BASKET C REG –  SIGMA FABIANI: VAI ALL’ASSALTO, LA SPERANZA E’ VIVA

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

Esaurito il primo turno play-offs con il passaggio delle migliori otto formazioni del torneo alle quattro Finali del turno successivo, si ritorna ora a fare sul serio sui campi della Serie C Regionale di basket che riprende questo fine settimana il suo regolare svolgimento e dove già da queste gare usciranno le quattro regine che accederanno direttamente alla serie DNC.

Sarà dunque un weekend chiave anche per la SIGMA Fabiani Formia di Andrea Conte che dovrà dimostrare che la sua squadra non ha perso lo smalto dopo le ultime gare che l’hanno portata a disputare questa “FINALE” contro la coriacea squadra castellana la Pall. Marino, e di essere ancora perfettamente in grado di dire la propria per il salto di categoria a portata di mano che va oltre gli obiettivi stagionali prefissati alla partenza.

Un compito questo che saranno chiamati ad espletare, con il consueto piglio, tutti i giocatori giallo.rubilio, a partire dal veterano Odone e  sorprendente Zamo (protagonisti contro l’Alatri) e da D’Orta, Guastaferro e Spada (devastanti nell’area piccola e lunga distanza), ci sarà anche il possente Porfido (appena salvo con la Virtus Fondi in DNB) e con il valido apporto del trascinatore del gruppo Milone, che sa ben trasportare nel vivo della gara anche i più giovani La Mura, Dias e Russo e sempre pronti a dare tutto alle chiamate del “coach” Conte.

Quindi la squadra tirrenica si appresta ad affrontare in gara 1 il Marino, sul proprio campo, senza paura ma con grande rispetto, in una contesa difficile ed affascinante al tempo stesso per una squadra che ha tutta l’intenzione di iniziare vincendo e chiudere l’anno sportivo con una bella e salutare promozione insperata e che segni l’inizio di una risalita verso le posizioni di vertice regionale.

Certamente il Marino non starà a guardare, dopo la bella cavalcata in fase regolare, che l’ha relegata seconda in classifica, vorranno anche i loro protagonisti chiudere al più presto la pratica promozione senza ricorrere a “gara 3” che sarà comunque disputata sul loro campo.

Una trasferta insidiosa, per i ragazzi tirrenici, su un campo difficile che dovrà essere egualmente accomunata dalla volontà di guardare in alto cercando di trovare il giusto spazio nel cammino che li ha portati qui: il valore del GRUPPO.

Magari le ambizioni iniziali erano altre, ma siamo qui, nei “pressi” della DNC, con un’altra pretendente che non vorrà fallire, quello che serve per presentarsi domenica sera a Marino, su un campo che di tradizione è tra i più ostici, senza tanti pensieri: puntare ancora una volta al massimocon l’aiuto di tutti “il GRUPPO”.