Il Formia Calcio cerca casa. La Lega non ha autorizzato la gara interna contro l’Arce.

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

SPORT: Tutto pronto per l’inizio del nuovo campionato, ma sul tavolo restano i vecchi problemi; ancora una volta, alla vigilia del fischio di inizio della stagione 2017/2018, a Formia si torna a parlare di problemi legati all’omologazione dello Stadio Comunale.

La Lega Nazionale Dilettanti, nei giorni scorsi, ha informato la società che il Comune di Formia dal 1 agosto 2016 ad oggi non ha provveduto ad espletare tutti gli oneri di omologazione del campo di gioco relativi allo Stadio di Maranola.

Dalla società fanno sapere che “È opportuno spiegare a chi legge, che gli oneri di omologazione del campo di gioco spettano esclusivamente al proprietario della struttura, ovvero, il Comune di Formia e la regolarizzazione di tale prassi riguarda esclusivamente la Federazione e l’amministrazione Comunale ed escludono da ogni tipo di responsabilità le Società utilizzatrici degli impianti”.

La Federazione, quindi, attraverso una lettera notificata alla S.S. Formia il 25 agosto, non ha concesso di poter svolgere la gara di Campionato tra l’SS Formia e l’Arce tra le mura amiche dello Stadio di Maranola, pertanto, la Società non appena appresa la notizia ha chiesto spiegazioni agli Uffici Comunali di competenza, che hanno riferito di poter risolvere tale problematica, ma non prima dell’11 settembre, quindi dopo la seconda giornata di campionato.

Alla luce della risposta da parte degli uffici comunali, la Società, ha, immediatamente, chiesto una deroga alla Federazione stessa, che non è stata accettata, quindi la dirigenza del Formia Calcio si è subiuto messa al lavoro per cercare ospitalità presso altro campo di gioco.

di Enrico Duratorre