Associazione “Murales” aderisce alla Campagna nazionale Tre leggi per la giustizia e i diritti. Tortura, carceri, droghe

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

L’Associazione “Murales” – Arci, che ha aderito e si è impegnata per la Campagna

nazionale Tre leggi per la giustizia e i diritti. Tortura, carceri, droghe, ha organizzato

la presentazione del libro di Antonino Chiaramonte “Juana. Una storia nell’erba”.

L’appuntamento è a Fondi martedì 26 novembre p.v. alle ore 18 presso il Caffè Conte.

 

La nostra associazione è da sempre impegnata nella difesa e promozione dei diritti umani, nessuno escluso, e contro ogni forma di violenza, razzismo e discriminazione.

In tale ottica abbiamo deciso di aderire alla Campagna “Tre leggi per la giustizia e i diritti”, impegnandoci a Fondi nella raccolta di firme a sostegno delle tre Proposte di Legge di Iniziativa Popolare: la prima per l’inserimento nel Codice Penale del reato di tortura secondo la definizione data dalla Convenzione delle Nazioni Unite; la seconda in materia di diritti dei detenuti e di riduzione dell’affollamento penitenziario; la terza per la modifica della legge in materia di droghe (Fini-Giovanardi) nei punti più odiosi che provocano tanta carcerazione inutile.

Le tre proposte di legge sono sostenute e promosse da diverse organizzazioni e associazioni impegnate sul terreno della giustizia, del carcere e delle droghe, tra cui: l’Associazione Antigone, l’ARCI, l’Associazione nazionale giuristi democratici, la CGIL, la CGIL – Funzione Pubblica, la Conferenza nazionale volontariato giustizia, il Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza, il Gruppo Abele, Medici contro la tortura, l’Unione Camere penali italiane.

Lo scorso 12 novembre sono state depositate alla Camera dei Deputati i testi delle proposte di legge della Campagna “Tre leggi” a firma degli Onorevoli Laura Coccia (Pd – Giovani democratici), Gennaro Migliore (Sel), Fausto Raciti (Pd – Giovani Democratici) e Ivan Scalfarotto (Pd).

Tutte le proposte hanno l’obiettivo di ripristinare la legalità nella carceri e di contrastare in modo sistemico il sovraffollamento agendo anche su quelle leggi che producono carcerazione senza produrre sicurezza.

Qualche giorno fa Patrizio Gonnella, presidente dell’Associazione “Antigone”, sottoponeva all’attenzione di tutti una domanda: < Dopo il messaggio del Capo dello Stato alle Camere dello scorso 8 ottobre, dopo le polemiche sulle telefonate Cancellieri-Ligresti, che ne è rimasto del grande problema delle carceri fuori legge? >. Insomma il tema carcerario, di fatto, è di nuovo tornato pericolosamente nell’oblio della politica e della “grande” informazione.

Vogliamo ricordiamo che a inizio 2013 la Corte Europea dei Diritti Umani ha condannato l’Italia per trattamenti disumani e degradanti, in relazione allo stato delle carceri.

L’Italia ha un anno di tempo per ripristinare le condizioni dello stato di diritto e l’osservanza della Costituzione. E l’inizio 2014 è ormai “alle porte”.

L’Associazione “Murales”-Arci, volendo continuare a portare avanti il proprio impegno anche su queste tematiche, ha organizzato la presentazione del libro “Juana. Una storia nell’erba” con la partecipazione dell’autore Antonino Chiaramonte.

Chiaramonte propone una profonda e accurata riflessione sul tema “Marijuana”, droga leggera e fonte di devianza sociale per alcuni, pianta officinale ricca di potenzialità terapeutiche per altri, richiamando l’attenzione sui differenti orientamenti legislativi, nel mondo e in ambito europeo.

L’appuntamento è in programma a Fondi martedì 26 p.v. alle ore 18,00 presso la sala del “Caffè Conte” in viale della Libertà 8-10.