BENVENUTO AL DISTRETTO DOMIZIO, Cerrito: “Per il rilancio intervenga il Governo centrale e periferico”.

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

Il 7 Febbraio alle 15 si terrà presso il centro congressi Hippo Kampos Resort di Castel Volturno il convegno promosso da “Assobalneari” Campania di presentazione del nuovo “Distretto turistico litorale domizio” con un’analisi di prospettive e funzioni delle aree distrettuali. Interverranno gli assessori regionali Pasquale Sommese, Edoardo Cosenza e Daniela Nugnes, il Presidente della Provincia Zinzi, i sindaci del territorio Aldo Izzo, Giovanni Schiappa, Luigi Tommasino e Antonio Contarino, Vice Prefetto Comm. Straordinaria comune di Castel Volturno, in rappresentanza di “Assobalneari” il coordinatore Maria Conte e il Presidente Antonio Cecoro, il Presidente della Confapi Campania Emilio Alfano, gli esperti Felice Russillo e Stefano Tonziello, modera Gaetano Cerrito, conduttore del Talk tv “L’Altra Italia”.

«Cambiare per rilanciare il sud è il motto che riassume il mio pensiero: il sud non ha più bisogno di effetti di facciata o di pannicelli caldi. Il nostro territorio ha bisogno di risposte urgenti ed improcrastinabili che viaggino al passo con i tempi nel rispetto meritocratico e non delle “clientele”. – afferma Cerrito – La drammaticità che viviamo in quest’ultimo lasso di tempo con la terra dei fuochi ed altre problematiche che, comunque, attanagliano la vita delle nostre genti e dell’imprenditoria in generale non può consentire più a nessuno di tirare a campare».

E continua il conduttore: «Ci vuole più sud, più mediterraneo ma ci vuole anche maggiore coraggio per ritornare ai valori dell’etica e della morale. D’altra parte Kant docet: “La vera politica non può fare alcun progresso se prima non fa omaggio alla morale” Una questione che deve riguardare tutti, non solo la politica e le istituzioni ma anche noi cittadini».

«La nascita del distretto domizio – afferma Cerrito – voglio credere che possa rappresentare un tassello importante che dia corpo e sostanza a risposte serie ai nostri martoriati territori nel segno della concretezza. Urge, comunque, che lo Stato, i governi nazionali e periferici intervengano con tempestività chiamando a raccolta persone ed associazioni, e non solo, che si spendono generosamente in questa nostra terra così bella ma così difficile».

«Ho realizzato nella mia vita, e continuo a porre in essere, iniziative atte ad una svolta sostanziale. Ben venga, quindi, il “Distretto turistico litorale domizio” unitamente all’associazione “Assobalneari” con il suo Presidente Cecoro perché, insieme anche ad altri soggetti, si possa aprire la vera speranza per una nuova alba. Non scendo nel campo della criminalizzazione generica, il bello, il buono e il cattivo è ovunque, però la politica seria, la politica sana agisca e in fretta”, conclude il conduttore e l’uomo del sociale Cerrito.