ANDOLFI, GIOVANE PORTIERE BIANCOROSSO IERI AL SUO ESORDIO IN ECCELLENZA: “POCA EMOZIONE E TANTA VOGLIA DI FAR BENE. GRAZIE A MISTER MELCHIONNA ED AI MIEI COMPAGNI”

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

Federico Andolfi, portiere del Settore Giovanile biancorosso, classe ’96, ed un esordio davvero niente male, in trasferta con il Cecchina, campionato di Eccellenza Lazio. Serietà, impegno, passione, lavoro, voglia di riuscire, ecco in sintesi ciò che contraddistingue l’attività sportivo di un ragazzo ieri al suo battesimo tra i grandi. Nessuna evidente emozione prima della gara, neppure dopo. Anzi tanta semplicità e soprattutto ciò che più colpisce, la determinazione di un veterano. Queste le sue parole dopo i novanta minuti di Roma: “Io direi per quanto mi riguarda, di aver provato una giusta emozione, quella che ti consente di restare concentrato per tutta la gara. Oggi ho cercato di ripagare la fiducia accordatami da mister Melchionna e quindi tanta concentrazione da parte mia e dialogo continuo con i compagni. Fortunatamente è andata bene. Anzi, meglio di così…Posso comunque dire che l’impegno ed i sacrifici che si fanno nel corso della settimana pagano senz’altro. Mi sono stati utili i consigli dei miei compagni di squadra, soprattutto quelli più esperti che mi hanno anche incoraggiato. Tutti alla fine dell’incontro mi hanno fatto i complimenti”L’allenatore del Gaeta ha rilasciato una breve dichiarazione proprio riguardo ad Andolfi: “Per favore non venitemi a parlare di scommessa e nemmeno di coraggio da parte mia.- ha spiegato mister Melchionna- Chi conosce me ed il mio lavoro sa il tipo di considerazione che ho per i giovani. Seguo costantemente questo ragazzo, già dalla passata stagione. Giovedì poi ho avuto modo di osservarlo nel corso di una amichevole. Così ho deciso che era giunto il suo momento. Credo che la sua prestazione sia stata più che soddisfacente”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.