Cori: PORTA SIGNINA VINCE IL TROFEO DELLE PORTE 2014

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

Una grande festa del calcio stracittadino allo Stadio Comunale di Stoza, in campo e sugli spalti. Venerdì sera Porta Signina si è presa la prima rivincita sportiva, aggiudicandosi il Trofeo delle Porte 2014, il triangolare di calcio tra i tre rioni della città, riproposto dall’ASD Cori Calcio, nell’ambito del Carosello Storico, dopo il successo dello scorso anno.

Tre partite da 45 minuti, combattute con grande fair play. Ninfina ha vinto agevolmente  il primo incontro per 3-0 contro Romana, grazie alle marcature di Fuschi (in goal già dopo un minuto, poi il raddoppio personale a metà della prima frazione). Sul 2 a 0 il portiere giallo-celeste Tora aveva tentato di tenere in partita i suoi sventando un calcio di rigore, ma nelle battute finali Ciotti siglava il 3 a 0 finale con un bel tiro al volo. Più combattuto il secondo match, terminato 1-0 per Signina, che ha avuto la meglio su Romana grazie alla rete di Corbi.

Al cardiopalma quindi l’ultima partita per la vittoria finale tra Ninfina e Signina, entrambe a tre punti. Bali (Ninfina) portava in avanti i suoi a metà della seconda frazione, ma a pochi minuti dal termine arrivava la zampata di Carpineti (Signina) a rimettere tutto in gioco. Vani gli ultimi tentativi delle due squadre di togliere equilibrio al match, deciso ai calci di rigore, tirati fino all’ultimo. Dal dischetto, Porta Signina impeccabile con Carosi, Corbi, Carpineti, Milanini e Lucarelli. Per Porta Ninfina invece è stato decisivo il primo rigore, sbagliato da Formiconi, mentre sono andati a segno Fuschi, Mattoccia, Ciotti e Mastronardi.  Un tripudio di canti e di bandiere sulle tribune, al grido di “Signina, Signina”, quando il capitano della squadra gialloverde Lucarelli, ha alzato al cielo il trofeo consegnatogli dal Sindaco Tommaso Conti, accompagnato dal suo vice Ennio Afilani, accolto dalla curva con l’esultante «Excelsior» motto che da sempre contraddistingue la contrada che immette in direzione Segni.

Emozioni a non finire. Nel corso della serata il patron dell’ASD Cori Calcio, Piero Morucci, ha consegnato una targa al giovane talentuoso e promettente attaccante corese dell’AS Roma, Riccardo Cappa – “esempio di umiltà, impegno e dedizione verso i valori dello sport, nel raggiungimento di un eccellente risultato calcistico: Campione d’Italia, categoria Giovanissimi Nazionali – AS Roma. Con l’augurio di molti altri successi.” Classe 1999, Riccardino, dopo aver iniziato a tirare i primi calci con l’ASD Cori Calcio, dove ha giocato per cinque anni, ha proseguito il suo percorso in provincia, osservato da molti club, fino allo scorso luglio quando è stato acquistato dall’AS Roma. Nell’ultima stagione 2013/2014 è stato tra i protagonisti della squadra di mister Coppitelli che ha conquistato il Campionato Italiano Giovanissimi Nazionali. Dal 4 all’11 agosto prossimi, inoltre, sarà impegnato in Inghilterra con i suoi compagni per la fase finale della Manchester Nike Cup 2014.