ELEZIONE DEI MEMBRI DEL PARLAMENTO EUROPEO SPETTANTI ALL’ITALIA DA PARTE DEI CITTADINI DELL’UNIONE EUROPEA RESIDENTI IN ITALIA

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

Dando seguito alla CIRCOLARE N.3/ 2014, l’Assessore al ramo Gianluca Di Cocco comunica che in occasione della prossima elezione del Parlamento europeo, fissata tra il 22 e il 25 maggio 2014, anche i cittadini degli altri Paesi dell’Unione Europea potranno votare in Italia per i membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia, inoltrando apposita domanda al sindaco del comune di residenza.

La domanda, il cui modello è disponibile sia presso il Comune che sul sito internet del Ministero dell’Interno all’indirizzo: http://elezioni.interno.it/optanti2014.html, dovrà essere presentata agli uffici comunali o spedita mediante raccomandata entro il 24 febbraio 2014.

Nel primo caso, la sottoscrizione della domanda, in presenza del dipendente addetto, non sarà soggetta ad autenticazione; in caso di recapito a mezzo posta, invece, la domanda dovrà essere corredata da copia fotostatica non autenticata di un documento d’identità del sottoscrittore (art.38, comma 3, del DPR 28/12/2000 n.445).

Nella domanda, oltre all’indicazione del cognome, nome, luogo e data di nascita, dovranno essere espressamente dichiarati:

la volontà di esercitare esclusivamente in Italia il diritto di voto;

La cittadinanza;

L’indirizzo nel comune di residenza e nello Stato di origine;

L’assenza di un provvedimento giudiziario a carico, che comporti per lo Stato d’origine la perdita dell’elettorato attivo.

Gli Uffici comunali comunicheranno tempestivamente l’esito della domanda; in caso di accoglimento, gli interessati riceveranno la tessera elettorale con l’indicazione del seggio ove potranno recarsi a votare.

“Le prossime elezioni europee -dichiara l’assessore Di Cocco –  sono aperte alla partecipazione dei cittadini comunitari residenti non italiani tanti comuni e da oggi anche la nostra Città, si accingono a scrivere lettere per promuovere la loro partecipazione al voto, da inviare direttamente agli stranieri, in tal senso ci siamo cubito mossi con l’ufficio di via Ezio per adempiere a questa circolare e far si che entro il 24 febbraio gli stranieri comunitari residenti possano chiedere al Sindaco il diritto al voto.”