C Regionale. SIGMA FABIANI: SERVE LA VITTORIA

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

Stessi stati d’animo in riva al Tirreno, sia sul mare di Ostia che in quello di Formia, ma stessa voglia di portare a casa la posta in palio: la Promozione diretta in DNC, questa in sintesi la vigilia della Finale di Basket in casa delle due portacolori tra l’Alfa Omega Ostia e la Sigma Fabiani Formia.

Uscite entrambe sconfitte dal primo turno Play-Off, per l’Alfa un perentorio 2-0 contro la corazzata Sora mentre per il Formia con qualche rammarico contro il fortissimo Marino. Sotto questo aspetto il primo turno non ha prodotto grosse sorprese, sono passate difatti le prime due classificate nei rispettivi gironi della regolare fase di campionato, le più brave Scauri, Sora, Marino e San Paolo Ostiense. Mentre per gli ultimi due posti diretti se li giocheranno quelle squadre classificatesi al terzo e quarto posto in fase regolare, distanze invariate dunque, così come le possibilità per i contendenti di continuare a darsi battaglia per il salto di categoria da conquistare sul campo di gioco e non come prospettato e quasi certo del passaggio diretto di tutte e otto le protagoniste in DNC, senza stare con lo stato d’animo fino a fine Luglio se promosse o non promosse per qualche eventuale rinuncia al passaggio superiore di aventi diritto, come comunicato anche in settimana dal Presidente del Comitato Regionale FIP Martini.

Andrea Conte e i suoi ragazzi vogliono la vittoria, per non rischiare di rendere tutto vano. Un disegno questo che appare  non di facile realizzazione, gli ostiensi non staranno a guardare e per avere la meglio servirà dunque, da parte di Odone e soci, tenere alta la concentrazione, i nervi saldi e giocare il proprio basket con naturalezza: solo così il risultato desiderato non apparirà molto lontano.

Obbligo dunque la vittoria sul campo neutro di Ferentino domenica alle ore 18,00, per Milone,Guastaferro e compagni in una trasferta oltremodo difficile per il valore degli avversari e le motivazioni ripetutamente dichiarate, al cospetto di un avversario che sarà dunque determinato quanto i formiani per non perdere questa grande opportunità.

Per evitare che tutto ciò accada,Spada, Porfido e compagni, non hanno che una ricetta a disposizione: non lasciarsi intimorire in alcun modo, ma ritrovare la compattezza e l’unità d’intenti necessarie per sfoderare una prestazione ad alti livelli e portare così a casa quella vittoria fondamentale per il presente e (soprattutto) per il futuro.