Latina: Torna il concerto pontino più atteso dell’anno, 1/5/15

1maggio copiaL’organizzazione ha dato il via alle selezioni ufficiali per partecipare da solisti o con la propria band al concerto che sì terra in Piazza del Popolo a Latina il 1° maggio 2015. La partecipazione è aperta a tutti, senza limiti d’età e tipologia d’esibizione. Non sono ammesse le cover band, si preferisce dare spazio alle nuove idee e proposte musicali. Per partecipare basta iscriversi online sul sito ufficiale www.1maggiocittadilatina.it oppure tramite Facebook, compilare il modulo con tutti i dati personali e della band e allegare i propri brani musicali L’organizzazione da sempre sensibile a tutti i temi sociali, invita le associazioni interessate a promuovere le loro attività a partecipare gratuitamente all’evento. Quest’anno, infatti, grazie alla nuova isola pedonale, si potrà avere una piacevole passeggiata al centro città, che è diventata un forte richiamo per residenti e non. Per partecipare all’evento contattare l’organizzazione a: primomaggiolatina@gmail.com / 3805204687.

Anzio: Apertura dell’Anno Innocenziano, 13/3/15

StampaL’Arciprete/Parroco della Parrocchia, Santi Pio e Antonio, P. Francesco Trani ed il Sindaco di Anzio, venerdì 13 marzo alle ore 18, invitano la Cittadinanza a partecipare all’apertura dell’Anno Innocenziano, nel giorno del quarto centenario della nascita di Papa Pignatelli. La solenne Celebrazione Eucaristica, che si terrà presso la Chiesa Madre di Anzio, sarà presieduta dal Vescovo Diocesano di Albano, mons. Marcello Semeraro. Il programma delle celebrazioni per l’Anno Innocenziano prosegue sabato 14 marzo alle ore 9, presso l’Auditorium dell’Istituto Polifunzionale “Marco Gavio Apicio” in Viale Nerone, con il convegno “Innocenzo XII e il suo tempo”, organizzato dal Liceo Scientifico Innocenzo XII. Tra i relatori, il prof. Andrea Marcellino, il prof. Clemente Marigliani e l’arch. Cesare Puccillo. Nel corso del 2015 sono previsti convegni, appuntamenti culturali, rievocazioni e lo sviluppo di un rapporto di gemellaggio con Spinazzola, città natale di Papa Innocenzo XII. Domenica 12 luglio, giorno dell’elezione al Soglio Pontificio del Cardinale Antonio Pignatelli, sarà la giornata più espressiva del programma delle celebrazioni:
• Ore 10: Benedizione dei Naviganti al Porto;
• Ore 12: S. Messa presso la Chiesa Madre Santi Pio e Antonio presieduta dal Card. Gianfranco Ravasi;
• Ore 18:30: Palazzo Comunale – Commemorazione ufficiale di Innocenzo XII con presentazione di un quadro raffigurante Papa Pignatelli;
• Ore 19:30: Piazza Pia – Scopertura Monumento bronzeo dedicato a Papa Innocenzo XII.

Il monumento, realizzato dallo scultore Massimo Manzo e fuso in un’antica Fonderia di Firenze, sarà posizionato al centro storico, su un basamento in travertino romano, davanti all’entrata del Porto Innocenziano ed ai piedi di una stampa in travertino del bacino portuale fatto realizzare da Papa Innocenzo XII per lo sviluppo di Anzio e per creare una vita migliore ai pescatori ed ai naviganti. Domenica 27 settembre, giorno della morte di Papa Innocenzo XII, sono previste altre iniziative culturali e religiose per mantenere vivo il ricordo del “Padre della Città di Anzio”.

Nettuno: Jeux Manouches Swing Quartet in concerto, 7/3/15

Locandina Jeux Manouches-Swing QuartetL’Associazione Culturale “IBIS-Onlus”, sempre più sospinta e rinvigorita dal suo mirabile Presidente, prof. Ferdinando FORNARO, prosegue il suo programma del 2015 con la presentazione al pubblico nostrano di uno spettacolo musicale veramente singolare ed originale, pregno di sonorità e swing degli anni trenta incastonato con il filone musicale del “valse musette francese”. Alle ore 18, quindi, di sabato 7 marzo 2015, nei locali dell’Associazione siti a Nettuno in Via Menni n. 2 (già Divina Provvidenza), si terrà questo secondo appuntamento musicale in programma, con l’esibizione del “Jeux Manouches Swing Quartet”, composto da Massimo Seleghin al clarinetto/sax, da Enrico Zaccaretti alla chitarra, da Piero D’Acci alla chitarra e da Guido Pellegrini al contrabbasso. Il quartetto s’ispira alla tradizione musicale del jazz manouche in voga negli anni trenta dello scorso secolo, infatti, questo genere musicale trae la sua origine da una irripetibile esperienza artistica del grande chitarrista Django Reinhardt. Un po’ di storia del fantastico quartetto, non ci può che riconciliare con il mondo che oggi va pian piano inaridendosi. Ecco, quindi, riconoscere che il progetto musicale che il 7 marzo andremo ad ascoltare nasce nell’anno 2012 da una geniale idea di Guido Pellegrini, contrabbassista molto appassionato del genere carly jazz e da Enrico Zaccaretti, eclettico e virtuosista chitarrista di echi tzigani. L’incontro poi con Piero D’Acci, chitarrista anch’egli molto raffinato e poliedrico, dà vita alla formazione di un trio, due chitarre ed un contrabbasso, che inizia a lavorare ed esibirsi in vari locali di Roma. Il Gruppo, in seguito, si consolida, nulla sua attuale formazione di quattro elementi, con l’arrivo di Massimo Seleghin, valente clarinettista di swing. I quattro, danno vita, così, dapprima ai “Gens du Voyage” e poi, fino ad oggi, ai “Jeux Manouche”. Dunque, il repertorio dei quattro va a coniugare sia la sonorità e la creatività espressiva dello Swing in auge negli anni 30 sia il filone musicale del “valse musette francese” con i ritmi incalzanti tipici della tradizione manouche. Tutto lo spettacolo, pertanto, sarà naturalmente in grado di coinvolgere emotivamente tutti i presenti in un viaggio attraverso 100 anni di jazz, tra musiche e canzoni che hanno contrassegnato un’epoca. L’Associazione “IBIS-ONLUS” ricorda che per acquisire informazioni in merito alla spettacolare performance dei Jeux Manouches possono essere inviate richieste all’indirizzo e-mail: jeuxmanouches@gmail.com ovvero collegarsi al sito web di Facebook: www.facebook.com/juexmanouches. L’Associazione Culturale “IBIS-ONLUS” fa, inoltre, presente che è sempre possibile visionare le sue molteplici attività culturali collegandosi con il sito web: www.ibisonlus.com ovvero richiedere informazioni sui corsi che vengono tenuti da valenti professori locali e nazionali, inviando una e-mail al seguente indirizzo: info@ibisonlus.com.
L’Addetto stampa dell’Associazione
Walter Vicini

Sabaudia: L’8 marzo in Piazza del Comune la raccolta firme dal titolo “Cittadini chiedono Sicurezza”

immagine petizioneLa lista civica “Cittadini al Lavoro” scende in piazza per raccogliere le firme sul tema della sicurezza. Il consigliere Gervasi: “Siamo fiduciosi il lavoro delle forze di polizia impiegate nel territorio è encomiabile ed il loro continuo impegno investigativo in ordine agli eventi criminosi degli ultimi mesi procede incessante anche con l’intervento delle autorità provinciali, ma allo stesso tempo chiediamo a chi è competente di incrementare le risorse per e sul territorio di Sabaudia per prevenire. Cittadini chiedono Sicurezza”: Questo lo slogan della petizione con la quale la lista civica Cittadini al Lavoro intende raccogliere firme sul tema della sicurezza, alla luce dei frequenti episodi di criminalità e vandalismo oramai divenuti veri e propri atti di sfida nei confronti delle Istituzioni. E’ una formale domanda da presentare a tutte le autorità competenti in materia di tutela dell’incolumità pubblica, sia a livello locale sia provinciale, e a tutte le Istituzioni preposte al coordinamento delle forze di polizia, affinché sia garantita in Sabaudia e nelle sue periferie la tutela dell’ordine pubblico. E dunque come prevenzione degli atti individuali e collettivi di violenza e d’arbitrio – quali incendi, furti, rapine e danneggiamento – attraverso uno specifico piano d’intervento che sia mirato e risolutivo. Domenica 8 marzo, in occasione di una nuova tappa dello Sportello del Cittadino, si scende in Piazza del Popolo (comunemente detta “del Comune”) a Sabaudia nel nome di quella serenità di cui la città e i suoi Borghi hanno da sempre beneficiato. L’invito a partecipare è rivolto a tutti i cittadini e alle associazioni del territorio, così come ai diversi gruppi politici, liste civiche e ai rappresentanti delle Istituzioni locali, per una lotta congiunta al problema. «Sabaudia, per noi che vi siamo nati, è sempre stata una città tranquilla, nella quale lasciare le chiavi attaccate al portone. Ora si ha paura a stare in casa con il portone chiuso a chiave. Il nostro impegno – spiega il consigliere Giada Gervasi – è unicamente finalizzato alla tutela dell’incolumità pubblica e in quanto tale, scevro da qualsivoglia colore, bandiera o appartenenza, merita di essere condiviso da ogni cittadino e da ogni persona che ha a cuore la città di Sabaudia. Gli eventi criminosi che hanno sconvolto la nostra quotidianità vanno repressi nell’immediato con un intervento partecipato e condiviso. Le forze dell’ordine si sono già attivate e anche a livello provinciale c’è subito stato un impegno maggiore per arginare questo genere d’episodi. Il nostro è un grazie formale a quanto stanno facendo e faranno nelle prossime ore e settimane, ma vogliamo in ogni caso mantenere alta l’attenzione sul problema, chiedendo misure preventive e dimostrando come la situazione di precarietà vigente tuttora a Sabaudia sia particolarmente sentita dalla popolazione nel suo complesso». I cittadini hanno il DIRITTO di sentirsi protetti e al sicuro, sia in strada che nelle loro abitazioni, e le Istituzioni hanno il DOVERE di garantire tale necessità.

Giada Gervasi

Giada Gervasi

Acerra, Giornata internazionale della donna: Venerdì 6 marzo

evento giornata della donnaIl Comune di Acerra, in occasione della Giornata Internazionale della donna, organizza per venerdì 6 marzo 2015, alle ore 17:30, presso la Sala dei Conti del Castello Baronale l’evento dal titolo “L’Universo al femminile… Non si nasce donna, si diventa” per celebrare i traguardi che le donne hanno fin qui conquistato e quelli per cui dovranno ancora lottare. Alla manifestazione parteciperanno le alunne e gli alunni del Primo, Secondo, Terzo e Quarto Circolo didattico di Acerra, e delle Scuole secondarie di primo grado “Caporale” e “Ferrajolo-Capasso” con la lettura di brani ed esibizioni musicali, sarà proiettato anche il video del discorso di Malala Yousafzai, studentessa e attivista Pakistana (Premio Nobel). In seguito interverranno il Dirigente del servizio Pari Opportunità del Comune di Acerra, dott. Giuseppe Gargano, l’Assessore alle Pari opportunità del Comune di Acerra, Gerardina Martino, Daniela D’Addio de “Le Ghiottonerie di Casa Lorena” che racconterà l’esperienza di un’impresa tutta al femminile, il Sovrintendente Capo della Polizia di Stato di Acerra, Rosa Sodano, Maria Rosaria Conte, scrittrice e autrice del Libro “il Mare dell’Anima”, terminerà il sindaco di Acerra Raffaele Lettieri. Al termine degli interventi le allieve del Teatro Rostocco di Acerra si esibiranno nello spettacolo “Quello che le donne non dicono”.

BOSCOREALE: BANDO PER IL RILASCIO D’UNDICI LICENZE DI TAXI COLLETTIVO, 30/3/15

taxicolp2Scadrà alle ore 12 di giovedì 30 marzo 2015 il termine per presentare domanda di partecipazione al Bando di concorso per titoli ed esami per l’assegnazione d’undici autorizzazioni per il servizio pubblico non di linea da svolgersi mediante l’uso di taxi collettivo fino a nove posti compreso il conducente a Boscoreale. Il bando, con le modalità di partecipazione, in uno al modello di domanda, è pubblicato sul portale internet istituzionale www.comune.boscoreale.na.it. L’introduzione del servizio di taxi collettivo è un’esigenza fondamentale alla luce della crisi e tagli al trasporto pubblico su gomma, al fine di favorire i settori più deboli e servire i quartieri più periferici. “Sicuramente è una prima risposta -ha dichiarato l’assessore alle politiche sociali Paolo Persico, ma dobbiamo proseguire con una pressione nei confronti di Eavbus affinché migliori il trasporto pubblico con certezze sugli orari, e si accelerino i tempi per la riapertura della nuova stazione Circumvesuviana “Villa Regina”, sulla linea Napoli-Sorrento, che sorge su Via Settetermini. Il servizio – per l’assessore Persico- contribuisce anche a migliorare l’accesso all’area archeologica di Villa Regina. Va avanti il nostro lavoro amministrativo per fare di Boscoreale una città dotata di servizi e opportunità – ha commentato il sindaco Giuseppe Balzano. Con l’istituzione dei taxi collettivi possiamo migliorare le condizioni di mobilità d’anziani, studenti e fasce più deboli. Tale servizio contribuirà anche a diminuire il traffico veicolare con benefici per l’ambiente e la vivibilità di Boscoreale”.

Latina: Professione Medico, un seminario d’addestramento rivolto alle giovani leve, 4/3/15

Foto seminario 3Nell’attesa dell’annuale cerimonia “una professione al servizio della società” dedicata ai medici della provincia di Latina con lo scopo di far incontrare i medici che operano nel territorio da più di 40 anni con i neo laureati e i neo iscritti alla facoltà di medicina, l’Ordine dei Medici e degli Odontoiatri di Latina ha organizzato per mercoledì 4 marzo, presso la Sala conferenze dell’Ordine dei Medici di Latina, il 6° Seminario di Addestramento all’esercizio Pratico Della Professione rinvolto hai giovani medici all’atto della prima iscrizione all’albo. Il seminario ha lo scopo di erudire quanti, affacciandosi alla professione, ignorano le regole del mondo lavorativo, in continua evoluzione. La giornata è divisa in due sessioni: nella prima, il seminario, che si aprirà alle 10, vedrà l’intervento di un legale che illustrerà il Codice Deontologico e come si affrontano i procedimenti disciplinari. Si parlerà d’assistenza e previdenza, ma anche dei nuovi modi di aggiornarsi e comunicare con i metodi infornatici ed attraverso la rete. Gli esperti che interverranno, durante la sessione, illustreranno anche le nuove le regole previdenziali, le certificazioni, le modalità per lavorare all’estero, il rapporto che il medico deve tenere con il ministero della Salute, le prospettive lavorative, quali scuole di specializzazione, i concorsi in Italia e all’estero, i contratti di lavoro, i diritti e doveri del medico e i nuovi corsi di formazione specifica in medicina generale. I giovani medici presteranno giuramento professionale, sabato 7 marzo, alle ore 10, presso la sala conferenze della Curia vescovile in Piazza Paolo VI a Latina. L’incontro, dedicato ai medici della provincia, ha lo scopo di far incontrare i medici che operano nel territorio da più di 40 anni con i neo laureati e i neo-iscritti alla facoltà di medicina. Ai neoiscritti sarà consegnata la nuova versione del Codice di Deontologia Medica. Prima della cerimonia ufficiale si parlerà di com’è cambiato il ruolo del medico negli anni e di come, in un secolo, la conoscenza e le scoperte abbiano cambiato la vita del medico e del paziente. A tal proposito sarà proiettata una versione ridotta del film “Chirurgia, un mondo fra costume e sala operatoria”, realizzato nel 2008 dai Professori Roberto Tersigni e Guido Battisti. Per info: 3683899282.

Sottoscala9 Latina: 4 marzo “LO STATO DELLA FOLLIA”

folliaSottoscala9 di Latina, mercoledi 4 marzo, ore 20, presenta “LO STATO DELLA FOLLIA” Parole ed azioni contro OPG e prigioni: Un appuntamento per riflettere sui limiti dell’istituzione carcere ed il senso della pena, e per denunciare lo scandalo degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari, attraverso un libro, una campagna, un film. Dalle ore 20: Presentazione del libro “ANDARSENE DAL CARCERE”, di don Max Burgin, Giovanni Lentini, Michele Pontolillo e Vanessa Bevitori.- Alida Magnini editore. Due detenuti (uno ostativo), un ex detenuto ed un prete riflettono sul carcere come luogo non di rieducazione, ma d’annichilimento, e della necessità del suo abbandono. Particolarmente interessante la testimonianza di Don Max, che varcando le soglie del carcere, arriva a mettere in discussione l’autorità, anche quella religiosa a cui ha promesso obbedienza. Intervengono Don Max Burgin e Michele Pontollillo. Presentazione della campagna STOP OPG: per l’abolizione degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari www.stopopg.it interviene per StopOPG Denise Amerini e Tonia Di Cesare. Gli OPG rappresentano un vero e proprio oltraggio alla coscienza civile del nostro Paese, per le condizioni aberranti in cui versano 1.500 nostri concittadini. L’Ospedale Psichiatrico Giudiziario è istituto inaccettabile per la sua natura, per il mandato, per l’incongrua legislazione che lo sostiene, per le sue modalità di funzionamento, le sue regole organizzative, la sua gestione: Uno scandalo a cui è possibile porre fine attraverso l’attuale normativa. Intervengono membri del comitato promotore StopOPG e rappresentanti di Amnesty International – sezione italiana. Modera: Eleonora Mazzucco, Assistente sociale; h. 21 proiezione del film “LO STATO DELLA FOLLIA”, di Francesco Cordio, Italia 2013, 72′. Le verità nascoste sugli Ospedali Psichiatrici Giudiziari. Il racconto in prima persona di un attore, ex-internato in uno dei 6 OPG ancora presenti in Italia, s’intreccia con le riprese effettuate, senza preavviso, in questi luoghi “dimenticati”anche dallo Stato. Queste istituzioni sono rimaste sostanzialmente estranee ed impermeabili alla cultura psichiatrica riformata, e il meccanismo di internamento non è stato interessato dalla legge del 1978 che prevedeva la chiusura degli ospedali psichiatrici. Una commissione parlamentare d’inchiesta ha fatto luce sullo stato d’abbandono, degrado e non cura degli internati e ha fatto approvare una legge che ne prevede la chiusura. Il film intende accompagnare, e far vivere lo spettatore, in questi luoghi dove le persone, fin dagli inizi del ‘900, sono relegate e disumanizzate dal trattamento farmacologico, dall’abbrutimento delle celle d’isolamento e dei letti di contenzione. Il documentario porta alla luce lo stato d’abbandono delle strutture psichiatriche e la privazione dei più elementari diritti costituzionali alla salute, la cura, la vita di tanti malati mentali. Ingresso con tessera arci. Info: www.sottoscala9.com

Otto marzo a Pozzuoli: “Non solo mimose”, ma cultura, musica e solidarietà

8marzoUn’intera giornata d’eventi, tra mostre, visite culturali, cortei e riflessioni, insomma, “non solo mimose: otto marzo fra cultura, musica e solidarietà”. Sarà celebrata così dall’amministrazione comunale di Pozzuoli la festa delle donne, in calendario domenica prossima. Articolato il programma elaborato dall’assessorato alle Politiche Sociali dopo aver ricevuto proposte e iniziative con un bando pubblico. Si parte alle ore 10 al Rione Terra: all’interno del Palazzo Migliaresi, dopo i saluti del sindaco Vincenzo Figliolia e del presidente del Consiglio comunale Enrico Russo, ci sarà la performance di Isotta Bellomunno, “Dal lato sinistro”, alla scoperta di nuove possibilità espressive (a cura dell’associazione Generazione Flegrea). Quindi spazio alle mostre di pittura con il tema delle donne e della loro condizione nella società: da una parte quella di Giusy Ercole, dall’altra le opere di Panetty ed Elena Petrarca, illustri e compiante cittadine puteolane. In Largo Sedile di Porta saranno invece allestiti una serie di “gazebo delle donne” a cura di: Commissione per le pari opportunità del Comune di Pozzuoli con il progetto “Benessere donna: la salute della donna prima di tutto, fra natura e spiritualità”, Federcasalinghe con il progetto “Da culla a culla: redistribuzione a favore di bimbi disagiati di tutto quanto occorre a loro e che a noi non serve più” e assicurazione INAIL contro gli infortuni domestici, Il diario del viaggiatore con un esperimento di ludo-linguistica, “Proponendo”, associazione di promozione sociale e culturale, con il progetto “Salva due vite – dalla culla degli esposti alla culla termica, il parto in anonimato”, Sportello antiviolenza CISL – mai più violenza contro le donne. Alle ore 12 poi, così come avvenuto lo scorso anno, ci sarà il corteo scortato dalla Polizia Municipale al femminile e diretto in Corso della Repubblica per la deposizione della mimosa (a cura del maestro Antonio Isabettini). Vi parteciperanno anche alcune ospiti della Casa Circondariale di Pozzuoli, a testimonianza di un reinserimento possibile, inoltre, dalle ore 11, Scottiflora design darà il benvenuto alle visitatrici dell’Anfiteatro Flavio con due graziosi velocipedi carichi di mimose e scarpette rosse. Il tour nell’Anfiteatro Flavio sarà accompagnato dall’Associazione “Diversamente Giovani” con performance musicali e teatrali (è necessaria la prenotazione). Infine, spazio anche al ricordo – nella chiesa del Santissimo Corpo di Cristo (detta del Coretto), dalle ore 17:30 alle 19:30 ci sarà “L’evacuazione del Rione di Terra di Pozzuoli vissuto dalle donne” – testimonianze e filmati a cura dell’associazione Nemea onlus. «È un programma ampio e articolato e siamo molto soddisfatti delle tante proposte che ci sono arrivate – ha detto l’assessore alle Politiche Sociali, Teresa Stellato – Abbiamo ovviamente dovuto fare una selezione ma credo che l’otto marzo potrà essere celebrato nel migliore dei modi, senza trascurare nessun aspetto e soprattutto a costo zero per le casse comunali».

Sermoneta: Le madri della Patria, 7 e 8 marzo 2015

locandina 2Sermoneta celebra la Festa della Donna con un appuntamento che si snoderà per tutto il fine settimana. Sabato 7 e domenica 8 marzo è in programma alla chiesa di San Michele Arcangelo “le madri della Patria – l’emancipazione femminile nella storia e nella società”, a cura dell’associazione Exper’Art e del centro Donna Lilith in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Sermoneta. Sabato 7 marzo, alle 17, sarà inaugurata la mostra degli artisti: Ina Ripari, Ermelinda Ponticiello, Anna Salvati, Flora Rucco, Giusy Giustino, Lucia Santucci, Olivera Janovic, Tiziana Blanco, Angela Rucco, Melina Cesarano, Sabrina Dario, Pascal (Pasquale Dell’Aversana), Luciano Romualdi e Francesco Giraldi. A fare gli onori di casa per l’Amministrazione Comunale ci sarà la delegata alle Pari opportunità Maria Marcelli. La presentazione delle opere sarà a cura di Ermelinda Ponticiello. Seguirà un reading di poesie introdotte dalla prof. Adriana Vitali Veronese e una proiezione di diapositive “Le donne nella letteratura da Saffo ai premi Nobel” commentate dallo storico Nicola Terracciano. Performance dell’artista Ina Ripari. Domenica 8 marzo, alle ore 10, sarà presentato il libro “Tra scrittura e politica: donne protagoniste del Risorgimento”, a cura di Lilliana Ferro e Patrizia Tufo. Interverranno, insieme con le curatrici del libro, anche il prof. Nicola Terracciano (su Eleonora Pimentel De Fonseca ed altre figure femminili rivoluzionarie), la prof. Genoveffa Palumbo, presidente dell’Associazione “Calmana” – Museo delle Donne del Mediterraneo. Lettura d’alcuni brani a cura di Luisella Benedetti e Franca Porcari. Presenta e modera la Presidente dell’Associazione Exper’Art Flora Rucco. L’ingresso è naturalmente gratuito.

Gragnano: Aperitivo da Ferdy’ s HS con Federico Matrostefano e Luca Onestini, 7/3/15

evento  ferdySabato 7 marzo presso il salone “Ferdy’s Hair Style – Esthetics – Make up” di Via Vittorio Veneto 317, a Gragnano, dalle ore 18 alle ore 20:30 si terrà un simpatico aperitivo che vedrà come protagonisti l’ex tronista e ex isolano Federico Mastrostefano e il modello e fotomodello, e Mister Italia 2013, Luca Onestini che ha appena debuttato nelle vesti di attore nella fiction di successo “L’ Onore e il Rispetto” in onda a breve su Canale 5. Chi è Ferdy alias Ferdinando Di Sorrentino? A spiegarcelo è lui stesso. “Sono nato nel 1981 a Gragnano, un paese noto in Italia e nel mondo per la sua grande tradizione secolare nell’ambito gastronomico. Il mio percorso l’ ho iniziato da ragazzo: ho fatto tanta gavetta come apprendista presso un salone maschile nella stessa Gragnano. Negli anni a seguire ho iniziato a frequentare le scuole di settore e al termine di questa prima fase ho raggiunto il primo traguardo con il master presso la scuola per eccellenza delle acconciature ovvero l’A.N.A.M. (Accademia Nazionale Acconciature Maschili) conseguendo la qualifica di Docente, riconosciuto dalla Regione Campania. Poi ho frequentato un ulteriore corso triennale, conseguendo la qualifica professionale di “Acconciatore Estetico”. Dal 2007 ho dato il via ad una nuova sfida, in altre parole il mio percorso a 360° nella moda dei capelli nel settore femminile, vantando varie esperienze e referenze sia a livello nazionale, sia internazionali, che culminano con la partecipazione ai Mondiali di Chicago (USA) nel 2008, come rappresentante della Campania. Dal 2009 sino a tutto il 2012, ho partecipato ad altre manifestazioni internazionali in diverse località del mondo tra le quali Mosca, Parigi, Atene, Barcellona, Montecarlo. Anche in queste occasioni ho avuto la possibilità di confrontarmi con i migliori stilisti mondiali dell’Hair Styling, ma sempre aggiungendo, al tempo stesso, la creatività e la passione tipiche della mia terra e delle mie radici, inoltre, sempre vivamente guidato dall’impulso del continuo aggiornamento professionale, ho conseguito il Salon Master Program rilasciato dalla Pivot Point, nota azienda americana del settore a livello mondiale. Oltre all’acconciatura, mi sono specializzato anche nel campo dell’estetica, presso la Gil Cagnè Academy, in modo da offrire un vero e proprio servizio personalizzato di Look Designer. Questo insieme di grandi esperienze che oltre ad avermi arricchito professionalmente, mi hanno fatto intuire che il segreto principale di questo mestiere è quello di evidenziare il più possibile la personalità dell’individuo che racchiude il suo messaggio estetico. Finalmente, dopo tanto girovagare, si è materializzato il mio sogno di aprire, nella mia città, uno showroom che racchiuda il mio stile, la ricerca per il bello nel design; ma essenzialmente che rappresenti una novità nel benessere del corpo e della mente, in altre parole sia per l’hair styling sia per il trattamento completo della cura del corpo. Negli ultimi anni ho avuto l’opportunità di lavorare in importanti fiere come Ti Sposo Ercolano 2014 ed E’ sposi e di collaborare in tal maniera con importanti stilisti e atelier del settore come Gianni Molaro, Medea e Boccia. Ho avuto modo di pettinare e di truccare numerosi personaggi del mondo dello spettacolo come la splendida Sarah Nile, Irene Casartelli e Georgia Viero”. L’evento è organizzato da Ferdinando Di Sorrentino e dall’addetto stampa dei vip, Laura Gorini. Info: 0818012989.

Nasce il CP Club UNESCO a Latina, dal 5/3/15

UNESTO-logo-unesco-nazIn un mondo, i cui confini si estendono progressivamente e la cooperazione fra individui diventa ogni giorno più essenziale, nasce il CP Club UNESCO Latina con lo scopo di promuovere la cultura del territorio, facendo rete con le varie associazioni culturali che da anni divulgano la bellezza dei luoghi. Il CP Club UNESCO Latina, con il patrocinio della Provincia di Latina e dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Latina, sarà presentato giovedì 5 marzo alle 16.30 nel Museo della Terra Pontina in Piazza del Quadrato. A presentare la missione del neo nato Club sarà Coordinatore CP Club UNESCO Latina, Mauro Macale, interverranno come madrine dell’evento: il Presidente della Provincia di Latina, Eleonora Della Penna, l’Assessore alla Cultura del Comune di Latina, Marilena Sovrani e il Presidente Nazionale Federazione Italiana Club e Centri Unesco (FICLU) Maria Paola Azzario. Subito dopo i saluti si darà il via al convegno di presentazione “La bonifica dell’Agro Pontino da Leonardo da Vinci a Benito Mussolini” fra i relatori, Manuela Francesconi, Direttore Museo della Terra Pontina ed il consulente del Consorzio di Bonifica, Pier Giulio Subiaco. A coordinare l’incontro, la giornalista Dina Tomezzoli. L’ingresso è libero.

Expo 2015: L’eccellenze della Provincia di Latina

expoLe eccellenze del territorio centro-nord pontino saranno presentate all’Expo 2015 grazie al progetto «Promozione itinerari cibo e cultura. Ninfa. I Caetani, il Cavata e Foro Appio, il cammino dell’acqua dalla collina al mare» che ha vinto i finanziamenti della Regione Lazio. La proposta prevede lo sviluppo di alcune delle ricchezze storico – turistiche della Provincia di Latina e l’intrattenimento dei tanti visitatori che, da ogni angolo del pianeta, giungeranno in Italia per l’Expo 2015. Il Comune di Cisterna di Latina è capofila del raggruppamento che ha risposto al bando regionale e formato insieme ai Comuni di Rocca Massima, Cori, Norma, Bassiano, Sermoneta, la Provincia di Latina, la Camera di Commercio di Latina, con l’importante partecipazione della Fondazione “Caetani”. L’Expo avrà inizio a Milano il 1° maggio 2015 ed è previsto l’arrivo di circa 20 milioni di visitatori provenienti da oltre 130 Paesi fino al 31 Ottobre 2015. Il progetto prevede un calendario d’eventi da tenersi nel centro-nord pontino all’interno del quale l’obiettivo è di far riscoprire le peculiarità paesaggistiche, storiche ed enogastronomiche del territorio attraverso la proposta d’itinerari integrati enogastronomici e culturali che possano arricchire l’offerta programmata da Expo Milano 2015. Fra le iniziative dei diversi Comuni, Cisterna proporrà la manifestazione “A cavallo tra storia e sapori”, un viaggio nelle tradizioni e nei sapori tipici attraverso la storia, le tradizioni, le usanze legate alla figura del buttero: una mostra foto-documentaria, esibizioni dal vivo, stand di degustazione, rappresentazioni dell’aspro paesaggio del buttero e degli antichi mestieri, musiche e balli folcloristici, laboratori e rievocazioni. “Il progetto dell’Expo è frutto della collaborazione proficua fra i diversi comuni, con la voglia di rilanciare il nostro territorio e tutte le sue risorse. Sono grata allo staff dello Sportello Europa del Comune di Cisterna e ai dei dipendenti dell’Ente, grazie ai quali siamo riusciti a far finanziare il progetto dalla Regione Lazio. Adesso è il momento di metterci all’opera e portare all’Estero la nostra Provincia”- commenta il sindaco Eleonora Della Penna.

ROSSELLI DI APRILIA: CONFERENZA UN RICORDO PER LA PACE

Si è tenuta mercoledì 18 febbraio, alle ore 11:30, presso l’Auditorium dell’ I.I.S. “ROSSELLI” ad Aprilia la seconda conferenza del progetto “CENTENARIO GRANDE GUERRA: UN RICORDO PER LA PACE” che ha ottenuto la concessione del logo ufficiale per le Commemorazioni del Centenario della Prima Guerra Mondiale, rilasciato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Struttura di Missione per gli anniversari di interesse nazionale. L’evento organizzato dall’Associazione “Un ricordo per la pace” ha coinvolto le classi quarte e quinte dell’Istituto Rosselli ed è stato realizzato nella giornata in cui ricorre il primo anniversario dell’inaugurazione del monumento in memoria di Eric Fletcher Waters e dei caduti dispersi della battaglia di Aprilia. Elisa Bonacini presidente dell’Associazione “Un ricordo per la pace” ed Harry Shindler rappresentante in Italia della ITALY STAR ASSOCIATION 1943-1945 furono infatti i promotori dell’iniziativa dei memoriali ai caduti senza sepoltura del 1944, attraverso una richiesta protocollata nel 2013 negli uffici comunali di Aprilia. La Dirigente prof.ssa Viviana Bombonati, che ha accolto favorevolmente il progetto dell’Associazione “Un ricordo per la pace”, ha aperto la conferenza dando poi la parola per un breve saluto all’Assessore alla cultura Francesca Barbaliscia, Elisa Bonacini ha presentato l’iniziativa sottolineando l’importanza di ricordare quei drammatici eventi della prima guerra mondiale anche se appaiono lontani da noi, per rafforzare il sentimento di unità nazionale e nello stesso tempo l’apprezzamento del valore della pace. I ragazzi hanno avuto la possibilità di rapportarsi con tre importanti relatori: il Generale di Divisione Gianfranco Gasperini, collaboratore decennale con la Sapienza di Roma e Docente di Sociologia militare all’Istituto Superiore di Stato Maggiore Interforze è intervenuto su “La Grande guerra nei suoi aspetti sociologici”; il Generale Luigi Marsibilio, Vice-Presidente della “Sezione Studenti e Cultori della materia” ha spiegato ai ragazzi la fase che precedette il conflitto mondiale in Italia, divisa tra “ Interventismo e neutralismo”; il Generale Massimo Coltrinari Docente di Dottrine Strategiche e Storia Militare all’Istituto Superiore di Stato Maggiore Interforze e Docente di Geopolitica e Sicurezza Globale all’Università Sapienza di Roma è intervenuto sugli antefatti del conflitto: “Dalla Triplice Alleanza alla Neutralità. Dalla Neutralità al Patto di Londra”; i Generali hanno dato disponibilità anche per l’elaborazione delle prossime tesi degli esami di maturità. Nel corso dell’evento è stato proiettato il video a tema “4 novembre: la grande vittoria italiana”, realizzato dall’Associazione “Un ricordo per la pace” che è a disposizione degli Istituti d’Istruzione che ne facciano richiesta. Durante il convegno è stato possibile visionare oltre alla collezione storica di Ostilio Bonacini relativa alla seconda guerra mondiale anche alcuni cimeli e lettere dal fronte della Grande Guerra. Esposti simbolicamente sul palco la bandiera del Regno d’Italia, l’elmetto del fante italiano ed il cappello di un ufficiale alpino del 1915. Rimarrà invece esposta permanentemente la mostra fotografica sui Volontari Ciclisti Automobilisti del 1915 dal titolo “Impressioni di guerra” le cui immagini sono state tratte dall’album di guerra di Giuseppe Bonacini (Reggio Emilia 1892 -1961) volontario agli esordi della Prima Guerra Mondiale nel Battaglione Lombardo Volontari Ciclisti Automobilisti (V.C.A.), un’unità para-militare di cui fecero parte importanti rappresentanti del movimento Futurista tra cui Filippo Tommaso Marinetti.

Basket C Reg – FORTITUDO TENACE, IL META FORMIA SOFFRE MA ALLA FINE VINCE ANCHE QUESTA!

10440285_535211706621186_4912449887682689400_nUn match pazzesco, per larghi tratti impronosticabile ed illegibile, alla fine sorride al Meta Formia Basketball che mantiene l’imbattibilità interna e sale a 30 punti in classifica. Il distacco da Anzio, che non molla, resta invariato sul +2 ma con un match in più.

Minturno: Campagna di sensibilizzazione per avere un teatro

Diceva Vincenzo Salemme: Una città senza teatro è una città incivile e non aveva torto perché il teatro è stata una necessità della società umana e nessun schermo a plasma o LCD, nessuna piattaforma satellitare, nessuna stazione di gioco, nessun computer piccolo o grande che sia, può surrogare la magia della rappresentazione o, in una visione diversa,  il capitolo di un pomeriggio, o sera, al cinema fatto di incontro, aperitivo o cena, condivisione di sensazioni o riflessioni fatte con se stesso o con i propri amici.

Basket C Reg – 4 MATCH ALLA FINE: VIETATO SBAGLIARE A PARTIRE DALLA FORTITUDO!

1908293_534362803372743_9023114382163202689_nUna sfida da non steccare assolutamente, per mantenere l’imbattibilità interna ma soprattutto per non dare all’Anzio ulteriori occasioni di conquistare in solitaria il primo posto nel girone.

Basket C Reg – FORMIA, TRASFERTA AMARA: PAMPHILI SORPRENDE LA CAPOLISTA!

10801494_492756200866737_5567556987284357038_nRisultato a sorpresa ma meritato dal parquet romano del Pamphili, che infligge al Meta Formia Basketball la seconda sconfitta stagionale dopo una gara condotta sin dal secondo quarto, scioccante per i ragazzi di Di Rocco.

Basket C Reg – PAMPHILI TRASFERTA IMPEGNATIVA PER LA CAPOLISTA, GIA’ SICURA DEL PODIO NEL GIRONE!

1978894_492760210866336_522077605418491503_nSfida impegnativa per il Meta Formia Basketball, che nel weekend in casa del Pamphili affronterà quello che il calendario dice essere l’ultimo avversario di una certa consistenza da qui alle ultime giornate della regular season.

Nuoto Anzio: Colpaccio dei Master del CC LAVINIO a Monterotondo

Gruppo MonterotondoGrande riscatto dei master, che alla 3^ giornata dell’XI trofeo master Centro Italia, conquistano il quarto posto a squadre. La formazione anziate recupera buona parte dei punti persi nella seconda giornata, facendo di fatto un balzo in avanti nella classifica generale, acciuffando il sesto posto, distaccati di poche lunghezze dai quinti. Ottime performance individuali ottenendo 6 ori, 9 argenti e 5 bronzi, per un totale di venti podi su ventiquattro presenze gara. Salgono sul gradino più alto del podio gli atleti: Marco Matrango M30 (200 dorso), Gianluca Bruzzese M35 (400 stile e 50 stile), Marilena Mezzalira M45 (100 rana), Miriana Petrella M20 (50 dorso), Mirko Billi M35 (50 dorso). I nove argenti provengono da: Roberto Liberati M20 (100 farfalla), Mario Catanzani M30 (100 farfalla), Miriana Petrella M20 (200 dorso), Claudia Verdini M25 (200 dorso, 50 stile), Fabrizio Del Mazza M45 (400 stile, 50 dorso), Antonio Paruccini M50 (100 rana) e Mirko Billi M35 (50 stile) ed infine terzo posto per: Antonio Paruccini M50 (100 farfalla), Roberto Liberati M20 (200 dorso), Maria Carpano M30 (400 stile e 50 dorso), Marilena Mezzalira M45 (50 dorso). “Siamo soddisfatti, commenta il Capitano Giuseppe Marino, le medaglie hanno avuto un grande valore in riscontri cronometrici dato che la gara di Monterotondo si è disputata in vasca di 50 metri, ora siamo tutti concentrati per la quarta giornata che si disputerà a Frosinone il prossimo 8 marzo”.