Conclusa la XII edizione delle “Grandi Vele”

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

Facebooktwitter

GAETA – si è conclusa domenica la XII edizione delle Grandi Vele, incontro con le vele d’epoca organizzata dai Circoli Velici di Gaeta: Lega Navale Italiana, lo Yacht Club E.V.S. ed il Club Nautico di Gaeta, in collaborazione con l’A.I.V.E. e patrocinata dalla Marina Militare Italiana.

Venti le imbarcazioni al via divise in tre categorie: yacht d’epoca (varo precedente al 1952), yacht classici (varo precedente al 1976) e spirit of tradition (riservato a tutte le altre imbarcazioni) che hanno portato nella cittadina laziale circa 400 velisti provenienti da tutta Italia ma anche dall’Inghilterra e dalla Norvegia.

Molto intenso il programma di eventi in acqua come a terra a partire dall’inaugurazione del “Villaggio Mediterraneo”, avvenuta giovedì, alla quale è seguita una serata musicale dedita alla raccolta fondi per l’Associazione Peter Pan Onlus in favore dei bambini onco ematologici. In acqua si è potuto assistere a due giorni di regate molto intensi con vento teso da SW ed un’intensità fino a 25 kn venerdì ed un percorso a triangolo che ha permesso a tutte le cittadine affacciate sul Golfo di godere dello spettacolo offerto da queste splendide
imbarcazioni. Sabato ancora vento da WSW e vento fino a 18 kn per la regata costiera che ha portato le imbarcazioni a costeggiare le varie cale e spiagge fino alla boa di ritorno posizionata in prossimità dell’Aenea’s Landing che ha permesso agli equipaggi di apprezzare le bellezze naturali del territorio gaetano. Domenica, purtroppo non ci sono state le condizioni per disputare regate e si è proceduto con le premiazioni sulla base delle classifiche acquisite
nelle prime due giornate.

Yacht d’Epoca

1) Argyll
2) Draumen
3) Ocean Anemone

Yacht Classici

1) Stella Polare
2) Voscià
3) Capricia

Spirit of Tradition

1) Mida
2) Caboto
3) Orsa Maggiore

A corollario di una manifestazione particolarmente apprezzata da regatanti e cittadini la serata di venerdì con la consegna del “Follaro d’Oro” alla Nave scuola della MMI Palinuro per l’ottantesimo anniversario dal varo ed a Nave Orsa Maggiore per il ventennale. Nave Palinuro, ormeggiata presso la Banchina Cittadella è stata visitata nel weekend da quasi 10.000 persone. Soddisfatto il Dott. Giacomo Bonelli, Commodoro dei Circoli Velici del Golfo di Gaeta e cuore pulsante dell’organizzazione: “Ancora una volta Gaeta si è dimostrata all’altezza della bellezza e del prestigio delle imbarcazioni convenute. Due giorni di regate veramente emozionanti che hanno fatto ammirare la bellezza delle imbarcazioni sia sul versante di levante sia sul versante di ponente del Golfo. Voglio ringraziare di cuore tutte le persone che hanno contribuito, in modo volontario, all’ottima riuscita dell’evento. Ringrazio poi il Club Nautico e lo Yacht Club di Gaeta, la Lega Navale Sez. di Gaeta, l’Autorità Portuale di Gaeta, la Capitaneria di Porto di Gaeta, la Scuola Nautica della Guardia di Finanza, gli alunni dell’Istituto Tecnico Nautico e la Base Nautica Flavio Gioia che hanno curato nei dettagli l’assistenza a terra ed in acqua. Voglio ringraziare l’A.I.V.E. che è stata sempre vicina e presente con il Segretario Generale Dott. Carlo Musu. Un ringraziamento a chi ha allestito il “Villaggio Mediterraneo” permettendo l’aggregazione tra i rappresentanti degli equipaggi e la città, in particolare alla Pro Loco Città di Gaeta ed al suo Presidente Christian Rosato, alla C.C.I.A.A. di Latina nella persona del Presidente Dott. Vincenzo Zottola , da sempre presente in qualsiasi evento che tenda a valorizzare ed esaltare la città di Gaeta, ed allo Yacht Med Festival. Un ringraziamento anche alla Marina Militare che ha impreziosito la Banchina Caboto con quattro perle quali l’Orsa Maggiore, la Stella Polare, il Corsaro II ed il Capricia e con Nave Palinuro ormeggiata presso la Banchina Cittadella che ha riscosso un grandissimo riscontro di pubblico nei giorni di visita. Gli ultimi ringraziamenti vanno al Comune di Gaeta e ad Unilever, main sponsor della kermesse, che ha di fatto reso possibile la manifestazione, regalando alla città ed ai suoi ospiti il fascino e l’armonia che queste signore del vento hanno portato in banchina ed in mare aperto; grazie inoltre ai miei più stretti collaboratori, i fratelli Pietro e Paolo Giannattasio e Michele Renna che, seppur non abbiano ancora smaltito l’edizione 2014, sono già al lavoro per l’edizione 2015!”