Castelforte – Nasce Accogli, l’Associazione per lo sviluppo degli itinerari culturali europei nella provincia di Latina

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

CastelforteL’Associazione dei Comuni della provincia di Latina: SER.A.L. è in continua evoluzione e dà sempre nuove forme al suo divenire. Ora è la volta di Accogli, un’associazione che fa nascere nel suo seno per occuparsi in modo più finalizzato di quello che sono chiamati “gli itinerari culturali europei”.

Si tratta di una nuova forma di turismo che coniuga in sé finalità di diversa natura. Gli itinerari consentono di consolidare il senso di cittadinanza europea facilitando il viaggio, cosiddetto “lento”, di cittadini che attraversano i diversi Paesi che ne fanno parte. Essi rendono più fruibile la conoscenza dei beni culturali distribuiti sui territori periferici dei diversi Paesi arricchendo la cultura degli individui e superando il turismo di massa appannaggio dei grande tour operator internazionali del turismo “mordi e fuggi”.

La promozione degli itinerari culturali, molti dei quali si percorrono a piedi o in bicicletta, consentono di soddisfare un bisogno emergente da parte degli esseri umani di questo secolo di ritrovare se stessi, di riscoprire la sensibilità del rispetto nei riguardi dell’ambiente, delle realizzazioni che gli esseri umani hanno realizzato nella storia della loro evoluzione. Essi peraltro consentono di sviluppare flussi turistici  nei luoghi  meno noti e sfruttati dal turismo di massa, ma dove meglio sono conservate le tradizioni culturali, alimentari e sociali dei diversi Paesi.

Il territorio del Basso Lazio ha veramente bisogno di investire su questo piano perché o viene dimenticato da tutti o viene sfruttato solo nel periodo estivo e purtroppo per un tempo sempre più limitato, mentre ha innumerevoli ricchezze e di tale valore da aspettarsi giustamente un riconoscimento internazionale e l’attenzione adeguata da un turismo di qualità. Peraltro le produzioni tipiche che caratterizzano la nostra alimentazione sono diventate esse stesse fattore di attrazione locale per un bisogno crescente che hanno gli esseri umani di ritrovare prodotti genuini e realizzati ancora con l’attenzione e l’amore della tradizione.

Proprio per occuparsi con maggiore attenzione di promuovere gli itinerari che attraversano la provincia di Latina, l’Associazione dei Comuni che vanno da Minturno fino a Cori, hanno convenuto di creare “Accogli”, un’Associazione composta dagli stessi Comuni di SER.A.L , che quest’anno festeggia dieci anni di vita, ma anche aperta ad altri Comuni e a tutte quelle organizzazioni, enti, imprese, associazioni, che hanno a cuore lo sviluppo di questo specifico tipo di turismo. Peraltro il Consiglio di Europa ha deciso di investire consistenti risorse per valorizzare questi itinerari e la stessa Regione Lazio si è impegnata esplicitamente a sostenerne lo sviluppo facendo conto sulla disponibilità dei Comuni di farsene carico.

Castelforte è stato scelto tra i Comuni dell’Associazione a presiedere questa nuova creatura per un motivo preciso. Infatti va considerato che il secondo itinerario culturale europeo più importante, dopo quello che porta a Santiago de Compostela in Spagna, è quello della Via Francigena che parte da Chanterbury in Inghilterra e raggiunge Roma per poi proseguire verso Brindisi e arrivare a Gerusalemme. Castelforte si trova proprio al termine della Via che, percorrendo la Via Appia, passa nel territorio della provincia di Latina e, attraversando il Garigliano, passa nella regione Campania o, girando per Cassino, entra nella regione Molise.

“Castelforte –dice il delegato alla cultura Angelo Felice Pompeo che ha anni è impegnato nella valorizzazione della Via Francigena- ha creduto molto in questa prospettiva di sviluppo della Via Francigena e già da diversi anni si prodiga per ospitare i cosiddetti “pellegrini o camminatori”. Il gruppo dei dodici famoso per le sue camminate annuali e in particolare il presidente Alberto Alberti,  considera Castelforte  uno snodo essenziale del “cammino” che propongono ai colleghi di tutto il mondo. La Provincia di Latina – prosegue Pompeo- ha progettato e vuole ricostruire una scafa per attraversare il fiume come ai vecchi tempi quando non c’era il ponte. Anche la nostra struttura organizzativa dispone di funzionari,  che sono annoverati tra quei “camminatori” che ogni anno si sperimentano su nuovi tratti della Via Francigena e anche su altri percorsi europei”.

Era quindi doveroso e utile, si fa notare, dare la presidenza della nuova Associazione a Castelforte pur avendo in seno all’Associazione SER.A.L. Comuni importanti, per la loro storia e per il vastissimo patrimonio culturale detenuto, come Gaeta o Terracina.

Questo testimonia che lo spirito di cooperazione che oramai vige da dieci anni in seno all’Associazione ha superato le vecchie impostazioni che ancora in qualche luogo d’Italia ancora vigono e fanno si che ruoli di coordinamento si collochino sempre le persone più potenti o gli enti di dimensioni maggiori.

Qui la scelta è stata invece basata sulla competenza e la passione realmente dimostrata negli anni, ma anche Castelforte sa che con il passare del tempo se altri Comuni si meriteranno questo ruolo, saranno i primi a lasciargli lo scettro.

Va poi considerato che Castelforte e tutti gli altri Comuni ed enti che aderiranno all’Associazione o collaboreranno con essa possono cominciare a contare su giovani del luogo che si vanno preparando per diventare dei bravi “animatori” di questo tipo di sviluppo. Alcuni di essi hanno già partecipato al programma di formazione-intervento per “animatori della Via Francigena, realizzato presso l’Istituto nautico di Gaeta e alla fine del mese partono per partecipare al Master che si tiene a Foggia per diventare “animatori degli itinerari culturali europei”.  Le Amministrazioni locali contano molto su di loro e sulla loro imprenditività giovanile e il fatto che siano “in rete” con i giovani delle altre province del Lazio dà garanzie di interrelazione tra gli sforzi che si vanno compiendo anche a Frosinone, a Rieti, a Viterbo e negli stessi Comuni della provincia di Roma.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.