Calcio D – Astrea-Fondi 2-2

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

Facebooktwitter

Fondi CalcioIl Fondi pareggia sul campo dell’ Astrea, raccoglie il suo secondo risultato utile in campo avverso e torna a far muovere la classifica dopo la pesante sconfitta della scorsa settimana; ma nei rossoblù, in vantaggio per due volte e danneggiato da alcune decisioni arbitrali, rimane il rammarico per quello che poteva essere e che non è stato.

LA PARTITA

Mister Liquidato ridisegna il suo Fondi, negli uomini come negli schemi. Mouton al posto di Sabbato, difesa più folta, fasce “bloccate” , centrocampo rapido a sostegno delle punte.   Il difensore Serpico, così come accaduto nella gara inaugurale con il Sora, va a saltare su un calcio d’ angolo e trova l’ incornata che vale il primo goal. Neanche il tempo di esultare, che l’ Astrea trova il pareggio con Di Iorio, che aggancia al volo una punizione laterale.

Ma, poco oltre il quarto d’ ora, ecco che Fragiello incorna sotto la traversa, infilando il pallone del nuovo vantaggio rossoblù. All’ inizio della ripresa i locali trovano il nuovo pareggio, ma è il direttore di gara ad ergersi a protagonista negativo dell’ incontro. Se nel primo tempo, il fischietto abruzzese ha sorvolato su un fallo commesso ai danni di Di Iorio che sembrava punibile con il rigore, nella ripresa, lo stesso direttore di gara ha lasciato correre su due falli commessi nell’ area ministeriale ai danni di Nappo prima (peraltro ammonito per simulazione) e di Attili poi (ci sarebbe stata anche l’espulsione del calciatore locale che lo ha atterrato) sui quali i fondani hanno protestato vivamente. E senza trascurare una giocata rapida di Diemé, lanciato a rete e fermato fallosamente da un difensore locale, quest’ ultimo punito con il cartellino giallo. Alla fine, nonostante le recriminazioni, è comunque pareggio da non disprezzare.

LIQUIDATO (All. Fondi): Venivamo da una partita brutta come quella contro l’Ostia Mare, ed avevamo necessità di capire dove erano state le problematiche che ci avevano portato ad “uscire dal campo” dopo soli venti minuti. Oggi
abbiamo ritrovato le nostre caratteristiche operaie e di umiltà che ci devono sempre contraddistinguere, e ci stringiamo attorno a questo pareggio con il quale ripartiamo in tranquillità. Peccato per qualche errore che abbiamo
commesso quando avevamo la partita in mano, e per la prestazione dell’ arbitro, a mio avviso l’ unico insufficiente di questo pomeriggio. Ha tolto qualcosa a loro, molto anche a noi: alla fine ha scontentato tutti.

Astrea-Fondi 2-2

ASTREA: Micheli, Cruciani, Fazio, Di Ventura, Briotti, Sannibale, Pentassuglia, Cataldi (30’ st Amico-22’ st Travaglini), Di Iorio, Di Benedetto (1’ st Maurizi), Giuntoli. A disp.: Ciurlini, Di Fiordo, Forchini, Dionisi, Guglielmi, Cipriani. All. Rambaudi

FONDI: Mouton, Serpico, Difino, Evangelisti, Barbato, Cirilli, Bernisi, Romano, Attili (45’ st Mastroianni), Fragiello (1’ st Diemé), Nappo. A disp: Sabbato, Pompei, Moccia, Matrone, Donisa, Avallone, Zhuri. All. Liquidato

Arbitro: Mastrogiuseppe di Sulmona (Esposito-Manco)

Reti: 12’ Serpico (F), 13’ pt Di Iorio (A), 16’ Fragiello (F), 2’ st Amico

Note: giornata molto calda, ammoniti Di Ventura, Briotti (A), Barbato, Difino, Nappo, Bernisi (F); recupero 3’ pt, 4’ st

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.