ESTATE 2013, CULTURA E ANIMAZIONE: LE PRIME VALUTAZIONI

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

Anche il mese di agosto, il mese delle ferie per eccellenza, sta inesorabilmente arrivando al capolinea. “Non è ancora tempi di valutazioni e consuntivi in ordine all’Estate 2013, ha dichiarato il Direttore dell’Ipab SS. Annunziata, Giovanni Caprio, anche perchè vogliamo sperare che questa estate sia la più lunga possibile.

Inoltre, non è certamente questa la sede per valutare in termini economici, sociali e culturali quest’ultimo periodo estivo e le ricadute che esso ha avuto sul nostro territorio, fortemente votato al turismo. Eppure, alcune prime riflessioni si possono già avanzare, a partire, per esempio, dal fermento culturale che in questi mesi si è sviluppato in tutto il territorio. Sia Formia che Gaeta, ma anche Minturno e le altre cittadine limitrofe, si sono ancora una volta rivelate vivaci, vitali, ricche di eventi, manifestazioni e spettacoli. Di ogni tipo e per tutti i gusti. Una vivacità spesso spontanea, venuta dal basso, per iniziativa di cittadini singoli o associati. Una vivacità e una voglia di partecipazione attiva, ancora un pò acerbe ed estemporanee, che spesso scivolano nell’inutile polemica e conflittualità e che qualche volta soffrono di ansia da prestazione, ma che rappresentano un buon viatico per rivedere il complesso delle politiche culturali e del tempo libero. Noi abbiamo cercato di fare la nostra parte con la seconda edizione a Formia diCerte Sere Qui, 5 serate che hanno riscosso un successo di pubblico e di critica. Cinque serate presso la splendida terrazza del Teatro Remigio Paone nel segno della cultura, realizzate grazie alla straordinaria competenza e partecipazione di Alessandro Izzi e dell’Associazione Fuori Quadro, oltre alla insostituibile presenza dell’Associazione Bertolt Brecht, ma anche grazie alla generosità della pasticceria Troiano e alla disponibilità dell’associazione Arti&Mestieri – Amici del golfo che ha animato Via Sarinola con la mostra mercato di artigianato. Inoltre, non si possono dimenticare i due Sabati archeologici grazie alla collaborazione della storica dell’arte Stefania De Vita e la serata Via Vitruvio in musica che, nonostante l’emergenza mal tempo, ha visto una grande presenza di pubblico. A Gaeta, invece, abbiamo presentato in una serata speciale alla presenza, tra gli altri, dell’Arcivescovo e di eminenti studiosi il pregevole libro dell’arch. Locci sul Complesso della SS. Annunziata, che cercheremo di
far veicolare nel prossimo autunno nelle scuole del comprensorio. Sia a Formia che a Gaeta, insomma, la nostra presenza anche sul fronte culturale appare sempre più consolidata.” “Siamo soddisfatti, ha continuato il presidente dell’Ipab, Raniero De Filippis, soprattutto del successo delle iniziative promosse dalla Pro Loco di Formia, dal
Centro Naturale e dai tanti soggetti culturali e socio-economici che, mettendosi in discussione ed in prima linea, hanno dimostrato che si può con costi ridottissimi fare animazione e organizzare dal basso eventi sociali e culturali. E siamo felici di essere stati, come Ipab e come Teatro, della compagnia fin dalla prima ora. Si tratta di
un’esperienza di sussidiarietà che consegniamo al Sindaco Bartolomeo, sempre particolarmente attento e partecipe sui temi culturali, affinchè diventi una buona pratica da emulare, migliorare e ripetere. Sono in corso, ha concluso il Presidente De Filippis, i lavori di sistemazione del Teatro Remigio Paone e per la prossima stagione abbiamo in programma tante belle sorprese per i cittadini, che presenteremo ai primi di ottobre.Ne approfitto per ribadire al Sindaco Bartolomeo e all’Assessore Manzo che il Teatro e l’Ipab sono a loro completa disposizione, a disposizione della città e del Golfo. Abbiamo già avanzato proposte e abbiamo già riscontrato grande interesse da parte loro. Interesse che, sono sicuro, si tradurrà in proficue collaborazioni e in intese permanenti”.

Commenta per primo

Lascia un commento