Bilancio stagionale di Alessandro Parisi allenatore Mistral Città di Gaeta

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

Qualche domanda a Mister Parisi allenatore della Mistral Città di Gaeta che con i suoi 35 anni e’ il piu’ giovane tecnico della categoria visto che fino all’anno scorso  era ancora sui campi di gioco.

Dunque mister Parisi facciamo un’analisi a questo campionato della tua squadra per te che sei stato esordiente nel ruolo di mister visto anche che con molti di questi giocatori hanno giocato con te in passato.

Si infatti la maggior parte dei giocatori della Mistral li conosco bene avendoci giocato insieme tenendo conto che siamo insieme dal campionato di 2^ categoria,l’anno scorso la squadra l’abbiamo ancora piu’ rinforzata con altri giocatori esperti che mi hanno dato un grosso aiuto nella gestione della squadra di quest’anno, giocatori che sono amici che conosco da anni che voglio ringraziare pubblicamente per essersi adattati a questo campionato di 1^ categoria.

Quest’anno la società era partita per vincere il campionato ?

No dopo aver vinto l’anno scorso il campionato di 2^ categoria la società mi ha chiesto di fare un buon campionato ,creare entusiasmo intorno alla squadra e di arrivare perlomeno ai play off.Poi strada facendo risultati alla mano abbiamo visto che i play off erano alla nostra portata ed addirittura per un periodo siamo stati primi, stando primi ci abbiamo creduto a poter vincere il campionato ma ribadisco comunque la vittoria diretta del campionato non era prevista e la società non mi ha mai messo pressione e comunque mi ha ringraziato per la stagione disputata tenendo conto che comunque l’obbiettivo lo abbiamo ottenuto essendo arrivati secondi.

L’unico rammarico di questa stagione e’ stata la sconfitta di Bassiano che hai dovuto gestire .

Ho detto piu’ di qualche volta che nel calcio contato i risultati ed io penso che numeri alla mano considerando che negli ultimi 5 anni ho vinto 3 campionati da giocatore facendo 61 -63-64 punti ,questanno con 66 punti mi sono ritrovato secondo significa che c’e’ stato qualcuno che ha fatto qualcosa di eccezionale perchè se con 66 punti non si vince un campionato qualcosa di buono e’ stato fatto ,che poi durante la stagione ci sono dei pareggi e sconfitte e’ comunque fisiologico avere un calo durante la stagione.

Il Monte San Biagio la vincente del girone c’ha messo un po’ di tempo per amalgamare la squadra 

Infatti il Monte san Biagio ha fatto qualche pareggio iniziale ma poi alla fine ha incamerato 15-16 vittorie consecutive ed ha fatto la differenza con le altre, noi avendo un avversario del genere numeri alla mano abbiamo fatto un gran campionato con un distacco minimo dalla prima ripsetto agli altri gironi che il distacco e’ superiore rispetto al nostro.

Questa squadra ovvero la Mistral Città di Gaeta dovrebbe essere ripescata per quello che ha saputo fare.

Purtroppo ancora non c’e’ l’ufficialita’ del ripescaggio in Promozione c’e’ da spettare ancora un po’ però da quello che si dice dalla graduatoria e dai punteggi che abbiamo non dovrebbe esserci problemi.Con la societa’ ancora ci dobbiamo sedere a tavolino per programmare la prossima  ma dobbiamo naturalmente sapere che campionato faremo.

L’anno prossimo immagino che vuoi restare ad allenare ancora la Mistral Citta di Gaeta

Certo la mia intenzione e’ quella di restare perchè mi sono trovato benissino con la società che e’ un modello eccezionale di correttezza e disponibilità che io voglio ringraziare per l’occasione che mi ha dato.Una societa’ che ti fa lavorare bene e poi Gaeta e’ una bella Città che si può fare bene calcio.

Teniamo conto che poi il Riciniello e’ stato sistemato e dovrebbe andare meglio il prossimo anno

Io penso nel sud pontino che il Riciniello sia lo stadio piu’ bello ,hanno fatto un bel lavoro sul manto di ultima generazione ,quando giocavamo noi in casa c’era un bel pubblico presente.Una struttura che  permetterà in un futuro imminente di fare ottimo calcio

Campionato positivo anche per il settore giovanile della Mistral Città di Gaeta.

Si con la Juniores Provinciale Marco Bernisi e Salvatore Miccolo hanno fatto un lavoro eccezionale visto che la squadra e’ nata solo quest’anno ed e’ riuscita a vincere il campionato una vittoria che ci dara’ punteggio a livello di ripescaggio ma aldila’ dei numeri voglio sottolineare il lavoro di questi due tecnici ha hanno fatto crescere a livello mentale e tecnico tutta la squadra.

Appuntamento alla prossima sperando di ritrovarti in panchina con la Mistral Città di Gaeta e naturalmente  in promozione.

Grazie speriamo di ritrovarci tutti in promozione per proseguire su questa strada intrapresa