FIRMATA LA CONVENZIONE  TRA COMUNE DI GAETA E IPAB SS. ANNUNZIATA

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

Gaeta, una città sempre più proiettata sul sociale. Dopo l’inaugurazione della casa famiglia Regina Apostolorum in Via Angioina,  è stata firmata la convenzione tra Comune di Gaeta ed Ipab SS. Annunziata per la realizzazione di un ostello della gioventù presso il complesso della SS. Annunziata e di una casa famiglia per minori in via Amalfi.

Secondo la convenzione sottoscritta dal Presidente ff. Piero Bianchi e dal dirigente comunale Antonio Buttaro l’Ipab SS. Annunziata cede al Comune parte dello storico complesso che attualmente la ospita  per l’apertura di un ostello mentre l’amministrazione concede all’IPAB lo stabile di Via Amalfi che già ospita tra le altre attività anche l’asilo nido comunale.

“Pochi giorni fa abbiamo aperto la Regina Apostolorum grazie alla collaborazione della Regione Lazio e la disponibilità dell’Arcivescovo D’Onorio, con questa convenzione aumentiamo la possibilità di ospitare minori in difficoltà.  Ringrazio il Sindaco Mitrano per questa collaborazione sempre più proficua che si concretizzerà ancora di più con il Festival del Welfare in via di organizzazione”, afferma il Presidente ff. Ipab SS. Annunziata.

Per il Sindaco Cosmo Mitrano “Una sinergia vincente tra la nostra Amministrazione e l’IPAB ha consentito di delineare un percorso di solidarietà, che si arricchisce oggi di nuove tappe. Ancora una volta rispondiamo ad esigenze concrete del territorio, dando vita al primo Ostello della  Gioventù della nostra città. Si potrà, così,  garantire ospitalità a giovani di altre città ed altri paesi, favorendo lo sviluppo di una rete di scambi socio – culturali a livello nazionale ed internazionale. Siamo convinti che la mobilità giovanile costituisca uno strumento di crescita e di apertura verso realtà e culture differenti e, in quanto tale, rappresenti uno supporto fondamentale dell’educazione informale. Al contempo l’accordo con l’IPAB incrementerà gli aiuti al disagio minorile sul nostro territorio. Un insieme di azioni, dunque, che riempiono di contenuto la “Politica del Welfare” sostenuta con forza dalla nostra Amministrazione“.