AS ROMA NUOTO: LA ROMA E’ SALVA, 22-11 ALLA RN CAGLIARI

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

Festa giallorossa al Foro Italico. La Roma Nuoto si è guadagnata la salvezza diretta, centrando – con una settimana di anticipo – l’obiettivo prefissato a inizio stagione.

Già salvi prima di scendere in acqua, grazie alla vittoria per 10-5 della Rari Nantes Latina sul Muri Antichi Catania, i giallorossi si sono resi protagonisti di una prestazione stellare, battendo la Rari Nantes Cagliari per 22 reti a 11 e chiudendo in bellezza la “pratica salvezza” nelle mura amiche del Foro Italico.

La cronaca. Partenza sprint per la Roma, che vola subito a condurre per 3-0 grazie alle reti di Spiezio, Martella e Letizi. La prima rete del Cagliari arriva a due minuti dal termine del primo quarto. C’è ancora tempo per il gol del 4-1 per i giallorossi, firmato da Martella, che mette subito a segno la seconda marcatura di giornata.

Il secondo tempo si apre con la rete di Daniele De Vecchis, seguita dal gol di Fabrizio Liolli. Dopo un tiro di rigore guadagnato – ma fallito – da Valerio Spiezio, arriva la seconda rete del Cagliari (6-2). La Roma risponde con la rete del 7-2 messa a segno da Daniele Lisi in superiorità numerica. C’è un tiro di rigore anche per gli ospiti, ma Gazzarini chiude la porta con una solida parata. Il Cagliari trova comunque la via della rete con una palomba che sorprende il portiere giallorosso (7-3). Per i padroni di casa arriva la seconda rete di Valerio Spiezio, che vale l’8-3 e che chiude il secondo periodo.

E’ un bellissimo gol di Valerio Angelini – che sorprende il portiere della formazione sarda – ad aprire il terzo parziale. Dopo una rete degli ospiti su superiorità, arriva anche il primo gol odierno del numero 13 giallorosso Alessandro Faiella (10-4). Il Cagliari si avvicina grazie ad altre due marcature (10-6), ma la Roma risponde con un bel gol di Daniele Lisi. I giallorossi aumentano il vantaggio grazie al bomber Spiezio, che firma il 12-6. La Roma prende il largo e trova anche la rete del +7 con Angelini e quella del +8 con De Vecchis (14-6).

Il quarto tempo si apre con il gol degli ospiti che vale il 14-7, ma Fabrizio Liolli risponde subito mettendo la firma su una preziosa doppietta (16-7). La Roma dilaga grazie a Valerio Spiezio, al suo quarantesimo gol stagionale, Valerio Angelini e Fabrizio Liolli (19-7). La Rari Nantes, dal canto suo, fa quel che può mettendo a segno i gol del 19-8 e del 19-9. Continua l’alternanza, con un altro gol dei giallorossi realizzato da Fabrizio Liolli e la risposta degli ospiti (20-10). Ancora un botta e risposta con il giovane classe 97 Alessio Pappacena e una rete del Cagliari (21-11). La sfida si chiude con la sesta rete di Fabrizio Liolli, top-scorer dell’incontro, che firma la marcatura del 22-11.

“Siamo molto soddisfatti per questa salvezza” il commento del tecnico Massimiliano Fabbri. “Dopo la pausa natalizia abbiamo sofferto molto. Eravamo partiti bene, poi abbiamo incontrato le squadre più forti una dietro l’altra ed è stato complicato non fare risultato per molte giornate. Siamo stati bravi a vincere le partite per noi fondamentali, e nel finale di stagione abbiamo prodotto anche un’importante crescita che ci ha portati a questa salvezza anticipata. Faccio ovviamente i complimenti ai miei ragazzi e al mio staff tecnico che ha lavorato alla perfezione”.

“Ci siamo prefissati l’obiettivo della salvezza a inizio stagione, e averlo raggiunto con una giornata di anticipo ci fa ovviamente molto piacere” ha poi aggiunto il capitano Gazzarini. “E’ stato un percorso molto difficile, ma siamo riusciti a portare a casa questa salvezza meritata. Avremmo potuto fare di più? Sicuramente, ma questo è un team completamente nuovo e non è stato facile amalgamare tutti i giocatori. Nelle ultime partite un miglioramento c’è stato, abbiamo giocato molto bene, compatti e uniti”.

“Siamo felicissimi di aver centrato la salvezza, l’obiettivo prefissato ad inizio anno” sono invece le parole del presidente onorario Mario Fiorillo. “Abbiamo sofferto, è stato un campionato difficile e siamo molto soddisfatti della risposta dei ragazzi e di tutto lo staff tecnico. La promozione dello scorso anno e la salvezza di quest’anno sono i primi tasselli di un progetto che si sta consolidando. Ora l’obiettivo è dare alla società solidità e continuità, indipendentemente dalle persone che ci sono dentro, perché credo che questo sia il segreto di una società di pallanuoto. Ci stiamo lavorando, Gigi e Nicolò (Grossi e Cristofaro, ndr) rappresentano il cuore e la testa di questa società, io cerco di dare loro un supporto nei ritagli di tempo. Sono sicuro che l’anno prossimo faremo un ulteriore passo avanti”.

AS ROMA NUOTO – RN CAGLIARI 22-11


AS Roma Nuoto: Gazzarini, Fabrizio Liolli 6, Esposito, Fiorillo, De Vecchis 2, Lisi 2, Fabio Liolli, Martella 2, Pappacena 1, Angelini 3, Spiezio 4, Letizi 1, Faiella 1. All. Fabbri

RN Cagliari: Tanamura, Coluccia 1, Guidi 1, Dore, E. Lai 1, Pillola 1, Calli 3, Sarnataro, Murino, Curgiolu 4, Marini. All. Granara.

Arbitri: Ferrari e Zappatore

Note. Parziali 4-1, 4-2, 6-3, 8-5. Usciti per limite di falli Dore e Calli (C) nel quarto tempo.

Superiorità numeriche: Roma 6/10 + 1 rigore fallito da Spiezio (parato) nel secondo tempo e Cagliari 1/3 + 1 rigore fallito da Marini (parato) nel secondo tempo. Spettatori 200 circa

 

Classifica Girone Sud: Civitavecchia 57, CC Ortigia 49, Roma Vis Nova 46, Nuoto Catania 43, Anteria Telimar 42, President Bologna 31, RN Salerno 29, RN Latina 24, Roma Nuoto 23, Muri Antichi 16, RN Cagliari 11, Anzio Nuoto 0.