Basket C Regionale: spettacolo a Gaeta, scontro verità al PalaFavoccia

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

Sarà un menu per palati raffinati e contemporaneamente per cuori forti quello che verrà servito alle pontine in questo weekend cestistico. La classifica per alcuni è ancora in bilico, mentre per altri c’è in gioco un derby di altissimo livello.

Vigna Pia – Fabiani Formia

Il turno di riposo dei formiani ha comportato la perdita momentanea del 3° posto, ora distante 2 lunghezze ma con la Serapo che deve ancora riposare. Per la terza difesa del girone l’insidiosa trasferta in casa di un Vigna Pia di nuovo in flessione (2 punti in 5 gare) dopo una vertiginosa risalita non è certo agevolissima, ma i mezzi per conquistare altri 2 punti ci sono. All’andata, affermazione pontina contro un roster in assetto rimaneggiato, e 82-70 finale. Da allora, le distanze si sono fatte più nette e il pronostico pende in favore dei ragazzi di Conte. Ma in casa Vigna Pia non va mai sottovalutata, a maggior ragione se la voglia di vincere per agganciare i playoff può giocare un ruolo determinante a poche gare dalla fine.

Formia Basketball – Tevere Basket

Eccolo il piatto per cuori impavidi in programma. Due punti il distacco in favore di coach Di Rocco e dei suoi ragazzi, il che per associazione logica vuol dire che un ko interno significherebbe rischiare di compromettere un campionato fin qui disputato sempre al di sopra di quella soglia chiamata 9° posto. La sconfitta dell’andata è stata dimenticata? Non possiamo saperlo, solo il campo dirà se a Marzo c’è ancora quella fame che ha contraddistinto la Meta per questi mesi di emergenza. Il rientro di Scotto ha dato entusiasmo all’ambiente, e la sconfitta in casa del San Paolo Ostiense non deve far perdere di vista ciò che a questo punto può essere considerato il vero obiettivo stagionale: conquistarsi una post-season finora strameritata. Ma per farlo, non bisogna più commettere passi falsi, a maggior ragione negli scontri diretti come quello in programma domenica. Là dietro sono tante e agguerrite, urge un deciso colpo di forza per far capire di esserci e non aver mollato.

Basket Serapo – Basket Scauri

E concludiamo col derby tra la prima e la terza. Un’altra formazione che tenterà di rompere l’egemonia dei delfini, con la spinta ulteriore che giocare un derby dà sempre. A Novembre, il punteggio fu tondo: 80 a 60, con Gaeta che resse poco più di metà gara e a cui i 22 punti di Violo (3 falli dopo 8 minuti) non bastarono. Da derby a derby: così potremmo intitolare il filotto di vittorie dei padroni di casa, che dopo il ko in casa della Meta non hanno più sbagliato inanellando 5 affermazioni nei successivi 5 incontri. Tutto questo potrebbe non bastare per fermare la corazzata scaurese (anche la Fabiani qualche tempo fa si presentava in uno stato di forma simile al PalaBorrelli), ma se non ci si crede ora, quando?

Giuseppe Capuano