FORMIA – Discarica di Penitro, al lavoro gli esperti dell’Istituto Nazionale di Vulcanologia e Geofisica

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

Facebooktwitter

Su commissione del Comune di Formia, l’Istituto Nazionale di Vulcanologia e Geofisica ha effettuato questa mattina le prime indagini magnetometriche sul sito della discarica di Penitro. L’obiettivo è verificare l’eventuale presenza di valori oltre norma che possano indicare la presenza di alte concentrazioni di materiale ferroso.

Le rilevazioni compiute oggi hanno riguardato solo una parte della discarica, quella di più recente utilizzo. L’area è stata precedentemente ripulita dal Comune. Le rilevazioni dei Vigili del Fuoco sui livelli di radioattività (risultati perfettamente nella norma) hanno abilitato i tecnici ad effettuare le nuove analisi. Il prossimo passo sarà la pulizia della porzione più a valle.

L’attività di sondaggio è stata commissionata e finanziata dal Comune di Formia. I primi contatti con l’assessorato alla Sostenibilità Urbana sono partiti a ottobre 2013 e si sono concretizzati soltanto ora per via dei tanti incarichi che l’Istituto ha ricevuto in questi mesi a seguito delle rivelazioni dei pentiti. L’Istituto Nazionale di Vulcanologia e Geofisica è un ente pubblico di grande esperienza e affidabilità che ha già operato su altri siti delicati, tra cui quello di Borgo Montello.

L’Istituto stilerà una relazione oggettiva solo al termine di tutte le analisi allegandovi uno studio approfondito della situazione magnetometrica del sito. Non si tratta, insomma, di una banale rilevazione ma di uno studio approfondito chiamato a dare risposte di ampio respiro per il controllo complessivo del sito, a prescindere dai sospetti più o meno fondati sull’uso che della discarica s’è fatto in passato. Tale studio conterrà anche le analisi delle acque che sono state già condotte dall’Arpa e da un laboratorio privato (anche qui, come già nel 2011, i dati sono pienamente nella norma) e i sondaggi sulla qualità dei terreni che aggiorneranno quelli già in possesso del Comune ma risalenti al 2011.

“Gli esami dureranno ancora alcune settimane – fa sapere l’assessore alla Sostenibilità Urbana Claudio Marciano -. I risultati complessivi saranno immediatamente comunicati alla Procura di Cassino che indaga sul sito, come già nei mesi scorsi, quando il dossier contenente la documentazione in nostro possesso sulla discarica fu consegnato nelle mani del procuratore Mercone. L’intento dell’amministrazione è fare piena luce sulla vicenda perché i cittadini, soprattutto quelli di Penitro, possano avere certezze sulla salubrità del territorio in cui vivono. Fare luce significa accettare qualunque risultato diano gli esami e comportarsi di conseguenza. E’ importante che si dia un’informazione responsabile e ancorata ai fatti. Da parte nostra – conclude – posso garantire ai cittadini che sapranno tutto, dalla A alla Z”.