Cori: TRIONFA L’INTERCULTURA ATTRAVERSO LA MUSICA

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

Palasport di Stoza gremito per la l’esibizione finale del progetto scolastico di intercultura attraverso la musica «L’umanità: voci in armonia», ideato e realizzato dalla maestra Elisa Alessandroni, con la collaborazione delle insegnanti delle classi delle scuole primarie e secondarie di primo grado dell’Istituto Comprensivo Statale «Cesare Chiominto», che quest’anno hanno aderito all’iniziativa e il prezioso contributo dell’associazione «Latium Festival».

Due giornate evento, dense di emozioni, che ha impegnato 380 alunni. Martedì «La pace è bella e vivace»ha visto protagoniste le classi seconde (A-B-C) e terze (A-B-C) della scuola secondaria di primo grado di Cori; le terze (B-C) e quarte (A-B-C) della primaria di Cori; le seconde (E-F) della secondaria di primo grado di Giulianello. Sfilata iniziale della Banda «Via Vai» diretta dalla prof.ssa Francesca Lendaro, che ha eseguito «Giovannin», «Yellow submarine», la «Marcia di Topolino», «When the Saint’s» e «Smoke on the wather». Poi le danze coresi (saltarello) e la poesia ritmata (Sardareglio corese) a cura del «Latium Festival» e la partecipazione della «Tres Lusores». Infine la piccola orchestra di flauti «Julian flute Ensamble» diretta dalla prof.ssa Tiziana Colosimo con brani tratti dal repertorio tradizionale.

Stamattina, in «Cori dal mondo», si sono alternate sul palco le classi prime (A-B-C), seconde (A-B-C), quinte (A-B-C) e la terza A della scuola primaria di Cori. Tre i momenti salienti: «Cick e Ciack», conte e filastrocche ritmate e suonate; «Cominciamo da noi»,canti e cunti della tradizione locale, in dialetto; «Il viaggio continua»,canti dal mondo in lingua originale (brani africani, ebraici, indios e bulgari), diretti dalla maestra Elisa Alessandroni.

Spazio anche per due fuori programma. Un ragazzo africano ha improvvisato un rap ballato da due coetanei, uno rumeno e l’altro italiano. Gli alunni rumeni della primaria e della secondaria di Cori, frequentanti il corso di lingua, cultura e civiltà rumena, tenuto dalla maestra Maria Claudia Rojog, hanno recitato poesie di famosi conterranei, Mihai Eminescu, Vasile Alecsandri e George Coşbuc. I ragazzi si esibiranno nuovamente  il  1° Agosto 2014, alle ore 21, a piazza Signina, a Cori, in occasione del Latium World Folkloric Festival.