Cori: VERSO UN MERCATO A KM 0 A PIAZZA DELLA CROCE, CORI VALLE

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

Svolta nella tradizione mercatale corese. Domani sarà l’ultimo giorno di alternanza Cori monte – Cori valle del mercato settimanale del venerdì. A partire dal 6 Giugno, infatti, si svolgerà esclusivamente nell’area dell’ex campo sportivo, dove già si teneva con cadenza quindicinale, senza più avvicendarsi con piazza della Croce.

La decisione degli Assessorati alle Attività Produttive e alla Viabilità e Sicurezza del Comune di Cori consegue alla delibera di Giunta Municipale 104/2013, coerentemente con il vigente Piano comunale per il commercio su aree pubbliche e il relativo Regolamento approvato con delibera del Consiglio Comunale 43/2005.

“In questo modo spostiamo definitivamente un servizio comunque importante per i cittadini e per il rilancio dell’economia locale in una zona logisticamente migliore, più spaziosa ed attrezzata, creata appositamente per tale scopo – spiega l’Ass.re alle Attività Produttive Mauro De Lillis.

Nella fascia oraria di apertura e chiusura dei banchi, i residenti di Cori valle potranno usufruire del servizio di trasporto pubblico locale, mentre gli automobilisti avranno a disposizionelo spazio verde di via Valle Rita adibito per la sosta delle autovetture.

“Ne trarranno beneficio i mercanti e gli acquirenti che potranno svolgere le loro compravendite in tutta sicurezza – aggiunge l’Ass.re alla Viabilità e alla Sicurezza Ennio Afilani – agevolando la scorrevolezza del traffico nella parte bassa del paese, spesso rallentato dall’afflusso/deflusso di persone verso le bancarelle e le attività limitrofe, e liberando la strada al passaggio e alle manovre di auto e mezzi pesanti.”

Tuttavia piazza della Croce non verrà privata della sua storica funzione commerciale. “L’Amministrazione comunale sta già pensando all’attivazione di un primo mercato a chilometro zero da allestire proprio nella piazza alle porte di Cori valle” – annuncia De Lillis.

Un mercato più piccolo e specializzato nella vendita di prodotti agricoli ed artigianali del territorio. Una nuova realtà, che una volta avviata potrebbe contribuire a sostenere i produttori locali, educando le persone ad un consumo sostenibile.