Cori: LUTTO CITTADINO PER LA MORTE DEL GIOVANE ALESSANDRO FANELLA

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

In  seguito all’apprendimento della notizia della morte di Alessandro Fanella (Velletri, 9 maggio 1981), deceduto sul lavoro ieri pomeriggio in seguito all’esplosione del silos all’interno dello stabilimento lametino «Ilsap Biopro», insieme a tre compagni, stamattina il Sindaco di Cori Tommaso Conti ha fatto visita ai familiari (mamma casalinga, papà pensionato, ex operaio, una sorella e un fratello più grandi) nella casa dove risiedeva anche la vittima, alle porte di Giulianello, frazione di Cori. Con lui il Prefetto di Latina, Antonio D’Acunto, che ha portato anche le condoglianze del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, e il Comandante del Reparto Territoriale dei Carabinieri di Aprilia, Tenente Colonnello Andrea Mommo.

“Siamo vicini al dolore della famiglia del giovane Alessandro Fanella toccata da un lutto profondo” – ha commentato il primo cittadino corese – “In questo triste Paese in cui manca il lavoro e quando c’è, di lavoro si muore, forse c’è qualcosa da rivedere.” Già predisposto l’abbrunamento delle bandiere e bandiere a mezz’asta in tutti gli edifici pubblici di Cori e Giulianello. L’arrivo della salma è atteso nella serata di domani, dopo l’autopsia e il nulla osta della Procura di Lamezia Terme. Se così fosse, domenica mattina, presso la Delegazione comunale di Giulianello, in via della Stazione, sarà allestita la camera ardente per consentire alla comunità di salutare il suo concittadino 32enne, ricordato come una superlativa rarità tra i ragazzi di oggi.

Per lunedì 16 settembre 2013, probabile giorno dei funerali, che dovrebbero svolgersi nel pomeriggio (ore 15.30) presso la Chiesa di San Giovanni Battista di Giulianello, è stato proclamato il lutto cittadino. In quella giornata il Sindaco Conti invita tutti gli esercizi della città ad abbassare le serrande durante l’orario delle esequie. Alle ore 12.00 in punto nelle scuole di ogni ordine e grado presenti sul territorio comunale verrà osservato un minuto di silenzio e di raccoglimento. Seguiranno delle assemblee in classe per sensibilizzare gli alunni sul tema della sicurezza e della prevenzione degli infortuni sul lavoro e sulle «morti bianche».

Rimandata a data da destinarsi la programmazione dell’ultimo fine settimana del «Pè ì ndò», il festival della cultura e della civiltà contadina di Giulianello.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.