Cori: JAZZ E DINTORNI – GIULIANELLO HA RESO OMAGGIO AD OLE JORGENSEN

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

Facebooktwitter

La comunità di Giulianello ha reso omaggio al musicista jazz Ole Jorgensen, cittadino danese residente nell’antico borgo, scomparso nel 2009, dopo aver lasciato una grandissima impronta personale e culturale sul territorio. Tre giorni di festival dedicati alla musica jazz, con le esibizioni dell’Orchestra Musicale Città di Velletri “U. Cavola” diretta dal M° Carlo Micheli e dei True Voices Sax Quartet, chiudendo col Concerto for New Orleans.

«Jazz e dintorni» è statoun tributo stile Ole, di matrice musicale e jazzista, di cui lui fu una delle migliori espressioni europee, capace però di spaziare anche nei dintorni, come la sua personalità eclettica, che lo portò ad occuparsi attivamente di cultura ed arte in generale. Ha fatto conoscere Cori e Giulianello a tantissimi suoi connazionali; molti, affascinati da questi luoghi, hanno deciso di risiedervi.

Sposato con la modella giulianese Luigia Martini, Ole Jorgensen, già da piccolo suonava con la banda «Tivoli Boys Guards» di Copenhagen. Negli anni ‘60 si unì all’orchestra diretta dal maestro Bruno Martino. Negli anni ‘70 contribuì a formare la Scuola di musica Popolare di Testaccio con Giovanna Marini, Silverio Cortesi e tanti altri musicisti. Fece parte di importanti formazioni jazz e collaborò con il trombettista Nino Rosso.

È stata anche una rara occasione per entrare nel Palazzo baronale edificato dal Cardinale Antonio Maria Salviati nel XVI secolo, quando il feudo divenne di proprietà della sua famiglia, nel cui cortile è stata ospitata l’iniziativa.

L’evento, organizzato dall’Associazione culturale «Pè ì ndò», dall’Associazione culturale «Il Sipario» e dall’Ambasciata di Danimarca, col patrocinio dal Comune di Cori e dell’A.S.B.U.C. di Giulianello, si è avvalso della direzione artistica di Claudio Pietrosanti. Prossimo appuntamento con l’Estate Giulianese il 20 luglio, dalle ore 17, a Piazza Umberto I, con il «Book’n’Roll».