jazz di cui sono marchin’ band ufficiale, ai più noti festival jazz d’Europa. Dispensano adrenalina rileggendo in chiave moderna la lezione di New Orleans e dei gruppi folkloristici italiani, ispirandosi a George Clinton, Maceo Parker, James Brown, ma anche a Frank Zappa e alle nuove tendenze hip-hop e jungle. Alla musica uniscono il movimento e la coreografia: per le strade come sui palchi suonano, corrono, saltano, ballano, rapiscono chiunque li guardi e ascolti con uno spettacolo itinerante che non ha eguali. La street parade dei Funk Off terminerà a palazzo M dove si potrà riprendere fiato assistendo all’inaugurazione di due esposizioni. Si terrà alle 18 il vernissage della mostra-evento “Le isole delle donne – Arte contemporanea e letteratura”. L’esposizione gioca sulla contaminazione connettendo le opere di oltre trenta artiste alla letteratura, sette isole sono accostate ad altrettanti personaggi mitologici e letterari e messe in relazione con i temi del nostro vivere: Cipro e Afrodite, Lesbo e Saffo, Creta e il Minotauro, Ogigia e Calipso, Itaca e Ulisse, Atlantide e l’isola dei morti. Il progetto è curato da Fabio D’Achille nella parte artistica, la professoressa Laura De Angelis si è occupata della selezione letteraria. Sarà inaugurata invece alle 19 la mostra d’arte contemporanea di David Parenti “Pier Paolo & James – Ribelli con una Causa” curata da Luigi Ferdinando Giannini. La personale, con cui Parenti rende omaggio a Pasolini e James Dean in occasione dei 40 e 60 anni dalla loro scomparsa, raccoglie opere eseguite a matita e con tecniche miste su fogli di cartone e legno e serigrafie su tela plastificata attraverso le quali, con cura dei dettagli e appassionate interpretazioni, l’artista fa rivivere alcuni grandi miti della storia del cinema. Anche quest’anno Lievito allestirà ogni giorno un corner dedicato alla degustazione di sfizi locali, quella di sabato sarà offerta da Strada dei Vini, dalla trattoria Assunta e dal caseificio dei fratelli Cuomo. Solo dopo essersi rifocillati, alle 21, si prenderà posto nella sala grande di palazzo M per assistere alla “Serata futurista” proposta dalle compagnie Maia e della Bombarda. Attori e cantanti dei due gruppi teatrali interpreteranno alcuni brani scelti tra la variegata produzione del Futurismo. Lo spettacolo, dietro l’apparente rigore formale del reading letterario, cela uno stravagante e divertente omaggio al movimento artistico che nacque nei primi anni del Novecento. I testi selezionati (manifesti, poesie e sintesi teatrali) saranno riletti dai “reader” della Compagnia Maia in chiave originale e ironica, con l’accompagnamento musicale dal vivo della Compagnia della Bombarda.Funk Off

Piano Strategico: Sviluppo Area Archeologica Vesuviana.

20150423_164914Piena condivisione del percorso da seguire e massima disponibilità a cooperare con l’Amministrazione comunale di Boscoreale per lo sviluppo della città: E’ questo, in sintesi, l’esito dell’incontro sul Piano Strategico per lo sviluppo delle aree comprese nel Piano di gestione del sito Unesco “Aree archeologiche di Pompei, Ercolano e Torre Annunziata”, tra le quali rientra anche Boscoreale, svoltosi ieri pomeriggio con le forze economiche e sociali, le associazioni culturali e gli operatori turistici presenti sul territorio. Nel corso del proficuo confronto, l’assessore ai beni ambientali e culturali, Paolo Persico, ha diffusamente illustrato le prime linee guida varate dall’Amministrazione comunale, pubblicate sul portale internet www.comune.boscoreale.na.it, sezione “Piano Strategico. Sviluppo Area Archeologica Vesuviana”. Si tratta di un documento che illustra quanto fatto dall’Amministrazione comunale in questi due anni, impegnata ad accelerare gli interventi programmati da tempo, e a sbloccare opere ferme per riconnettere il territorio di Boscoreale con l’area degli scavi di Pompei e, contemporaneamente, attraverso le peculiarità del territorio (centro storico, produzioni agricole e artigiane tipiche) ricollegare la città al percorso naturalistico del Parco Nazionale del Vesuvio. “Il Piano Strategico –spiega l’assessore Paolo Persico- rappresenta uno strumento basilare per lo sviluppo del territorio e un’occasione, forse unica, per costruire una prospettiva di crescita della nostra comunità. Per essere efficace, però, deve avere una forte condivisione degli attori fondamentali della vita economica, sociale e culturale dei nostri territori. La leva fondamentale per lo sviluppo di Boscoreale –sostiene Paolo Persico- è costituito dalla presenza dell’Antiquarium nazionale con l’annessa Villa rustica che oggi ha una media di quindicimila visitatori. Il Museo può crescere se migliora la situazione intorno, migliorano le vie d’accesso, si creano altri attrattori”. Gli attrattori fondamentali per la crescita della città sono stati individuati nell’Antiquarium nazionale “Uomo e ambiente nel territorio vesuviano”, nel Busvia per il Vesuvio e nel nascente “Museo del Parco del Vesuvio”. Boscoreale, infatti, è capofila del nascente “Museo del Parco del Vesuvio” realizzato in sinergia con l’Ente Parco e l’Osservatorio Vesuviano, ed è parte di un complesso più ampio denominato “vesuvio@emotion” con un percorso dedicato al racconto del mito del Vesuvio e l’evoluzione del rapporto tra agricoltura, paesaggio e cibo. Di recente è stato consegnato al Comune, da parte del concessionario, esecutore, il complesso denominato Auditorium e centro culturale, realizzato con i fondi ex legge 219/81, in una posizione adiacente all’Antiquarium nazionale. La struttura è dotata di un Auditorium coperto di quattrocento posti e di un’arena scoperta di duecento posti, oltre ad altri spazi espositivi. La Busvia del Vesuvio, invece, è operativa dal 2010 e costituisce un volano altrettanto fondamentale. Sono, infatti, circa ottantamila i visitatori che annualmente entrano al cratere del Vesuvio lungo la Strada Matrone dal versante di Boscotrecase, utilizzando questo mezzo che consente l’attraversamento di una parte molto spettacolare del Parco. L’impegno dell’amministrazione si concretizza anche attraverso il Pru – Piano Recupero Urbano -, che interessa proprio l’area archeologica e quelle circostanti. Centrale è anche il progetto Novus Ager. Un progetto di riconnessione del paesaggio tra Boscoreale e Pompei recuperando anche visivamente il paesaggio dell’agricoltura romana e del giardino tipico vesuviano incentivando la nascita di piccole strutture d’ospitalità diffusa e valorizzando le produzioni tipiche. A ciò va aggiunto l’itinerario Unesco “Oltre le mura: città e campagna all’ombra del Vesuvio” che va sviluppato e creato coinvolgendo gli attori locali. “L’occasione del “Piano Strategico” -sostiene il sindaco Giuseppe Balzano- offre una possibilità unica di riqualificazione e di riscatto per il territorio boschese, ad alto potenziale turistico, ricettivo e produttivo, che altrimenti non avrebbe altra opportunità di rinascita”. Per osservazioni, contributi e suggerimenti sul Piano Strategico è stata attivata l’apposita e-mail pianostrategico@boscoreale.gov.it20150423_171304-1

Arte e Magia ad Anzio, 8-15-22 e 29 maggio.

fancy3La presentatrice Fancy Menei Hurtado continua a stupire per la sua ecletticità, dalla tv al live, da prima donna ad autrice di spettacoli artistici. Quattro appuntamenti imperdibili, unici nel proprio genere, la fantasia torna a splendere per una nuova kermesse. Fancy Menei e Mago Ascanio, in collaborazione con l’associazione culturale ”Trio Fenice”, presentano “Magic Fever”, un contest originale, una battaglia tra maghi che coinvolgerà il pubblico direttamente ai tavoli…si, perchè il tutto avverrà presso il Ristorante Il Faro, Viale Severiano 3, ad Anzio, che accoglierà con buon gusto l’arte e la magia. Un’ atmosfera rilassante ed elegante permetterà di vivere serate diverse catturati dall’illusione e accarezzati nel palato. Si aprirà in forma poetica, introducendo in versi dedicati l’arte magica, interpretate da Fancy Menei Hurtado, seguito da un gustoso assaggio sulla magia col Mago Ascanio insieme introdurranno il Mago concorrente. Appuntamenti tutti i venerdì di maggio:
• Venerdì 8 maggio – “Comedy Magic” – Mago cucù;
• Venerdì 15 maggio – “Magia Classica”: Maxim l’illusionista;
• Venerdì 22 maggio – “Magia della Mente” – Dr Brain;
• Venerdì 29 maggio – Serata conclusiva: The Mentalist “Salto nel buio” Mago Ascanio, al termine premiazione del Mago I edizione “Magic Fever” Il Faro.
Il pubblico oltre a votare potrà, se vorrà, fornire poesie o proporsi con propri numeri magici, per prossime kermesse al gruppo Facebook Magic Fever, lasciando il proprio nome, cognome e numero di telefono. Le poesie non dovranno contenere brani offensive che ledano la dignità altrui, per credo, razza o religione, e dovranno avere come tematica la magia. Il Faro menù pesce, serata “Magic Fever” ad euro 30.trio fenice

Teatro Cafaro Latina: Nessuno muore, 29/4/15.

NessunoMuore(large-no-logo)“Nessuno muore”, il nuovo spettacolo di Luca De Bei, arriva in anteprima nazionale il 29 aprile 2015 nell’ambito della rassegna LIEVITO a cura di Rinascita Civile. Dopo il grande successo de “Le mattine dieci alle quattro”, presentato proprio a Latina nel 2012, il regista ha deciso di debuttare proprio nel capoluogo pontino con la sua nuova fatica prodotta dal Teatro della Cometa e da Neraonda. «“Nessuno muore” – spiega De Bei – è un testo con otto personaggi che incrociano le loro vite e i loro destini in un microcosmo variopinto. Un testo che affronta, anche con ironia, argomenti come la censura, la libertà, la violenza, la diversità, la solidarietà, la malattia, l’alienazione, la speranza, la solitudine, il degrado di una società che non sembra più in grado di offrire possibilità agli individui che la compongono. La sfida risiede nel tentativo di creare uno spettacolo che appassioni e diverta il pubblico, fornendo però anche spunti di riflessione sui tempi che viviamo». Ricco il cast di giovanissimi interpreti già conosciuti dal grande pubblico della fiction italiana: Alessandro Marverti (“Romanzo Criminale”), Federica Bern (“Grand Hotel”), Arianna Mattioli (“A un passo dal cielo”), Giulio Forges Davanzati (“Piper”), Chiara Augenti (“Tre metri sopra al cielo”), Andreapietro Anselmi (“Romanzo di una strage”), Maria Vittoria Argenti (“La Narcotici”), Michele Balducci (“Francesco”) saranno i protagonisti della girandola di emozioni sapientemente orchestrata da Luca De Bei. Le scene sono opera di Lorena Curti, i costumi di Lalla Sabbatella, le luci di Marco Laudando e le videoproiezioni di Marco Schiavoni. Lo spettacolo sarà in scena al Teatro della Cometa di Roma a maggio ed è prevista una tournee per la prossima stagione. Il debutto in anteprima a Latina è stato voluto e organizzato dall’Associazione Culturale a-tensione. Arianna Mattioli e Alessandro Marverti, che con Maria Belli hanno fondato quattro anni fa l’Associazione, sono presenti nell’operazione nella duplice veste di attori e organizzatori. «Dopo Itinerarte, la rassegna del 2013 che ha avuto un grande successo di pubblico e critica, volevamo tornare a Latina – affermano Mattioli e Marverti -. All’epoca organizzammo il tutto grazie al sostegno di Massimo Negri, una persona a noi cara che non c’è più e che teneva molto a questa città. Ci ha insegnato molto, ci ha insegnato a lottare per cercare di diffondere le nostre idee attraverso l’arte, a far sentire la nostra voce. Questo spettacolo, qui, in questo teatro, in qualche modo glielo dovevamo. Il titolo dello spettacolo nasce da una frase che Luca vide scritta su di un muro che diceva “Nessuno muore se vive nel cuore di chi resta” e questo per noi è “restare”. È poi un grande onore essere all’interno di Lievito, un appuntamento ormai ricorrente che cresce d’anno in anno e ha un cartellone ricco d’eventi d’altissimo livello. La gioia di debuttare nella mia città è immensa: non avrei potuto chiedere un regalo più grande per il mio compleanno che cade in quel periodo – confessa Arianna Mattioli anche attrice dello spettacolo – E il regalo più grande so che me lo faranno i miei concittadini che sono certa sosterranno il nostro lavoro con la tenacia che li contraddistingue. Perché Latina non è solo scandali sui giornali e modelle da copertina, Latina è una città che chiede cultura e aggregazione e Lievito ne è un esempio». L’appuntamento è il 29 aprile al Teatro Cafaro, dalle 19 aperitivo e musica nel Foyer, dalle 21 lo spettacolo. Info e prevendite: 3341880957. Biglietti: 15 euro intero, 10 euro ridotto (Studenti e gruppi).NESSUNO MUORE FOTO LATINA

Il Prefetto di Roma ha incontrato il Sindaco di Anzio.

20150423_100121Questa mattina il nuovo Prefetto di Roma, Franco Gabrielli, è stato ricevuto nella Casa Comunale di Villa Sarsina dal Sindaco di Anzio, nell’ambito di una serie di incontri pianificati dalla Prefettura nei comuni più importanti dell’area metropolitana. All’incontro istituzionale, tenutosi all’interno della Sala Giunta, hanno partecipato i massimi Rappresentanti delle Forze dell’Ordine del territorio, il Comandante della Polizia Locale, il Segretario Generale, il Vicesindaco e l’Assessore alle Politiche Sociali. Il Sindaco, dopo aver accompagnato il Prefetto in una rapida visita dell’edificio, è intervenuto con una rapida descrizione del territorio comunale e delle criticità in alcuni quartieri come Falasche (Via della Lottizzazione) e Lavinio Stazione che, come giustamente segnalato dai cittadini residenti, necessitano di una maggiore presenza delle Forze dell’Ordine. Il Sindaco ha chiesto l’aiuto della Prefettura, con l’invio di nuovo personale per rendere più sicuro il territorio, almeno durante la stagione estiva, quando la città triplica le residenze e per l’effettuazione di sgomberi definitivi di fabbricati, occupati da non aventi diritto che stanno creando gravi disagi ai cittadini. Il Prefetto di Roma, Franco Gabrielli, ha dichiarato la disponibilità ad incrementare la presenza delle Forze dell’Ordine durante la stagione estiva ed a coadiuvare il Sindaco, in base ad un piano coordinato di interventi, in operazioni congiunte che a tutela della cittadinanza e per ripristinare l’ordine sul territorio, inoltre, il Prefetto ha sottolineato l’importanza, per le Amministrazioni Comunali, di valorizzare e puntare maggiormente sul corpo della Polizia Locale che, comunque, ad Anzio attualmente opera con una carenza di organico pari al 50%. Al Sindaco è stata sottolineata l’esigenza che la Città di Anzio si doti di un piano di protezione civile pratico, semplice ed operativo che, al momento del bisogno, sia immediatamente in grado di fronteggiare l’emergenza. Nei prossimi giorni il Sindaco di Anzio invierà al Prefetto di Roma un pratico piano di priorità per iniziare a risolvere alcune criticità presenti sul territorio comunale.20150423_094007

Mar del Plata (Argentina) ha celebrato il “Natale di Roma”

mar del plataAnche Mar del Plata (Argentina) ha celebrato il 21 aprile scorso il “Natale di Roma”, il 2768° anniversario della fondazione della città eterna, con i festeggiamenti organizzati dalla “Famiglia Laziali Uniti” presieduta dalla tremensuolese Assunta D’Onofrio. Dopo il benvenuto, sono stati proiettati alcuni filmati sulle celebrazioni dell’anniversario degli ultimi tre anni, realizzati dal programma televisivo dedicato alla collettività italiana residente in loco “Spazio Giovane”. Presente in questa occasione Marcelo Carrara, uno dei curatori del programma. Di seguito una breve storia di Roma è stata illustrata insieme con alcuni aneddoti da Pietro Buffachi, socio dell’associazione laziale, e da Renato Usai. A rivolgere un saluto ai partecipanti – si legge nella nota diffusa da “Spazio Giovane” – Raffaele Vitiello, già presidente del Comitato di Mar del Plata appena rieletto quale membro dell’organismo, che ha ringraziato i votanti per la riconferma ottenuta. “È la prima volta che celebriamo il compleanno di Roma in Argentina e siamo entusiasti della risposta della comunità marplatense, italiana e non – ha detto a Spazio Giovane la presidente D’Onofrio, annunciando l’intenzione di ripetere le celebrazioni anche l’anno prossimo, coinvolgendo le associazioni italiane presenti a Mar del Plata.mar del plata 1

Ad Anzio non c’è più nessuno a fare opposizione

marco maranesiPrendo atto che il Consigliere Gatti, sostenitore di Candido De Angelis a Sindaco ed eletto in Fratelli d’Italia, è passato in maggioranza nello stesso partito che vede l’Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Anzio, Laura Nolfi, figura locale di primo piano del Nuovo Centrodestra guidato dal Ministro dell’Interno, Angelino Alfano. Il Consigliere Comunale Gatti motiva il suo sostegno al sindaco Bruschini ed il suo ingresso in maggioranza nel partito della Nolfi dicendo: “Non c’è più nessuno a fare opposizione. Non ho approvato le dichiarazioni di Maranesi in consiglio sulla Nolfi”. Mi domando se è tutto vero… Sono attaccato frontalmente dal Consigliere Gatti perché ho rivolto in Consiglio e sulla stampa il mio apprezzamento pubblico all’Assessore Nolfi che, sempre a mio parere, ha avuto il merito di prendere finalmente posizione sul pessimo servizio della refezione scolastica, annunciando la revoca dell’appalto e confermando il non rispetto del capitolato da parte della ditta. Un Assessore viene in Consiglio e fa marcia indietro, a tutela della qualità del servizio, ed io avrei dovuto continuare ad attaccarla strumentalmente per non so quale ragione di natura politica? Dico all’amico Consigliere Gatti che noi non siamo al servizio di logiche politiche, ma siamo al servizio dei cittadini di Anzio e quando qualcuno, chiunque esso è, assume posizioni favorevoli alla città abbiamo il dovere di sostenerle; per di più che, in questo caso, parliamo di un servizio rivolto ai bambini. Se Gatti cercava una scusa per passare in maggioranza, dopo aver chiesto i voti sostenendo De Angelis, ha trovato la scusa sbagliata. Passare nello stesso partito di Laura Nolfi, motivando con i miei apprezzamenti all’Assessore le ragioni di una scelta è qualcosa di incredibile che mi ha lasciato basito. Fino ad oggi sulla refezione scolastica e su quanto si cela dietro quell’appalto l’unico ad esporsi pesantemente ed a pagarne le conseguenze in termini politici e personali è stato il sottoscritto! Sono io e non Gatti ad essere stato denunciato dalla dottoressa Santaniello, sono io e non Gatti ad essere andato alla Guardia di Finanza per far valere i diritti dei cittadini di Anzio ad essere informati su quello che mangiano a scuola i loro figli, sono io e non Gatti ad aver affrontato una conferenza stampa “drammatica” dove pubblicamente ho detto cosa si celava dietro quel servizio, sono io e non Gatti ad essermi scontrato con il Sindaco, con l’Assessore, con il Presidente del Consiglio Comunale, con i Dirigenti, con il mio stesso partito per dare seguito ad un’azione concreta a difesa dei cittadini ed io sono stato eletto a sostegno del sindaco Bruschini, del quale resto amico a livello personale, ma dal quale oggi sono politicamente distante, io ero il Capogruppo del partito di maggioranza in Consiglio Comunale, io ero il Presidente della Commissione Ambiente e Sanità…. Io, sulla mia persona, ho pagato un prezzo altissimo per aver assunto una posizione a difesa della Città. Io ho dovuto scegliere ed ho rinunciato a tutto questo per dare seguito ad una battaglia di legalità e trasparenza che al Comune di Anzio, in molti casi, continua ad essere un’utopia. Invito l’Assessore Nolfi ed il dottor Droghini a ricostruire subito un Ufficio Pubblica Istruzione credibile, con dipendenti onesti e qualificati che sanno dare risposte certe alle migliaia di famiglie che ruotano intorno al servizio. In una Città dove tutti annunciano dimissioni ed io sono l’unico ad averle date concretamente, non accetto giochetti da nessuno. Auguro buon lavoro al Consigliere di maggioranza Gatti ed invito l’Assessore Nolfi, che io ho criticato duramente, quando non assumeva una posizione autorevole, a guardarsi le spalle dai suoi nuovi colleghi di partito.
Marco Maranesi

Un condannato per corruzione nominato Dirigente del Comune di Anzio

marco maranesiAuguro buon lavoro al nuovo dirigente del Comune di Anzio, Bartolomeo Schioppa, condannato con sentenza definitiva per corruzione, truffa e falso al quale sono stati conferiti ulteriori 12.000 euro all’anno per occuparsi di “studio di norme locali e sicurezza sul territorio” ed il quale ha intentato un contenzioso all’Ente, per ulteriori 150.000 euro, quale “ringraziamento” per la clemenza della politica e dell’Ufficio Provvedimenti Disciplinari “per non averlo licenziato”. Cosa dire… un condannato per corruzione, truffa e falso, con sentenza definitiva, nominato Dirigente con la delega ad occuparsi della sicurezza dei cittadini è qualcosa di grande, che ci vede fare scuola in Italia nel campo della Pubblica Amministrazione. Ovviamente tutto questo con i soldi dei cittadini di Anzio. Un’ultima battuta dopo il ritorno del sindaco Bruschini alla guida della città. Complimenti per le sue scelte e presenti al nuovo Prefetto di Roma, dott. Gabrielli il curriculum del nuovo Dirigente per la Sicurezza della Città di Anzio!
Marco Maranesi

Minturno: Il Comitato san Nicandro 2015 di Tremensuoli.

comitatoNel 2015 si rinnova la fede in san Nicandro martire, protettore di Tremensuoli di Minturno, infatti, dal 9 aprile scorso, s’è costituito il nuovo comitato per i festeggiamenti del santo patrono della frazione collinare minturnese, che domina la riviera di Scauri. Sotto la guida del presidente don Massimo Capodiferro, una sempre più grande voglia di stare insieme in nome di san Nicandro, sta facendo nascere una collaborazione che, idealmente, riunisce in un corpo solo sia il comitato sia i residenti di Tremensuoli, affinché la “festa” sia sempre una maggiore dimostrazione di fede, ma anche di riscoperta delle tradizioni e di coinvolgimento dei giovani che si stanno avvicinando al gruppo di volontari che sta mettendo in campo l’esperienza d’alcuni ed il rinnovamento con la presenza di nuovi membri. Per il 2015 il comitato festeggiamenti ha intenzione di proporre, oltre i punti fermi delle festa e delle tradizioni secolari, una serie d’iniziative per continuare a far rivivere il villaggio di Tremensuoli; ricordiamo che questo borgo festeggia il 1070° compleanno e grazie allo storico locale Aurelio Carlino, ci sarà una serie d’eventi che s’integreranno nel programma festivo in onore di san Nicandro. Non mancheranno le serate culinarie in piazza, la musica, i giochi popolari, gli sbandieratori, il teatro, il tutto per fa rivivere questa comunità operosa ed ospitare al meglio quanti scelgono questo luogo ameno per ritemprarsi ed assaporare ciò che le tradizioni localini cui ormai non si riesce a trovare nella quotidianità. Il nuovo comitato per la festa del 2015 del presidente don Massimo, ha un nuovo vice-presidente nella persona di Pietro D’Acunto, un nuovo segretario Giovanni D’Ambrosio, i tesorieri sono Gino Ranieri e Pino D’Amici, il direttore artistico ed addetto stampa Giovanni D’Onofrio; i consiglieri sono:, Massimo Ferrara, Pino Galluzzi, Sandro Matano, Pasquale Punzo, Giuseppe Serao, Nicandro Sorgente, Lucio Tuccinardi. Tra i collaboratori annoveriamo Carmine Caiazzo, Aurelio Carlino, Alessandro D’Acunto (USA), Luciano Di Cicco, Giuseppe Di Nuzzo (Svizzera), Giancarlo Grammatico, Cristian Granata, Pino Matano, Mario Passaretti, Gianni Tomao, Eliana Viccaro. La voglia di fare bene in onore di san Nicandro è ai massimi livelli, l’entusiasmo è alle stelle e sicuramente quest’anno il comitato sarà ripagato dall’effetto e dal sostegno immancabile della comunità tremensuolese e non solo. Naturalmente la porta d’accesso al comitato, per i fedeli di san Nicandro ed a quanti amano Tremensuoli, è sempre aperta, rivolgendosi a don Massimo, presso la parrocchia o al comitato stesso. Per info: 3281813620 – 3475912752 – tremensuoli@cheapnet.it

Aprilia: 600.000 NO!, 24/4/15

9cVenerdì 24 aprile prossimo, alle ore 11:30, in prossimità del 25 aprile, 70° anniversario della Liberazione Nazionale dall’occupazione nazi-fascista, presso l’Auditorium dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Rosselli” di Aprilia, l’Associazione “Un ricordo per la pace” organizzerà l’evento: “600.000 “NO!” – La resistenza dei nostri militari internati nei lager nazisti”. Sarà possibile una visita pubblica all’esposizione bellica permanente denominata “Un ricordo per la pace” sul tema “Aprilia in guerra: la battaglia di Aprilia”. L’iniziativa dell’Associazione “Un ricordo per la pace” ha ottenuto la concessione del logo ufficiale delle celebrazioni del 70° Anniversario della Resistenza e della Guerra di Liberazione che accredita l’iniziativa quale progetto rientrante nel Programma ufficiale delle celebrazioni del 70° Anniversario della Resistenza e della Guerra di Liberazione a cura della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Struttura di Missione per gli Anniversari di interesse nazionale. Durante la manifestazione, che ha avuto l’approvazione della Dirigente d’Istituto prof.ssa Viviana Bombonati saranno proiettati alcuni documentari realizzati dall’Associazione “Un ricordo per la pace” tra cui il video-documentario “FRAMMENTI DI MEMORIA” realizzato in occasione della cerimonia del 27 gennaio scorso, giornata della Memoria, organizzata dalla Prefettura di Latina presso il Teatro Cambellotti a Latina. Nei filmati in programmazione le testimonianze d’ex Imi di Aprilia e della Provincia di Latina che hanno ricevuto recentemente la medaglia d’onore. Si auspica un confronto diretto dei cittadini con questi eroi inconsapevoli ad oggi ultranovantenni, protagonisti di una parte della nostra storia che per molti anni è stata oscurata e dimenticata. La loro è considerata una delle prime forme di resistenza al nazismo: a costo della propria vita, nella quasi totalità, non optarono per la collaborazione a favore della Germania nazista. Deportati nei lager e sottoposti a dure umiliazioni, alla fame ed al lavoro coatto, tennero fede al giuramento verso la Patria, allora Regno d’Italia. Furono circa 50000 i nostri soldati che morirono nei campi nazisti e migliaia ne morirono dopo la liberazione per le gravi malattie contratte. Dalle testimonianze dirette degli ex militari si passerà alla visita guidata all’esposizione dei reperti storici della collezione Bonacini per una full-immersion nella seconda guerra mondiale, attraverso le divise e l’equipaggiamento dei soldati delle varie nazionalità; presente nella sezione italiana la divisa del soldato semplice che si differenzia significativamente da quella degli ufficiali per la rozzezza del tessuto. La visita si avvarrà della consulenza storica del Generale dott. Massimo Coltrinari e del Generale Luigi Marsibilio. L’esposizione bellica permanente denominata “Un ricordo per la pace” sul tema “Aprilia in guerra: la battaglia di Aprilia” fu inaugurata esattamente due anni fa, il 23 aprile 2013 con patrocinio del Comune di Aprilia; essa accoglie uniformi ed equipaggiamento dell’Italia e degli eserciti che hanno combattuto dal gennaio 1944 al 28 maggio 1944 nel territorio di Aprilia, sulla strada per la liberazione di Roma che avvenne il l8 giugno 1944. Curata da Elisa Bonacini e dall’Associazione “Un ricordo per la pace”, l’esposizione è composta di circa 300 pezzi provenienti dalla raccolta storica di Ostilio Bonacini ed un esiguo numero di reperti bellici e documentazioni provenienti da altri cittadini di Aprilia. Nella manifestazione sarà presente anche un momento commemorativo con la deposizione di un omaggio floreale dell’Associazione “un ricordo per la pace” al monumento in memoria di Eric Fletcher Waters e dei caduti dispersi della battaglia di Aprilia ubicato nel piazzale dell’Istituto. L’omaggio floreale sarà deposto anche in nome di Harry Shindler , rappresentante in Italia della “Italy Star Association 1943-1945”. L’Associazione “Un ricordo per la pace” ed Harry Shindler sono stati i promotori dell’iniziativa del memoriale realizzato dal Comune di Aprilia ed inaugurato nella cerimonia del 18 febbraio 2014, cui ha partecipato il cantante Roger Waters. Per prenotazioni ed informazioni unricordoperlapace@gmail.com – 3280751587 (ingresso gratuito).manifesto2

Castelforte: La minoranza chiede delucidazioni sul campo comunale.

In una lettera aperta al primo cittadino i consiglieri Ciorra e Cardillo chiedono delucidazioni sullo stato dei lavori che interessano il campo sportivo di Castelforte centro protagonista nei prossimi giorni di un evento di beneficienza al quale prenderà parte la Nazionale Attori.

S.Cosma e Damiano:Ottimi risultati dalla differenziata

I cittadini pagheranno meno sulla tassa provinciale

I cittadini del Comune di Santi Cosma e Damiano pagheranno la percentuale provinciale minima sulla tassa rifiuti in seguito all’ottimo risultato di raccolta differenziata che contraddistingue, ormai da anni, la comunità Sancosimese.

Nola:workshop gratuito dedicato alla ripresa televisiva in alta definizione e 3d

Da una collaborazione tra l’Accademia di Belle Arti di Nola e la Trans Audio Video Group, arriva il workshop gratuito dedicato alla ripresa televisiva in alta definizione e 3d. Nato per offrire agli studenti del corso di laurea triennale in Cinema, televisione e fotografia l’opportunità di completare il loro percorso accademico con una sezione pratica che li mettesse a contatto con strumenti e tecniche professionali, il laboratorio si svolgerà nei giorni 23 e 24 aprile 2015 e sarà esteso a tutti coloro che, animati di passione e interesse, vorranno apprendere i sistemi di ripresa (camere e ottica) per cinematografia elettronica in Hd e 4k.

BOSCOREALE: ENTRO FINE ANNO SARANNO ULTIMATI I LAVORI DELLA STAZIONE CIRCUMVESUVIANA “VILLA REGINA”

Visita nuova stazione Circumvesuviana Villa  Regina - 21.4.2015 028Sono in fase d’avanzata esecuzione i lavori per l’ultimazione della nuova stazione “Villa Regina” della Circumvesuviana, sulla linea Napoli-Sorrento, che sorge a Boscoreale, su Via Settetermini, in prossimità dei popolati rioni Penniniello di Torre Annunziata e Villa Regina di Boscoreale, destinata a servire anche l’area archeologica boschese e l’Istituto superiore Vesevus.

Acerra: Congresso “Salute&Benessere”, 23/4/15

foto esternaSi terrà il 23 aprile presso il Castello Baronale di Acerra il III Congresso “Salute&Benessere”- Prevenzione delle Patologie Multifattoriali. Tali patologie provengono e da fattori genetici ed ambientali associati a quelli comportamentali quali la sana e corretta alimentazione, la giusta attività motoria e l’uso di tabacco.

Latina: Buon compleanno, Adriana

foto 81Sabato scorso, 18 Aprile, nella sala del Circolo Cittadino di Latina, si sono ritrovate tutte le fervide menti della città per festeggiare gli 80 splendidi anni di una donna straordinaria. Insegnante, scrittrice, poetessa, Adriana Vitali Veronese, è stata celebrata da parenti e amici in un’inaspettata festa a sorpresa.

Sabaudia: Giornata della prevenzione del diabete infantile

liberi per volareSabato 18 aprile a Sabaudia si è svolta una notevole e lodevole iniziativa che ha visto coinvolte varie associazioni che operano sul territorio. L’Associazione dei genitori “Liberi per Volare” per proposta dell’A.S.D. Pallacanestro Sabaudia e il supporto dell’Associazione di Cittadini al Lavoro ha organizzato “la giornata della prevenzione del diabete infantile”.

Anzio: Un “selfie” per Elisabetta, 17/5/15

Elisabetta Fusi

Elisabetta Fusi

Nell’era degli smartphone e dei selfie, dove tutti vogliono apparire e mostrare sui social network gli spaccati della propria vita quotidiana, ecco nascere un “selfie” davvero speciale, che invita alla solidarietà e che dà speranza:

Demolito il container che ospitava gli uffici della dogana sul porto di Pozzuoli

DemolizioneContainerI tecnici e gli operai del Settore Ambiente del Comune di Pozzuoli, su delega espressa dell’assessore all’Ambiente Franco Cammino e del sindaco Vincenzo Figliolia, hanno fatto demolire il container in lamiera che ospitava la Dogana e la Finanza, sul porto di Pozzuoli. Il manufatto, che insisteva nella zona portuale da oltre trenta anni, è stato rimosso per bonificare e abbellire l’intera area interessata anche dai lavori aggiuntivi del PIU Europa.

Più collegamenti ferroviari tra Caserta e Roma

FERR1Più collegamenti ferroviari tra Caserta e Roma: una stazione più decorosa e accogliente per i turisti con una sala per i passeggeri in transito e con l’attesa, uno scalo più sicuro grazie alla videosorveglianza.