ANZIO: LA GENTE ONESTA NON NE PUO’ PIU’.

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

Giovanni Giannattasio (Luogotenente CC in pensione, già comandante a Marina Tor San Lorenzo e Nettuno)
Giovanni Giannattasio
(Luogotenente CC in pensione, già comandante a Marina Tor San Lorenzo e Nettuno)

Sì, la gente, quella semplice, quella che a stento arriva alla fine del mese “non ne può più“: quella che deve sostenere ancora qualche figlio che oggi non trova lavoro, quella che mangia carne una volta a settimana, quella che paga le tasse regolarmente (i pensionati), quelli da 500-700-1000 euro ogni mese, non i pensionati d’oro che non hanno problemi. Dopo 43 anni d’onorato servizio nell’Arma dei Carabinieri e come me tanti, milioni di pensionati, durante la loro vita hanno pagato le tasse, i contributi sul loro stipendio, mi chiedo “ma se ora prendiamo la pensione” (in sostanza lo Stato ci ridà quello che abbiamo messo nel salvadanaio per tutta la vita), perchè ci devo pagare ancora le tasse sopra? Le liquidazioni che sono soldi nostri, perchè il sig. Maroni le ha fatte tassare dicendo che sono “reddito”? Abbiamo sentito che in Germania un pensionato di 9.000 euro l’anno, ne paga 39 di tasse, ripeto 39 euro l’anno, ma la vergogna questi signori che come oggi sono definiti, in base alla sentenza della Corte Costituzionale,  “illegittimi” dove l’hanno? Nel Comune di Anzio è arrivata la seconda rata della Tares ed ho saputo che nelle cifre distribuite a tutte le famiglie pare che siano state calcolate le cifre non pagate nel 2005: Decisioni apprese da personaggi politici. E’ giusto, se vera questa cosa, che la gente che non era residente, in quel periodo, ad Anzio, deve contribuire a pagare per il 2005? La sera dell’8 dicembre è iniziato il blocco dell’Italia da parte dei cosiddetti “Forconi”, è giusto? Io dico sì e mi auguro senza incidenti. Solo cosi ci si può far sentire. Chi ricorda nel lontano 1967 il piano “Solo”? Un Generale dei Carabinieri, con il Principe Valerio Borghese, stava impazzendo per voler fare il Colpo di Stato? Forse dopo tanti anni di Repubblica e Democrazia, usciti dalla guerra si stavano accorgendo dove saremmo andati a finire hanno detto forse: “vogliamo cambiare le cose”? Li processarono, arrestarono e, cosa cambiò? Milioni di disoccupati, forze dell’ordine dimezzate senza o con pochi mezzi (io per avere la carta per stampare le denunce nel 2007 ho minacciato i miei superiori di chiudere la caserma e conoscendomi sapevano che lo avrei fatto), coppie che hanno paura di mettere su famiglia, di fare figli, banche che non danno mutui. Amici ricordatevi quando sarà il momento di cambiare i nostri rappresentanti rinnoviamoli e portiamo gente nuova, onesta e che sa amministrare la cosa pubblica che non è loro, ma dei cittadini, augurandoci che i nostri nipoti godano del benessere che tanti, ma tanti anni fa avevamo noi. Buon Natale e Felice Anno 2014 e che Dio benedica tutti.

Giovanni Giannattasio

(Luogotenente CC in pensione, già comandante a Marina Tor San Lorenzo e Nettuno)