Comitato no ant, stoccata importante per Comitato e l’antenna all’area Sieci

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

Nella serata del 12 giugno in un clima di grande interesse da parte delle associazioni presenti si è parlato dell’importanza del protocollo di intesa, visto come una sottoscrizione agli intenti del Comitato No Ant, ma anche e soprattutto con l’intento di allargare quanto più possibile la collaborazione e il supporto di tutta la cittadinanza.

Svariati gli interventi e la richiesta di chierimenti in merito, che ci fanno pensare decisamente ad una collaborazione positiva e fattiva.

Tra i presenti importante il supporto e l’apporto conoscitivo espositivo dell’avv. Francesco Sparagna che ha disquisito in merito ai due contenziosi presso il Tar e presso il Tribunale di Cassino, si è in attesa della formulazione delle sentenze, si pensa a breve dati i tempi richiesti in sede di penultima costituzione delle parti.

L’Avvocato Sparagna ci ha ricordato che l’istallazione di ogni antenna comporta allegare un progetto, con elaborazione dati sulla collocazione, per cui il parere positivo viene dato in base ai dati teorici. Da ultimo si dice che si adotteranno le verifiche fra i dati di progetto e le situazioni reali in loco.

Sarebbe giunta una soffiata in merito alla istallazione dell’antenna di 36mt, voci di corridoio parlerebbero di un disclocamento ubicativo. Ma allo stato pratico dei fatti non si hanno certezze in merito.

Sarà inoltrata richiesta da parte del Comitato all’Architetto Lucia Gallucci in merito alla situazione appena citata, ma anche per quanto riguarda la siutazione dei 1800 e passa siti comunali, di cui si è fatto accenno duranete il consiglio straordinario, ma che almeno per quanto ci riguarda non sono rimasti nel dimenticatoio.

Qualcuno dei presenti non concorda con le misurazioni fatte dalla società Arpa, e con le metodologie usate circa i quattro punti presi a campione.

Ricordiamo che dai rilievi fatti in mattinata dal tecnico dell’ARPA i punti di maggior campo di elettromagnetismo sono apparsi nel centro del Comune di Minturno, in quanto zona più aperta e con maggiori triangolazioni con i vari supporti di trasmissione.

Tra i vari punti di all’ordine del giorno si è parlato anche della Polab, società incaricata dal Comune, che nei prossimi giorni dovrebbe venire nella Casa Comunale per parlare con l’Assessore Luca Salvatore e in quella circostanza saremo presenti, sia per avere aggiornamenti e ragguagli sull’operato sia per quanto riguarda l’acquisizione di documentazioni, come da accordi presi durante il primo incontro. La Polab ha ricordato che si deve insistere alla redazione del Piano Antenne e che devono convocate le Compagnie Telefoniche che sottoscrivono le caratteristiche per evitare di fare un ennesimo documento che sia cartastraccia. è necessaria la collaborazione con gli uffici dell’amministrazione, la polab e le compagnie telefoniche.

Il comitato chiederà in questi giorni una cartografia dei siti Comunali, soprattutto alla luce della delibera di cui chiederemo copia da allegare alla nostra documentazione e di cui chiederemo delucidazioni in merito, visto che suddetta cartografia ha avuto un costo come da voce in bilancio 2012-1013.

il Comitato No Ant ha appurato che il Comune non ha mai, fino ad oggi, richiesto all’Arpa ( che ricordiamo lavora ed opera a titolo gratuito) o ad altra società competente, “una vigilanza sui dati elettromagnetici circa i progetti e i dati reali ” di ogni impianto esistente sul territorio comunale, anche se esso fosse in una proprietà privata, ma che serva da triangolazione con gli altri impianti atti a creare una rete di comunicazione e scambio dati.

Stoccata importante ottenuta dal Comitato No Ant: l’antenna posta presso l’area ex Sieci, insiste su territorio di proprietà comunale, per cui gli introiti della stessa vanno a finire nel bilancio comunale, ma non si sa bene che utilizzo abbiano queste cifre. Il Comitato si premurerà di arrivare alla luce anche di questa situazione.

Continua la presenza del Comitato con stand volantinaggio e quanto altro in svariati eventi pubblici come sagre, manifestazioni folcloriche e dibattiti.

AUTORE: Irene Sparagna