Comune di Acerra avvia il censimento per l’amianto.

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

Amianto
Amianto

L’Amministrazione Comunale di Acerra per una maggiore protezione dell’ambiente e della salute dei cittadini, per indirizzare azioni di monitoraggio o di bonifica, e per evitare lo sversamento illegale e l’abbandono in modo indiscriminato dell’amianto ha ritenuto necessario provvedere al censimento di tutti gli immobili nei quali sono presenti materiali o prodotti contenenti amianto libero o in matrice friabile.
 Il censimento ha carattere obbligatorio e vincolante per gli edifici pubblici, i locali aperti al pubblico e d’utilizzazione collettiva e per i blocchi di appartamenti. A tal proposito, su indicazione del Sindaco Raffaele Lettieri, è stata emessa un’ordinanza dirigenziale che stabilisce anche che per effettuare il censimento i cittadini posso utilizzare i modelli forniti dal Comune e disponibili presso gli uffici Urp e scaricabili dal sito internet del Comune. Alla base dell’ordinanza l’urgente necessità di tenere sotto osservazione costante ogni fonte d’inquinamento, e che tutti i materiali contenenti amianto siano bonificati nelle forme di legge, previa disposizione di un piano di lavoro per la rimozione, il trasporto, lo smaltimento dei materiali e la messa in sicurezza dell’intero sito, al fine di evitare dispersione di fibre nocive per la salute pubblica. Entro il termine perentorio di 120 giorni dalla data di pubblicazione dell’ordinanza sarà necessario fare la comunicazione al Comune che si premunirà di trasmettere all’Asl Napoli 2 Nord, tutte le schede pervenute, per la valutazione del rischio e per il prosieguo dell’iter di competenza. Hanno in ogni caso l’obbligo di ottemperare a questa ordinanza anche coloro i quali sono già oggetto di precedenti provvedimenti concernenti il rischio amianto.

Commenta per primo

Lascia un commento