Cori: PRIMA VISITA ALL’OSPEDALE DI CORI DEL NUOVO DIRETTORE GENERALE DELLA ASL DI LATINA

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

Facebooktwitter

Il nuovo Direttore Generale della ASL Latina, Michele Caporossi, ha visitato l’Ospedale di Comunità di Cori. Con lui, il Direttore Sanitario Aziendale della ASL, Alfredo Cordoni, e il Direttore del Distretto 1,  Belardino Rossi.

Sono stati accolti dalla Responsabile facente funzioni dell’Ospedale di Comunità di Cori, Elisa Meloni; dal Sindaco di Cori, Tommaso Conti; dal suo Assessore alle Politiche Sociali, Chiara Cochi, e da una rappresentanza del personale medico e paramedico. Martedì pomeriggio i vertici pontini dell’Azienda Sanitaria Locale hanno risposto all’invito dell’Amministrazione comunale ed hanno avuto modo di osservare direttamente ed apprezzare questo Presidio Territoriale di Prossimità, esempio di efficiente gestione organizzativa. In particolare il nuovo Direttore Generale, nominato quest’anno dal Presidente della Regione Lazio, per la prima volta in visita all’ospedale corese.

Da anni l’Ospedale di Cori si presenta come una Casa della Salute ante litteram, ed è una dimostrazione pratica della sua fattibilità ed utilità. Un’unica sede dotata di Punto di Primo Intervento; Punto Prelievi; Postazione 118; Ambulatori specialistici (Cardiologia, Pneumologia, Neurologia, Otorinolaringoiatria); Consultorio e vaccinazioni pediatriche; Pediatria di Libera Scelta; Medicina Legale e Igiene Pubblica; Centro di Assistenza Domiciliare; Punto Unico di Accesso; Centro Unico Prenotazioni; Centro del sollievo per anziani fragili, gestito dai Servizi Sociali del Comune; uffici amministrativi. Un presidio distrettuale polivalente e funzionale, dove operano e cooperano il personale del Distretto, i medici di medicina generale e gli specialisti ambulatoriali, con l’apporto dei Servizi Sociali e delle associazioni, capace di erogare sia prestazioni sanitarie che sociali.

Ampliando e diversificando ancor più l’offerta dei servizi, potrebbe garantire le cure primarie, la continuità assistenziale e la prevenzione, evitando il ricorso al Pronto Soccorso per patologie minori, snellire l’attività di emergenza/urgenza ospedaliera e diventare un punto di riferimento al quale rivolgersi con la certezza di una risposta adeguata ai diversi bisogni di salute ed assistenza sociale. È il motivo per il quale lo scorso novembre il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità la proposta della maggioranza di istituire una Casa della Salute a Cori, o per meglio di dire, il sollecito alla Pisana a riconoscere tale denominazione ad una struttura che di fatto già opera come tale dal 2002, e quindi ormai collaudata da moltissimo tempo.