Castelforte: All’I.T.E. si è tenuta la presentazione del libro: “Con gli occhi del sud” di Antonio Medaglia.

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

Facebooktwitter

Martedi 20 Dicembre nei locali della palestra dell’I.T.E. si è tenuta la presentazione del libro del Prof. Antonio Medaglia: “Con gli occhi del sud”. L’evento che ha avuto inizio alle ore 11.00 ha interessato tutti gli allievi della scuola ed è stato introdotto dalla Prof.ssa Franca Di Principe che ha presentato gli ospiti: l’autore, Il prof. Antonio Medaglia e il Prof. Michele Graziosetto, che del libro ha seguito la presentazione, entrambi a riposo.. Antonio Medaglia è stato Docente di materie letterarie e latino, presso il Liceo Scientifico Leon Battista Alberti, di Minturno dal 1984 al 2012 e attualmente risiede a Castelforte.
“ Con gli occhi del sud”, è un romanzo che narra del sud, il sud martoriato da una crisi di valori, dove i giovani non hanno aspettative, e la politica esercita azioni discriminatorie. “ Con gli occhi del sud” è la descrizione di un sistema sensibile, dove si respira rabbia perché non vi è il rispetto per gli altri, un meridione al centro dell’attenzione, un meridione dove si vive in una terra problematica, ricca e colta, ma anche luogo in cui la civiltà sembra aver preso un cammino tutto suo, sebbene l’ospitalità, l’autenticità, il calore della gente, è vivo, compresa la coscienza di tanti uomini che dal Mezzogiorno, dal caldo del sole, e dai profumi delle sue passioni, sono dovuti a fuggire verso altre realtà, quantunque a conoscenza di un futuro incerto. Questo è un luogo vasto e tipico dove ogni realtà, ogni problema ha una suo fondamento. E’ un romanzo dove si narra del sud, di un sud da osservare con rispetto nella giusta sensibilità e senza sopruso. E’ come “l’isola che non c’è“ di E. Bennato, dove in una presunta seconda stella a destra si trova il cammino. O in un passo del “Cristo si è fermato a Eboli” di Carlo Levi dove il contadino stremato dalle fatiche deve comunque vivere altrimenti non c’è pane per i potenti. Questo è il sud, dove La Salerno- ReggioCalabria non sarà mai finita e dove i treni a sud del tratto Roma -Napoli viaggiano su binario unico. E’ una realtà tale, che si è notata anche nelle domande poste dagli alunni presenti rivolte all’autore e al Prof. Graziosetto in cui si è percepita una discreta e decisa sensibilità a gli argomenti trattati.
di Andrea Conte