Basket C Reg: Scauri per fare 40, Ostiense per la Meta e Pamphili per Gaeta!

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

La 20° giornata di pallacanestro regionale ci regala “solamente” 3 sfide per le compagini nostrane, stante il turno di riposo accordato alla Fabiani.

Basket Scauri – Tevere Basket

Ormai gioca contro sé stesso il roster di coach Addessi, che vede a portata di mano l’incredibile quota 40 punti. Per farlo, dovrà superare l’ostacolo Tevere, facendo indirettamente un favore soprattutto al Formia Basketball che ha +2 sui romani. Al PalaBorrelli arriva una formazione che ha finora un bilancio in perfetto equilibrio (9 vittorie e altrettante sconfitte), e che statistiche alla mano non può far paura ad una squadra come quella dei delfini. Tevere che non perde in trasferta dal 7 dicembre scorso, ma all’andata rimediò un pesantissimo 66-89 in cui emersero Boffelli e Lombardo (33 punti per il primo, 26 per il compagno di squadra). Insomma, sulla carta una differenza abissale, ma in 40′ può succedere di tutto.

San Paolo Ostiense – Formia Basketball

I ragazzi di Di Rocco sono pimpanti e lo hanno pienamente dimostrato rifilando 100 punti al povero Pamphili nell’ultimo impegno casalingo. L’avversario ora è però di tutto un altro livello: si va a giocare sul campo della seconda in classifica, che all’andata seppe tenere molto basso il punteggio (57-49 finale per i formiani) pur dovendo rincorrere per quasi tutto il tempo. Da allora di acqua sotto i ponti ne è passata, la Meta ha finalmente recuperato capitan Scotto e ha acquisito partita dopo partita la consapevolezza che i playoff possono essere molto più che un sogno. Obiettivo come sempre fare prima di tutto una bella figura, provando fino all’ultimo a portare in riva al golfo altri 2 punti che sarebbero pesantissimi.

La Fabiani, che riposa e che è a -4 dal secondo posto, potrebbe gioire di un’affermazione dei cugini, anche se le giornate rimanenti iniziano a diminuire e due vittorie di scarto non sono comunque poche.

Pamphili World Bk – Basket Serapo

Non dovrebbe aver problemi il roster di coach Miele contro la tredicesima in graduatoria, uscita dal PalaFavoccia con le ossa rotte e sempre più isolata in fondo alla classifica. All’andata il punteggio disse 91-75, con un Violo capace di mettere a referto ben 37 punti e stendere così un avversario che riuscì a restare in gara per tre quarti. Una trasferta, è ovvio, non va mai sottovalutata, ma in questo caso i 20 punti di scarto in classifica possono sintetizzare con sufficiente attendibilità la cornice nella quale si disputerà l’incontro.

Giuseppe Capuano