Al Gaeta Sporting Club la vittoria sfuma sulla sirena

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

Milos Filic in azione
Milos Filic in azione

SPORT: Derby di pallamano tra HC Fondi e Gaeta Sporting Club e pronostico rispettato, ma non come si poteva immaginare dopo la sonora sconfitta casalinga subita dalla squadra gaetana, a cura dal Teamnetwork Albatro.

La squadra della coppia Onelli – Macera è tutta un’altra squadra rispetto a quella contratta ed incerta della gara casalinga, e gioca a viso aperto con la squadra Fondana, reduce da due vittorie ed a punteggio pieno nel girone.

Un Derby che non tradisce le attese, corretto, spettacolare, emozionante, con le due squadre impegnate in un continuo testa a testa, fatto di sorpassi e controsorpassi, di allunghi e ripartenze, fino al definitivo 27-26 che rende benissimo l’idea sull’andamento della gara, e lascia non poco amaro in bocca alla formazione gaetana.

La superlativa prova in fase realizzativa di Milos Filic, autore di ben 13 reti, e l’ottima prestazione sfoderata tra i pali di Cienzo, non sono però bastate ai ragazzi dei coach Onelli-Macera per avere la meglio sui padroni di casa, aiutati dalla serata di grazia della saracinesca Mastroscianni, che ha saputo spesso dire di no, in modo particolare negli ultimi determinanti minuti di gioco, agli assalti degli avversari.

DSC_1093Il team di De Santis tenta la fuga immediata, 5-3 al 7’, Marciano e compagni provano a restare alle calcagna ma il +2 è confermato al 15’, 9-7, ma il Gaeta non si arrende e continua a lottare, tanto che al 17’ raggiunge il tanto desiderato pareggio, 9-9, che dopo un solo giro di lancette si trasforma in sorpasso, 9-10. Il botta e risposta ha inizio, 10-10, 11-11, 12-12, 13-13, ma a tornare negli spogliatoi col muso avanti sono i locali sul 15-13, grazie alla complicità di Mastroscianni.

È lo Sporting Club, però, a sbloccare il punteggio nella ripresa, 15-14, ma i rossoblù non si lasciano sorprendere e ricominciano a correre, segnando il primo vero distacco, 21-17, +4 all’11’.

Filic prova a trascinare i suoi per ricucire lo strappo, ma i fondani non mollano la presa, toccando anche quota +5, 24-19 al 15’, i minuti passano, lo svantaggio resta, 25-20, poi Onelli si fa carico di trascinare i compagni, sebbene ancora non al cento per cento, scende in campo e a la sua presenza si fa sentire.

DSC_1099Gaeta mette a segno un parziale di 3-0 che al 26’ vale il 25-23, e i giochi si riaprono, ma l’HC Fondi reagisce anche se non riesce a prendere il largo, mentre i gaetani commettono qualche errore di troppo che non consente loro di raggiungere il pareggio.

La partita è ancora viva, al 27’ il tabellone segna velocemente il 26-24, poi il 27-24, time out biancorosso, pochi secondi per riorganizzare le idee, e gli effetti sono quelli sperati, 27-25, 27-26, ma l’implacabile sirena finale comunica che non c’è più tempo per continuare.

Finisce così, tra gli applausi del numeroso pubblico accorso al Palasport di Fondi, il primo derby ufficiale stagionale tra le due compagini pontine, per il Gaeta Sporting Club rimane il rammarico per un risultato sfumato solo per un soffio, ma anche tanta soddisfazione per l’evidente crescita di un gruppo che lascia davvero ben sperare per il futuro.

Prossimo impegno per il team biancorosso, ancora una volta di fuoco, previsto per sabato 10 ottobre, alle ore 18, quando al “PalaSanPietro” di Formia arriveranno i vice campioni d’Italia della Junior Fasano, al comando della classifica dopo questa 3° giornata di andata insieme a Fondi e Albatro.

HC BANCA POPOLARE DI FONDI – LUPO ROCCO S.P.A. GAETA 27-26 (p.t. 15-13)

HC BANCA POPOLARE DI FONDI: Conte 3, D’Angelis, D’Ettorre 3, Di Cicco D., Di Cicco G. 6, Di Manno S. 6, Di Manno G. 3, Di Palma, Markovic 3, Mastroscianni, Muffini, Pestillo 2, Pinto, Pisani 1. All.: Giacinto De Santis

GAETA SPORTING CLUB: Medina, Cienzo, Filic 13, Ponticella, Marciano 3, Onelli, Panariello 3, La Monica, Lodato, Florio, Antetomaso 2, Bufoli 1, Ciccolella D., Deda 4. All.: Damiano Macera

ARBITRI: Chiarello – Pagaria

di Enrico Duratorre – Alessandra Aprile