Cori: ACQUA POTABILE A GIULIANELLO, REVOCATO IL DIVIETO DI CONSUMO ALIMENTARE

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

A Giulianello l’acqua è di nuovo potabile. È stata infatti revocata l’ordinanza sindacale che ne vietava l’utilizzo per consumo umano su tutto il territorio della frazione. Il provvedimento è stato ritirato in seguito alla nota inviata quest’oggi al Comune di Cori dal Dipartimento di Prevenzione U.O.C. – Servizio di Igiene Alimenti e Nutrizione della ASL Latina che ha comunicato l’esito favorevole delle nuove analisi effettuate sul campione di acqua prelevato sabato 10 agosto dal fontanile sulla SP Velletri – Anzio I. Il laboratorio ARPA Lazio – sezione di Latina ha accertato che i valori di colibatteri sono rientrati nella norma e il SIAN ASL Latina ha invitato l’Ente ad annullare il divieto, escludendo pericoli per la salute dei cittadini.

Lo stato di allerta era scattato in prossimità del fine settimana quando il Dipartimento dell’Azienda Sanitaria Locale pontina deputato al controllo dell’acqua potabile aveva segnalato un improvviso innalzamento oltre la soglia consentita della concentrazione di colibatteri presso il punto prelievi localizzato all’incrocio di Giulianello. Un guasto al dispensatore di cloro in funzione presso il serbatoio Madonnella, in via Artena – Giulianello, aveva causato la fecalizzazione delle acque alla fonte.

Oltre a proibire il consumo dell’acqua corrente, l’Amministrazione comunale aveva tempestivamente sollecitato l’intervento del gestore idrico chiedendo agli organi competenti ulteriori ed imminenti riscontri. Acqualatina ha messo a disposizione della cittadinanza l’autobotte per il rifornimento di acqua potabile posizionata in piazza Umberto I, provvedendo alla sostituzione del sistema di clorazione per il trattamento microbiologico delle acque nell’acquedotto Madonnella. In seguito i tecnici del SIAN ASL – Latina, accompagnati dai funzionari dell’Ufficio Ambiente del Comune di Cori, hanno riempito altre provette da analizzare. I risultati hanno confermato la risoluzione del problema. 

Commenta per primo