Cisterna di Latina: Donne nella società d’oggi tra libertà e cambiamento

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

Facebooktwitter

Donne-Società_relatori“Donne nella società d’oggi tra libertà e cambiamento”, questo il titolo dell’incontro pubblico che si è tenuto il 4 marzo 2015 presso l’aula consiliare del Comune di Cisterna di Latina: Un appuntamento per riflettere sulla condizione femminile non solo dal punto teorico e sociologico ma anche attraverso testimonianze dirette. Organizzato dall’Istituto comprensivo “Caetani” con il patrocinio di Comune di Cisterna, Provincia di Latina, Regione Lazio e Regione Campania, l’incontro ha riscosso una straordinaria partecipazione di pubblico. Sul banco dei relatori c’era Patrizia Pochesci, dirigente scolastico dell’Istituto scolastico “Caetani”, Angela Cortese, consigliere regionale Campania, presidente Commissione regionale anticamorra e Segretario commissione Scuola, Cecilia D’Elia, consulente del presidente della Regione Lazio per il contrasto alle discriminazioni e la tutela dei diritti fondamentali di genere. A moderare il dibattito, invece, ci ha pensato Alfredo Ghilardi, docente del “Caetani”. L’iniziativa scaturisce da un articolo scritto dagli studenti del “Caetani” e pubblicato sul loro blog qualche mese fa. Il pezzo prendeva spunto dall’omicidio/suicidio avvenuto a Cisterna nel novembre scorso e dalla fiaccolata organizzata in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, alla quale gli studenti hanno partecipato. La consigliera regionale Cortese ha letto l’articolo, ne è rimasta colpita e ha contattato la scuola. Sono seguiti contatti epistolari e telefonici che hanno portato all’incontro di mercoledì. “E’ una riflessione che nasce dal desiderio di rileggere la giornata internazionale della donna – ha commentato Patrizia Pochesci – mettendo in risalto le richieste di cambiamento portate dalle donne nella società contemporanea. Attraverso le testimonianze dirette delle relatrici coinvolte, l’incontro ha messo in luce il ruolo della donna come agente di cambiamento fondamentale, seppure nei noti limiti derivanti da una costruzione delle responsabilità ancora molto centrata sull’uomo. Dobbiamo quindi ripetere come sia importante promuovere una prospettiva di pari opportunità per la crescita delle istituzioni e della società”. “La nostra è un’amministrazione comunale coniugata al femminile – ha spiegato il sindaco Della Penna – lo è nei numeri, nelle idee e nelle scelte. Per creare generazioni di donne libere fino in fondo bisogna investire risorse ed energie, dobbiamo investire per formare donne libere partendo dall’educazione. Il mio messaggio per le ragazze, giovani donne, è questo: dovete essere consapevoli di poter fare tutto nella vita, con coraggio, voglia, ma soprattutto passione”.Donne-Società_pubblico

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.