FORMIA – Bartolomeo sull’affondo di Michele Forte: “Il colpo di coda di un uomo sempre più solo”

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

Le sue sono le dichiarazioni di un uomo solo che cerca disperatamente di sopravvivere alla situazione in cui si è infilato”. Il Sindaco Sandro Bartolomeo bolla così gli attacchi lanciati dal suo predecessore Michele Forte nel corso della conferenza stampa di ieri.

“Non ritengo utile rispondere ad alcuna delle offese, anche personali, che mi sono state rivolte – spiega -. Provenienti da lui, sono solo attestati di merito. Ma su una questione non intendo soprassedere e cioè che sulla nuova indagine i dirigenti indagati siano passibili di procedimenti disciplinari. Ma ci rendiamo conto? Il capo dell’associazione a delinquere ipotizzata dal magistrato indica i provvedimenti da assumere per i presunti associati…? E’ fuori da ogni senso della realtà. Chi è coinvolto nell’inchiesta dovrebbe evitare di esprimere giudizi su se stesso e sugli altri e lasciar fare a ciascuno il suo mestiere: al Sindaco, al Segretario comunale, a chiunque sia chiamato a tutelare il Comune da questa inchiesta che, lo ricordo, a livello politico, vede coinvolto in modo particolare proprio Michele Forte e il suo capo di gabinetto. Noi non abbiamo espresso alcun giudizio su questo, mantenendoci corretti e garantisti fino in fondo ma non vorremmo veder ribaltate le posizioni e che oggi a giudicare sia proprio chi ne ha meno diritto. Almeno – conclude Bartolomeo -, abbia il buon senso di evitare le affermazioni che ha fatto”.

Commenta per primo