Domenica a teatro con mamma e papà: al Teatro Cafaro di Latina la prima nazionale di “Cenerentola!”

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

“Teatro Ragazzi di Latina”, una delle realtà associative più longeve della provincia, inaugurerà la propria stagione teatrale con una prima nazionale. Un piccolo musical con canzoni dal vivo e burattini, un piccolo gioiello pensato per l’infanzia, questo in sintesi lo spettacolo “Cenerentola!”, il primo appuntamento della rassegna “Domenica a teatro con mamma e papà “ a cura dell’associazione “Teatro Ragazzi di Latina”. L’associazione, nata dall’impegno di un gruppo d’insegnanti e di professionisti del settore teatrale, propone numerose novità per la sua 19^ stagione. L’iniziativa culturale proposta è stata costruita in stretta collaborazione con le realtà scolastiche della provincia di ogni ordine e grado. Lo scopo dell’associazione è di offrire all’utenza scolastica l’opportunità di perseguire obiettivi educativi – didattici, attraverso spettacoli che portino un approfondimento su vari temi socio-culturali. L’associazione Teatro Ragazzi di Latina garantisce quest’aspetto attraverso la condivisione del materiale didattico concernente, gli spettacoli in cartellone, permettendo ai docenti la costruzione di un percorso didattico stratificato e coerente con quanto poi gli allievi andranno a vedere sul palcoscenico. Obiettivo primario dell’iniziativa è di formare degli spettatori attenti, consapevoli e sensibili al linguaggio teatrale e stimolarli a frequentare i teatri della città. I bambini sono un pubblico molto esigente e assai delicato ed è necessaria una capacità che non lasci margine all’approssimazione, per questo motivo, le professionalità impiegate in questa iniziativa, sono altissime. Lo spettacolo “Cenerentola!”, il primo in cartellone, è una ripresa dell’allestimento di Daniela Remiddi, una delle fondatrici del Teatro Ragazzi e precedentemente colonna del Teatro Verde di Roma, forse la maggiore realtà della capitale negli ultimi trent’anni. La ripresa è stata curata da Clemente Pernarella.  In scena: Alessandra Gigli, nata artisticamente nella nostra città, poi diplomata al Piccolo Teatro di Milano con cui continua a collaborare tutt’oggi; Michela Sarno, anche lei cresciuta a Latina nella fucina di Stefano Furlan con cui collabora dall’inizio dell’esperienza di Latitudine Teatro; Roberto Repele nato a Pontinia e formatosi con Teatro Azione; Giorgia Giovannetti e Benedetta Rubera formatesi con LLAB, il laboratorio creato tre anni fa da Clemente Pernarella. Un’ora di spettacolo costruito sui linguaggi preferiti dal pubblico cui ci si rivolge: oltre alle musiche originali e ai burattini, anche le illustrazioni animate delle scene realizzate pensando al mondo del disegno animato. Cenerentola, come tutte le fiabe, contiene elementi narrativi importanti volti a sviluppare nel bambino la capacità di riconoscere e apprezzare valori che nella società dei grandi è facile perdere di vista. Cenerentola non è solo la favola del riscatto sociale, Cenerentola racconta della capacità di aver  fiducia in se stessi, nei propri mezzi e nelle proprie qualità. La metafora affascinante della storia è tutta nella “cenere” che copre e nasconde il bello. “Hai il viso tutto coperto di cenere…ti chiameremo Cenerentola” dicono le sorellastre.  Ma, sotto la cenere è nascosto un animo grande e questa è la qualità che rende unica, Cenerentola. “Non è la bellezza, non è la ricchezza che mi fa innamorare” canta il nostro principe in questa Cenerentola!“..è la dolce bontà che brilla sul tuo viso”. Quanto varrà alla fine per Cenerentola aver avuto cura più del suo animo che del suo aspetto. Cenerentola! apre la rassegna teatrale dedicata ai ragazzi con l’intento di trasmettere ai più piccoli l’amore per il teatro e il messaggio che la cultura può essere un’esperienza gioiosa, colorata, da vivere anche al di fuori della scuola, con i propri genitori.