AGGIORNAMENTI: Situazione della Sebastiano Conca di Gaeta. Gli impegni del vicesindaco.

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

Facebooktwitter

CRONACA: Le risposte dell’amministrazione, attese dai genitori dei piccoli alunni della scuola “Sebastiano Conca” di Gaeta non sono tardate ad arrivare.

Nel corso della mattinata, infatti, il vicesindaco Angelo Magliozzi si è recato di persona ad accertarsi della situazione in cui si trova l’istituto scolastico ed ha potuto constatare una serie di problemi che rendono sicuramente difficile la vita ad insegnanti, alunni e personale scolastico.

Diversi i problemi dell’istituto scolastico, dal malfunzionamento degli scarichi dei bagni posti al secondo e terzo piano, alla pulizia di corridoi e aule, ma la situazione più grave risulta essere quella legata ad un problema di stabilità di una parte dell’edificio che è stato, addirittura, oggetto di una ordinanza di interdizione totale da parte del Sindaco Mitrano; a questa situazione si è aggiunta la comparsa di lesioni nella struttura provvisoria costruita poco tempo fa per scongiurare i doppi turni, ma che oggi a distanza di poco tempo dalla sua realizzazione è dievntata un ulteriore problema che crea non poche ansie ai genitori dei piccoli alunni dell’istituto scolastico.

Il Vicesindaco Magliozzi, per far fronte alle diverse emergenze, ha preso l’impegno di far installare, a stretto giro, dei moduli bagno esterni, nel piazzale posteriore della scuola, una situazione di emergenza, che tuttavia costringerà i bambini a passare dall’esterno per andare in bagno e solleciterà la Dirigente Scolastica ad un maggior controllo sulle pulizie dell’istituto.

Resterà, invece, di difficile soluzione, il problema dei lavori di ristrutturazione di cui avrebbe bisogno l’edificio, ma a quanto pare questo sarà un nodo difficile da sciogliere, poichè la burocrazia rallenta gli atti della pubblica amministrazione ed, inoltre, allo stato attuale non ci sono alternative per lo spostamento temporaneo delle classi, anche in considerazione della situazione di precarietà in cui versano alcuni istituti scolastici gaetani di cui la “Sebastiano Conca” è solo la punta di un iceberg ben più profondo.

di Enrico Duratorre