Castelforte: Forza Italia risponde al Sindaco Cardillo

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

Il Sindaco Cardillo non perde occasione per dimostrare la sua congenita avversità alle critiche alle quali reagisce con violenza e arroganza.

Noi di Forza Italia in merito alla questione P.a. digitale gli abbiamo solo rivolto delle domande per sapere se per l’affidamento dello specifico servizio fossero state rispettate tutte le direttive previste dalla legge in materia e, soprattutto, se fossero stati rispettati i principi della trasparenza e della rotazione.

Per chi non lo sapesse il criterio di rotazione ha come finalità quella di evitare che la stazione appaltante possa consolidare rapporti solo con alcune imprese venendo meno così al rispetto del principio di concorrenza, inoltre, secondo le ultime direttive Anac, è sempre d’obbligo verificare la sussistenza di potenziali conflitti di interesse, la cui nozione riferita a chi ricopre funzioni pubbliche è configurabile come una circostanza in cui l’azione del pubblico dipendente, per definizione orientata unicamente alla cura dell’interesse della collettività, è ostacolata o potrebbe tendenzialmente essere ostacolata da un interesse della sfera privata.

Il Sindaco, invece, con la speranza di intimorirci si rifugia richiamando le responsabilità delle amministrazioni passate come se lui non ne avesse fatto parte (forse cerando di dimostrarsi alla gente come il rappresentante del cambiamento ha rimosso dalla sua mente il suo passato), e non come semplice uditore bensì come vice sindaco in due consiliature e assessore con quasi tutte le deleghe, come dire se si accende una lampadina è merito di questa amministrazione, se quest’ultima si fulmina è per i demeriti delle amministrazioni passate.

Ma a noi tutto ciò non interessa anche perché lasciamo la liberta ad ognuno di comportarsi come da coscienza anche rinnegare il proprio passato, ma naturalmente ci interessa fortemente avere delle risposte alle richieste poste. È questa la democrazia ed il gioco delle parti.

Del resto egli stesso è stato in minoranza e si è comportato allo stesso modo ma forse ha rimosso anche questo ed ora non intende rispettare chi si oppone al suo operato.

Solo per precisare ai lettori noi non abbiamo mai contestato le capacità e le competenze della società in questione ma abbiamo posto delle chiare domande sull’iter dell’affidamento alle quali il sindaco non ha risposto rifugiandosi nella pluriennale esperienza della società presso il nostro ente, come se questo bastasse per permettere a lui e alla sua maggioranza di rinnovare l’affidamento.

Questa possibilità non ci pare sia contemplata dalla normativa ma ne prendiamo atto.

E poi, per concludere, a proposito della minaccia di interessare le autorità competenti in caso di non riposta il Sindaco tenta di fare la vittima, come suo solito, ma a tale conclusione siamo arrivati dopo la sua totale mancanza di risposte ad ogni nostro quesito nonostante ne avesse l’obbligo. Una cosa è certa da oggi non tollereremo più che alle nostre domande non segua una risposta dettagliata in quanto rappresentiamo un

partito politico oltre che essere cittadini di questa città, e da ora i poi, fatta eccezione per le richieste di carattere generale, ci rivolgeremo direttamente ai responsabili dei procedimenti.

Inoltre, e concludo davvero, se il Sindaco ha trovato atti non conformi alla legge della cui esistenza non si era accorto quando era in giunta o in maggioranza berne fa ad agire, noi siamo sempre e comunque a favore della legalità e della trasparenza.