Cori: UN ANNO DI COGESTIRE VERDE

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

Facebooktwitter

Un anno di cogestione del verde pubblico comunale. I primi dodici mesi di attuazione del progetto «CoGestire Verde» sono stati caratterizzati da importanti attività che hanno gettato le basi per le future progettualità. Un modello innovativo per la cura partecipata delle aree verdi urbane introdotto sul territorio dal Circolo Legambiente «Cora Viridis», recepito dagli Assessorati all’Arredo Urbano e all’Ambiente del Comune di Cori e ratificato nel novembre 2012 con la firma del relativo protocollo d’intesa tra il Sindaco ed il Presidente del cigno verde locale, al quale hanno aderito anche altre associazioni e comitati di quartiere di Cori e Giulianello.

Sotto la supervisione dell’Ente questi ultimi hanno adottato alcuni giardini ai quali garantiscono una costante manutenzione ordinaria, alcuni risistemati e restituiti alla fruibilità collettiva, come il parco F.lli Cervi, custodito da «Cora Viridis», Rioni e Contrade e il nuovo parco VerdeAzzurro su cui vigila «Chi dice donna». Il giardinetto Raniero Zitarelli è sotto l’ala del Comitato di Via Arboreto, a quello di San Francesco ha badato il Comitato di Porta Romana mentre dell’intitolato a Beata Caterina Troiani si prende cura il Comitato del Tempio d’Ercole.

Oltre ai sottoscrittori dell’accordo, volontari ed amministratori, le varie giornate di pulizia hanno coinvolto anche altre istituzioni, come il Consiglio di Comunità, e mobilitato tanti cittadini. Ne è scaturito un risparmio di 25mila euro per le casse comunali: 20mila sono stati destinati all’acquisto del nuovo scuolabus usato per Giulianello e 5mila serviranno a dotare di attrezzature scolastiche l’Istituto Comprensivo Statale «Cesare Chiominto».

Numerose anche le iniziative ambientaliste collaterali, tra cui molte campagne di rilevanza nazionale. La Goletta dei Laghi ha contribuito a mantenere alta l’attenzione sulla necessità di tutelare il Monumento Naturale Lago di Giulianello. Puliamo il Mondo si è contraddistinta per un inedito taglio culturale grazie alla collaborazione con Arcadia. La Festa dell’Albero ha visto protagoniste le scuole, come Nontiscordardime, evento dedicato alla vivibilità degli edifici scolastici, da garantire con piccoli gesti di ripristino e abbellimento di aule e cortili, ed EcoGeneration 2.0 con l’attribuzione di un contributo Edison di 3mila euro per una scuola più ecosostenibile.

L’amministrazione comunale di Cori si dichiara soddisfatta di questo periodo sperimentale di attività ed incita i volontari a continuare su questa strada, proponendo alle scuole e al circolo Legambiente un corso di educazione ambientale, integrativo dell’insegnamento tradizionale, da tenersi nella scuola media di Cori «Ambrogio Massari».