Disperso su monte Faggeto ritrovato da CC e Falchi Pronto Intervento

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

Facebooktwitter

CAMPODIMELE – Ancora una giornata di apprensione per una persona che si era dispersa in montagna.

E’ successo a Campodimele dove due amici avevano deciso di recarsi a fare una passeggiata sulle cime di monte Faggeto, una vetta che tocca i 1256 metri di quota e da cui sgorga la tradizionale acqua Faggetina. Sembrava che tutto stesse filando liscio quando, verso mezzogiorno, uno dei due ha perso i contatti con l’altro, un carabiniere 44enne di Pico che presta servizio in Ciociaria. Immediato è scattato l’allarme che ha visto impegnati i Carabinieri di Lenola al comando del m.llo Biagio Di Iorio, la squadra 11 A dei Vigili del Fuoco di Terracina di stanza, durante le ore diurne, a Fondi, gli agenti del Corpo Forestale dello Stato della stazione di Itri al comando dell’ispettore Roberto Broccoli, i volontari della Protezione civile di Fondi ”Falchi Pronto Intervento”, guidati sul posto personalmente dal presidente Mario Marino e una unità della Protezione Civile giunta dal vicino paesino ciociaro di Pico. Dopo tre ore e mezza di intense ricerche, erano i ragazzi dei “Falchi” a rinvenire in una zona tanto impervia, quasi vicino alla vetta, l’uomo visibilmente affaticato e segnato dal contrattempo. I soccorritori, data la scoscesità della zona, hanno chiesto e ottenuto l’intervento dell’elicottero dei Vigili del Fuoco che hanno preso a bordo il carabiniere ciociaro e lo hanno trasportato nella zona pianeggiante del comune di Campodimele dove, dopo averlo fatto  rifocillare e dopo averlo sottoposto a una accurata visita di controllo, lo hanno accompagnato al suo vicino paese.

Autore: Orazio Ruggieri

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.