FORMIA – 70esimo liberazione, partito il conto alla rovescia. Domani il grande programma di eventi. Tutte le info su circolazione e sosta

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

E’ tutto pronto. Il palco montato in piazza Santa Teresa, il Comune tappezzato di bandiere tricolori. Il meteo dà sole per l’intera giornata. Domani domenica 18 maggio si celebra il 70esimo della Liberazione di Formia.

Nutrito il calendario di eventi che copriranno l’intera giornata.

Il programma della mattina

Si inizia alle ore 9, sul ponte di Rialto, con la deposizione di una corona d’alloro in memoria dei caduti. L’omaggio coinvolgerà anche il monumento ai martiri della Costarella, piazza Risorgimento e tutti gli altri siti simbolo dell’immane tragedia vissuta dalla popolazione nei mesi a cavallo tra settembre 1943 e maggio 1944.

Alle ore 11 si terrà la cerimonia di intitolazione al “XVIII maggio Liberazione di Formia” della ormai ex via del Macello (traversa di via Emanuele Filiberto, all’angolo della Banca Popolare di Fondi), così come deliberato dal Consiglio Comunale nella seduta di venerdì. A seguire, presso il palazzo comunale, nello spazio antistante la Pro Loco di Formia, si terrà l’incontro dal titolo “Il conflitto dagli occhi di un bambino – Quando il giorno finisce all’alba”, presentazione dell’interessante volume di Bruno Marricco. Contestualmente, sarà proiettato un video inedito di Michele Maddalena.

Il pomeriggio: i Santi e la cerimonia civile

Il clou del programma è previsto per il pomeriggio con l’attesa celebrazione liturgica alla presenza delle statue dei due Santi Patroni. Dalle Chiese di Sant’Erasmo e San Giovanni partiranno due cortei distinti che convergeranno alle ore 17.30 in piazza Santa Teresa dove l’Arcivescovo Fabio Bernardo D’Onorio celebrerà la Santa Messa. A seguire, alle ore 19, si svolgerà la solenne cerimonia in Piazza della Vittoria alla presenza del Sottosegretario alle Riforme costituzionali e ai rapporti con il Parlamento Maria Teresa Amici, dei Sindaci del comprensorio e di tutte le autorità civili, militari e religiose del territorio.

Sosta e traffico veicolare

Il calendario di manifestazioni comporterà temporanee modifiche a sosta e circolazione. In collaborazione con le forze di polizia si è lavorato per ridurre al minimo i disagi per la popolazione. L’ordinanza emessa impone le seguenti prescrizioni:

  • divieto di sosta con obbligo di rimozione coatta in via Vitruvio, lato mare, su tutta l’area antistante Piazza Vittoria, adibita al parcheggio riservato ai motocicli, dalle ore 7 al termine della manifestazione; in Piazza G. Marconi (Piazza Santa Teresa) e Municipio dalle ore 16 al termine della manifestazione;
  • sospensione temporanea della circolazione veicolare su tutte le vie e piazze interessate dal passaggio del corteo per le strade delle statue dei Santi Patroni, dalla sfilata dei reparti e dai complessi bandistici e in via Divisione Julia, nel tratto di strada compreso tra l’intersezione con via XXIV maggio e Piazza G. Marconi, dalle ore 17 al termine della manifestazione.

E’ fatto obbligo a tutti i veicoli provenienti da strade o aree che si immettono su quelle interessate dal passaggio della sfilata e del corteo, di arrestarsi prima di impegnarle e rispettare segnalazioni manuali degli organi preposti alla vigilanza.

Il servizio bus

Dalle ore 17 alle ore 24 di domenica, in concomitanza con la chiusura al traffico, i bus del servizio urbano ed extraurbano provenienti dalla direzione Napoli raggiungeranno il capolinea di Molo Vespucci percorrendo via Emanuele Filiberto. Giunti all’altezza del raccordo Litoranea di Largo Paone svolteranno a sinistra per proseguire sulla via Lungomare della Repubblica-Rotonda Largo Caduti Formiani-Porto Molo Vespucci, mentre quelli provenienti dalla direzione Roma raggiungeranno il capolinea di Molo Vespucci percorrendo via Giuseppe Paone, via Vitruvio, fino a piazza Mattei dove svolteranno a destra su via Unità d’Italia per proseguire per il capolinea. E’ fatto divieto assoluto di circolazione sul piazzale IV novembre della stazione ferroviaria.

Per lo stesso periodo e durata saranno soppresse le fermate di via Vitruvio-villa comunale, via XXIV Maggio e via Pasquale Testa. I mezzi del servizio diretti in direzione Napoli, provenienti dal capolinea di molo Vespucci svolteranno a destra per immettersi sulla rotonda Largo Caduti Formiani. Seguiranno quindi il tragitto via Lungomare della Repubblica-rotonda Largo Caduti di Nassirya da cui faranno ritorno su via Lungomare della Repubblica fino all’ingresso del Raccordo Litoranea, per raggiungere le fermate di via Filiberto-Chiesa San Giovanni e fermata Ospedale mentre quelli diretti in direzione Roma, giunti alla rotonda Largo Caduti Formiani proseguiranno in via Unità d’Italia con immissione in Piazza Mattej.