Basket C Reg: a Gaeta derby per il 3° posto, la Meta si gioca la stagione

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

Quello che ci apprestiamo a vivere potrebbe essere un weekend di verdetti importanti, di stravolgimenti di classifica o di gerarchie sovvertite. Può succedere di tutto, e tranne lo Scauri buona parte del girone si gioca i propri obiettivi.

Basket Serapo – Fabiani Formia

Il derby che vale una stagione è questo. I biancoverdi ricevono i ragazzi di coach Conte forti del +2 in classifica ma consapevoli che in caso di ko non solo verrebbero raggiunti dalla Fabiani, ma questa avrebbe ancora una gara in meno dunque i pronostici in chiave 3° posto passano inevitabilmente da questi 40′. All’andata, la spuntarono i giallo-rubilio che negli ultimi secondi coronarono una rimonta durata tutta la partita chiudendo con un tiratissimo 69-66. Ora in palio ci sono più dei semplici 2 punti, dunque aspettiamoci un confronto per cuori forti.

Formia Basketball – Sam Basket Roma

Il ko di Ostia va immediatamente cancellato. In casa non si può sbagliare, a maggior ragione se l’avversaria ha i tuoi stessi punti. E poco importa se la Sam ha anche disputato una gara in più: il PalaFavoccia si aspetta l’ennesima prova di maturità dai suoi ragazzi, capaci di andare oltre ogni aspettativa e giunti ad un passo da una post-season che sarebbe meritatissima. I 2 punti regalerebbero con tutta probabilità i playoff al roster di coach Di Rocco, che si trova improvvisamente nel mezzo di un groviglio di ben 4 squadre tutte con lo stesso punteggio. Bisogna uscirne, possibilmente battendo un’avversaria diretta che in caso di sconfitta avrebbe solo altre 2 gare per fare necessariamente punti. All’andata lo scarto finale (86-69 per la Meta) maturò alla distanza, ma ora bisogna svuotare la mente ed affrontare un match che vale molto più di quanto non sembri.

Cestistica Civitavecchia – Basket Scauri

Di gare alla fine ne mancano 4, e il percorso netto è più di un’ipotesi laggiù, all’orizzonte. Se è vero che queste partite non saranno altro che una specie di preparazione alla fase finale (ben più importante) e che quindi è opportuno non arrivare ai playoff senza più energie, è anche giusto rimarcare per l’ennesima volta che questo Scauri ha dimostrato di riuscire a restare lucido pur non risparmiando imbarcate pesantissime agli avversari. L’avversario di turno, il Civitavecchia, non è certo irresistibile ma è pur sempre la trasferta più lontana del girone e a questo punto della stagione questo potrebbe togliere qualcosa al dream team scaurese. La gara di andata, chiusa 92-67, vide l’esordio in panchina di coach Di Carlo e i suoi ragazzi tennero bene il campo per un quarto e mezzo. Sul pronostico le ombre sono poche, ma la voglia di far bella figura al cospetto della capolista non mancherà di certo.

Giuseppe Capuano