DA SPERLONGA E ITRI LA SCOPA PORTAFORTUNA, GAGLIARDETTO IN STRAME A SOSTEGNO DEL LATINA CALCIO

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

Facebooktwitter

IMG-20140620-WA0000SPERLONGA – Ha voluto esserci anche l’Artigianstrame di Samuela Casale e Mauricio Rubio, a portare fortuna al Latina Calcio,  in vista della partenza del prossimo campionato di serie B.

Il papà della titolare, Pasquale, e il fratello, Federico (nella foto), dopo aver combinato l’incontro con la presidente del sodalizio nerazzurro, si sono recati presso il campo di allenamento della squadra per porgere un gagliardetto realizzato con lo strame e dipinto con i colori sociali della società nerazzurra a ogni componente della rosa, oltre che alla responsabile dirigente. E proprio per questo lo hanno consegnato direttamente nelle mani della presidente Paola Cavicchi che ha tanto gradito il gesto di attaccamento alla squadra della famiglia Casale. Questo nucleo familiare, originario di Ventosa di Santi Cosma e Damiano, dove il papà di Pasquale raccoglieva e lavorava lo strame, è vissuto a Itri dove Pasquale, la seconda generazione, ha incontrato e spostato Civita Landolfi, imponendosi, oltre che per i servizi sulla sua particolare attività artigianale inseriti in diversi programmi, tra i quali “Sereno Variabile”, “Portobello”, “Linea verde”, per una serie di riconoscimenti e attestati raccolti in tutta Italia, dal Friuli, ad Assisi, a Tropea, a Roma e in decine di altre località ed enti autonomi (Camere di commercio, E.P.T., AAST,ecc.) della penisola. La grande soddisfazione per Casale, che intanto aveva “esportato” la sua arte e i prodotti che ne derivano a Serlonga già da trentacinque anni fa, fu la consegna, nell’agosto del 1982, di un gagliardetto in strame al fresco campione del mondo di calcio, Alessandro Altobelli, allorchè l’Amministrazione Provinciale di allora, presieduta dal compianto Giovanni Ialongo di Itri, volle premiare nella sala consiliare di  via Costa, l’attaccante di Sonnino, campione del mondo e autore della terza rete nella storica finale vinta per 3-1 sull’allora Germania dell’Ovest. Oggi, con l’approccio all’artigianato dello strame da parte di Samuela, figlia di Pasquale, di suo marito, il cileno Mauricio Rubio e di Rian Carlos, il primogenito maschio della coppia, la tradizione dell’arte dello strame partita da Ventosa si perpetua fino al’attuale quarta generazione.

Autore: Orazio Ruggieri

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.