Castelforte:​“E’ trascorso un anno –dice il Sindaco Giancarlo Cardillo- da quando la nostra Amministrazione Comunale è stata scelta per governare Castelforte.

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

Facebooktwitter

 E’ stato un anno intenso nel quale abbiamo iniziato a cambiare il modo di affrontare le problematiche. C’è ancora un grande lavoro da fare. Per ora ci siamo concentrati sulla necessità del cambiamento interno che è il primo passo per attuare il programma con uno stile nuovo nel quale si vuole privilegiare il dialogo con i cittadini con i quali abbiamo iniziato ad organizzare pubbliche assemblee. A breve saranno avviati anche gli interventi per migliorare il decoro urbano, riqualificando alcune aree del paese. Stiamo lavorando –prosegue il Sindaco- anche nell’aggiornamento dei regolamenti Comunali, alcuni dei quali ormai obsoleti e non più in linea con le normative vigenti. Questo lavoro di modernizzazione normativa ci consentire di ottenere anche maggiori introiti nelle casse comunali da poter destinare ad interventi sul territorio. Emblematico, in questo senso, quanto già fatto nella applicazione della regolamentazione delle affissioni pubbliche per il pagamento della relativa tassa. Ebbene grazie all’impegno del Consigliere Alessandro Ciorra e degli uffici preposti, stiamo incrementando in maniera significativa le entrate su questo capitolo di bilancio. Allo stesso modo sono soddisfatto anche per il miglioramento nel settore ambientale grazie alla sistemazione delle zone a verde già esistenti e la progettazione di nuovi luoghi di condivisione che uniscono il rispetto e la tutela dell’ambiente con la vita della comunità. Solo a titolo di esempio cito i lavori nella pineta del Rio Grande, quelli di sistemazione del campetto sito accanto alla scuola Petronio dove verranno istallati due canestri da basket e si provvederà a facilitare l’accesso nelle aree pubbliche riservato a persone con difficoltà motorie”. Proprio sul versante dell’ambiente un grande lavoro lo sta portando avanti il delegato Vincenzo Fusco il quale annuncia che si sta lavorando per cercare di coinvolgere la comunità cittadina in un “progetto di adozione delle aree verdi che presto saranno opportunamente indicate con una adeguata cartellonistica che contribuirà a far crescere il decoro cittadino. Abbiamo in cantiere anche la riqualificazione della Villa Comunale che, però, e solo uno dei tasselli di un più ampio progetto che toccherà l’intero territorio comunale”. A questo proposito sono già stati programmati, per le prossime settimane, lavori di potatura in tutte le aree comunali. Saranno rifatti gli steccati di recinzione di alcune aree con l’apposizione di una specifica cartellonistica per evitare l’abbandonoindiscriminato dei rifiuti. Anche l’arredo urbano sarà oggetto d’intervento con la sostituzione di nuovi cestini/posacenere per le aree pubbliche. Ma non basta. Il consigliere Vincenzo Fusco annuncia che presto ci saranno cambiamenti anche nel settore della “Raccolta Porta a Porta” con la consegna, a tutte le utenze di un ulteriore pattumiera da 50 litri, da utilizzare per conferire i rifiuti fuori la propria abitazione in modo che non ci siano più sacchetti sparsi che rovinano il decoro urbano. Verranno, inoltre sostituiti i contenitori rotti o obsoleti per il conferimento dell’organico. A breve sarà reso noto un programma più dettagliato con la diffusione di un’apposita brochure che disciplinerà il servizio introducendo la raccolta degli inerti, mentre il conferimento del verde sarà effettuato ogni 15 giorni. La consegna dei sacchetti sarà calendarizzata ed effettuata porta a porta e con postazioni fisse su tutto il territorio comunale. Prenderà il via anche il compostaggio domestico, con la consegna delle compostiere per le utenze che ne facciano richiesta e che rispettano i requisiti imposti dalle normative. “L’obiettivo dell’iniziativa –puntualizza il delegato Fusco – è quello di ridurre il conferimento dei rifiuti organici ed indifferenziati, così come impone la normativa europea, nazionale e regionale. Lo smaltimento autonomo della frazione organica, tramite il compostaggio domestico, permetterà di ridurre la produzione di organico. Gli scarti alimentari ed organici, in questo modo, possono essere riciclati facilmente e trasformati in terriccio e compost, imitando, in modo controllato, i processi di decomposizione che avvengono spontaneamente in natura. Il compostaggio domestico diventa quindi uno strumento per migliorare la sostenibilità ambientale della nostra società”. 

Anche il servizio spazzatrice inizierà prima e terminerà più tardi rispetto al passato, inoltre ci sarà una disinfestazione e derattizzazione sempre più accurata. Infine, dopo il periodo estivo si inizierà a sostituire gli armadi/cabine della pubblica illuminazione fatiscenti. Sempre in tema di raccolta porta a porta si sta lavorando per l’introduzione della raccolta puntuale. Tutto ciò permetterà di ottenere più cura per l’ambiente, meno inquinamento e più risparmio per gli utenti.