ANZIO, NATANTE AFFONDA IN PORTO: ALLERTATA LA GUARDIA COSTIERA.

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

NATANTE AFFONDATOAncora un intervento nella mattinata del 31 gennaio da parte dei militari della Guardia Costiera di Anzio. Intorno alle 08.00 di stamani, infatti, la sala operativa della Guardia Costiera Neroniana è stata allertata a seguito di una segnalazione pervenuta da un pescatore, riguardante un’unità di circa 7 metri, ormeggiata al Molo Neroniano, oramai prossima all’affondamento. Prontamente venivano allertati i Vigili del Fuoco, mentre i militari dell’Ufficio Circondariale Marittimo intervenivano sul posto, non potendo far altro, però, che constatare l’affondamento del natante a causa della notevole quantità d’acqua già presente a bordo. A fini precauzionali quindi, visto il forte moto ondoso e la risacca, le due imbarcazioni da pesca ormeggiate ai lati dell’unità affondata venivano fatte subito spostare e lo specchio acqueo interdetto con un’ordinanza del Comandante del Porto di Anzio. Il proprietario dell’unità, era quindi diffidato alla rimozione del natante sia per esigenza di sicurezza della navigazione e portuale che per finalità di carattere ambientale, da parte del  Capo del Compartimento Marittimo di Roma. Messo in sicurezza lo specchio acqueo interessato e le vicine unità, si è proceduto ad organizzare l’intervento di recupero che però, per mancanza delle condizioni di sicurezza del personale che dovrà operare, viste le cattive condizioni meteo marine in atto, sono state sospese e rimandate a domani mattina. Contestualmente sono stati avviati i primi accertamenti per stabilire le cause dell’affondamento, le quali sembrerebbero al momento da ricondursi principalmente alla cattive condizioni meteo marine e che, comunque, potranno essere confermate e meglio definite non appena l’unità sarà recuperata ed ispezionata dal personale della Guardia Costiera; intanto il bollettino meteo conferma la tendenza non positiva sul fronte delle condizioni meteo marine. Con l’occasione, si ricorda che per ogni emergenza in mare è sempre attivo il numero blu 1530.