ANZIO-NETTUNO: SULLE ALI DELLA MUSICA, 12-15/7/14.

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

dopo di noiAlla domanda di Dio “Dove è tuo fratello?” non fuggiamo, ma ci fermiamo prendendoci cura della fragilità degli altri. Il mondo della solidarietà s’interroga da tempo come coniugare la propria sensibilità sociale con la professionalità sulla raccolta dei fondi da destinare a chi ne ha bisogno. Sono molte le richieste d’aiuto e perciò, animati da spirito di fratellanza e solidarietà, le Pro Loco del territorio “Città di Anzio”, “Lavinio – Lido di Enea” e “Nettuno”, con la collaborazione del SIB (Sindacato Italiano Balneari) e con il Patrocinio dell’U.N.P.L.I. (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia) e dei Comuni di Anzio e Nettuno, ritenendo che l’impegno sociale ha una sua ragione d’essere quando ha lo scopo di modificare la società per far progredire la qualità della vita dei più deboli, si sono rese disponibili all’ascolto delle famiglie in difficoltà; hanno voluto essere vicine alla gente in modo da condividerne vita e problemi e pensare insieme a soluzioni e modelli di sviluppo allo scopo di raggiungere l’obiettivo di alleviare la grave sofferenza. Da qui l’idea di coniugare momenti di spettacolo, cultura, sport con lo scopo di raccogliere fondi per perseguire e attuare progetti umanitari. La vita umana è una convivenza dove ognuno porta a turno i pesi degli altri. Aiutare i sofferenti può aiutarci a diventare migliori. E’ un esercizio d’umanità. Abbiamo ancora davanti agli occhi le toccanti immagini dei ragazzi disabili del video realizzato dal Comitato e proiettato sullo schermo prima dell’inizio della serata “Natale del Cuore” del 16 dicembre scorso, presentata da Paolo Bonolis. Al termine dello spettacolo parecchie persone sensibilizzate dall’evento si sono dichiarate disponibili ad ogni eventuale collaborazione. Il pensiero delle famiglie con persone disabili e tormentate dal futuro dei loro cari dopo la loro scomparsa impone a tutti noi il dovere umano di realizzare quanto prima la costruzione della casa famiglia, una struttura capace di accogliere i ragazzi/e disabili quando, per ragioni “anagrafiche” i genitori non potranno più, direttamente, accudirli. Il Comune di Anzio ha messo a disposizione, gratuitamente, il terreno per consentire la costruzione della comunità-alloggio e lo Studio Domus di Anzio del Geom. Giulio Godente e l’arch. Giuseppe Loria ha realizzato, sempre gratuitamente, il progetto esecutivo della struttura. A volte la vita, anche a persone efficienti e sane, può riservare sgradite sorprese. Nel nostro territorio esiste oggi un problema del quale, pur nelle difficoltà economiche del momento, dovremmo TUTTI farcene carico. Crediamo che ora sia giunto il momento di impegnarci per consentire la realizzazione del SOGNO DEL COMITATO “DOPO DI NOI”. A tale scopo nei giorni 12, 13 e 14 luglio saranno allestiti, a cura delle Pro Loco, dei gazebo nelle piazze di Anzio, Lavinio e Nettuno ove la popolazione potrà partecipare con il proprio contributo, dietro ricevuta del Comitato “Dopo di Noi”, alla realizzazione del Progetto. A seguire martedì 15 luglio, presso il Teatro all’Aperto di Villa Adele, ore 20:45 si potrà assistere alla 3^ Edizione della manifestazione “Sulle Ali della Musica”, uno spettacolo di arte varia con l’esibizione di Artisti e Scuole di Danza, il cui incasso sarà interamente devoluto al Comitato “Dopo di Noi”. La manifestazione, che sarà presentata da Sara Santostasi, vedrà la partecipazione gratuita degli artisti: Essenza del Due, Pontina Guitar Orchestra diretta dal Maestro Massimiliano Romano, Avio Focolari, Rock in Two, Giancarlo Caporilli, Claudio Di Meo e Lillina Moliterno, Gianni Sensi, Alessio Petrachi, Massimiliano Drapello, I Cubanitos, Salsa Crew, Eugenio Picchiani, Gabriele Marconi. Regia: Mauro Paccariè. Costo del biglietto € 10. Vendita biglietti:
Pro Loco “Città di Anzio”, Via Pollastrini 5, Anzio, Tel. 069831586;
Pro Loco Lavinio, Piazza Lavinia, Lavinio Lido;
Pro Loco Nettuno, P.I.T.(Punto Informazione Turistica), Lungomare Matteotti, Nettuno;
Gazebo “Dopo di Noi” fronte Santuario Santa Maria Goretti – Nettuno.