Educazione alla legalità nel comune di Pellezzano, 17 maggio, ore 18.

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

Facebooktwitter
Rosario Priore
Rosario Priore

Dopo il successo delle passate edizioni termina a Pellezzano il progetto: “Educazione alla legalità, sicurezza e giustizia sociale A.S. 2013/14”, promosso e curato dall’Osservatorio permanente per la cultura alla Legalità e alla Sicurezza, con il coordinamento del Giudice Onorario Esperto presso il Tribunale di Sorveglianza di Salerno, Sante Massimo Lamonaca. Un’iniziativa encomiata dal Ministero della Pubblica Amministrazione e l’Innovazione (vincitrice, peraltro, nel 2009, del premio “Lavoriamo Insieme” per la sezione “Lotta alla corruzione”), che ha coinvolto, anche quest’anno, gli alunni di seconda e terza media. Cresce d’anno in anno l’entusiasmo per questo percorso di “crescita civile” e “formazione attiva”, rivolto agli studenti delle Scuole medie. Tanti gli argomenti che sono stati trattati: dall’“educazione alimentare” all’“educazione civica e cultura costituzionale”; dal “disagio e prevenzione alle disfunzioni sociali” al “fenomeno dello stalking e del femminicidio”; dalla “pedofilia e pedopornografia” all’“educazione alla conoscenza di sé”, ma anche alla “Criminalità Informatica” e molti altri ancora, tutti di indiscussa rilevanza ed attualità, affidati all’ascolto di testimonianze dirette o articolati sottoforma di dibattiti guidati, relazionati, di volta in volta, da personalità esperte. Intrigo internazionale, le verità indicibili. Dalla strage di Ustica all’assassinio di Aldo Moro: questo il titolo del convegno che farà da chiusura al Progetto, sabato 17 maggio alle ore 18.00, presso il teatro-auditorium comunale di Via Fravita a Capezzano: Un evento realizzato dal Comune di Pellezzano, con il patrocinio dell’Ordine degli Avvocati di Salerno. Ai saluti del sindaco Carmine Citro, del Senatore Eva Longo, dell’Ass. alla P.I. Giovanni D’Agostino, della dirigente scolastica Giovanna Nazzaro e del dott. Lamonaca Sante Massimo, seguiranno cinque autorevoli interventi che avranno come interlocutori, L’Avv. Antonio Picci, L’avv. Vincenzo Cestaro, la dott.sa Rita Romano e L’avv. Paolo Glielmi. Moderatore dell’incontro la giornalista Elena Liguori; ospite, il magistrato Rosario Priore, Pres. Onorario Suprema Corte di Cassazione di Roma, ed autore del libro “Intrigo internazionale”, a cui sarà affidate le conclusioni. L’incontro, esteso alla cittadinanza, rilascerà ai presenti un attestato di partecipazione e crediti formativi agli avvocati. Sarà inoltre consegnata una pergamena alla dirigente scolastica, agli insegnanti e alle classi che hanno partecipato al progetto, quale riconoscimento per l’interesse, l’impegno e la passione profusi nell’attività didattica a sostegno dell’iniziativa.