Castelforte: Contributo di € 4000.00 dalla Regione Lazio per il Natale 2017 e non solo….

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

Nel mentre prosegue il ricco carnet di appuntamenti del Natale a Castelforte è giunta la comunicazione che il Comune ha ottenuto un contributo dalla Regione Lazio pari a € 4000.00
“E’ un segnale di attenzione -dice il Sindaco Giancarlo Cardillo- che certamente ci incoraggia a proseguire sulla strada che stiamo percorrendo. A comunicarci l’iniziativa è stato prima l’amico consigliere regionale Enrico Forte e poi, anche una nota ufficiale della stessa Regione Lazio. Colgo questa occasione per ricordare che sabato 23, dal mattino alle 10 fino alla sera alle 17, ospiteremo, in Piazza San Rocco, la Casetta di Babbo Natale curata da Radio Tirreno Centrale. Nello stesso giorno alle 17,30 -prosegue il Sindaco Cardillo- saranno aperte ufficialmente le mostra “La via dei Presepi” e “Natale di Guerra” in via Capo di Ripa. Le due mostre sono curate dal Gruppo Folk Glio’ Ventrisco e dall’Associazione Linea Gustav Fronte Garigliano. Sempre sabato sera alle 19 nella Chiesa di San Rocco il concerto del Maestro Gabriele Pezone “Armonie natalizie tra classico e popolare” organizzato dal Sistema Bibliotecario Sud Pontino. Dopo il Santo Natale -sottolinea il primo cittadino- proseguiremo con i Presepi Viventi del 26 a Castelforte e del 28 e 29 a Suio, il primo organizzato dal Gruppo Folk Glio’ Ventrisco e il secondo dalla Parrocchia di San Michele Arcangelo. Il 27, invece, torna, a Suio Forma, l’appuntamento con la grande musica organizzato dall’Associazione Plotino che è una delle tappe più belle della prestigiosa rassegna “Armonie di Natale”. Il 28 l’Associazione “Le Badie”, all’interno dell’oratorio di San Rocco, organizza un convegno con degustazione “Il pane cafone”. Il 29 dicembre -conclude il Sindaco- avremo, nella Chiesa dell’Annunziata il Concerto di Natale con l’Orchestra d’archi della Filarmonica del Golfo. Chiuderemo l’anno con un brindisi il 31 dicembre alle ore 18,00 in Piazza San Rocco”.
In calendario anche tanti altri momenti di festa fino al 6 gennaio.