FORMIA – Estensione porta a porta nei quartieri di Penitro e Santa Croce

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

Da oggi martedì 15 ottobre i volontari selezionati tramite bando dal Comune di Formia saranno a Penitro e Santa Croce per distribuire il kit di comunicazione alle famiglie che dal 28 ottobre saranno interessate dall’estensione del servizio di raccolta differenziata porta a porta. Il kit contiene:

  • una lettera motivazionale con la quale il Sindaco Sandro Bartolomeo e l’assessore Claudio Marciano illustrano gli obiettivi primari del servizio: la serenità ecologica della città e il risparmio sui costi di conferimento in discarica;

  • il calendario della raccolta;

  • il modulo per richiedere la compostiera che sarà accessibile ai proprietari dei giardini con più di venti metri quadri di ampiezza e darà diritto ad uno sconto fino al 10% della tariffa;

  • un manuale che spiega come si fa il compostaggio domestico.

Alla campagna di pubblicizzazione parteciperà anche l’assessore allo Sviluppo Sostenibile Claudio Marciano che in molti casi affiancherà i volontari, presiedendo anche le due assemblee pubbliche convocate per il 18 e il 25 ottobre, la prima presso la sala parrocchiale di Penitro, la seconda nella sede dell’associazione culturale Santa Croce, entrambe con inizio alle 18.30. Dal fine settimana partirà la distribuzione di bidoni e mastelli ad opera della Latina Ambiente. Da lunedì 21 sarà aperto un info point presso il centro giovanile comunale “Rachel Corrie” dove i cittadini potranno chiedere informazioni, segnalare proposte ed eventuali criticità.

“Il dato di ottobre – spiega l’assessore Marciano – conferma il trend positivo di settembre col porta a porta che viaggia stabilmente al 40%. Con l’estensione a Penitro puntiamo a sfiorare il 50%, anche se sarà necessario qualche mese di rodaggio”.

Per quanto concerne il quartiere di Gianola, invece, “a fine ottobre si concluderà il censimento delle utenze e subito dopo il Comune provvederà ad ordinare i bidoni”. La comunicazione inizierà comunque nei primi quindici giorni di novembre e “il servizio sarà avviato entro il mese di dicembre”.

Proprio in questi giorni che tanto si discute di Tares e Tarsu, “vogliamo ribadire che i costi per l’estensione della differenziata, fino a tutto il 2014, sono interamente sostenuti da finanziamenti regionali e provinciali. Attendiamo il nuovo bando cui Formia parteciperà da capolista, avendo conseguito i maggiori risultati nella differenziata tra i Comuni con più di 15 mila abitanti. Finanzieremo lo start up fino al 2015 e avvieremo la sperimentazione della tariffazione puntuale, probabilmente proprio a Gianola. Abbiamo fatto i nostri calcoli: con la differenziata al 60%, i maggiori costi strutturali del servizio porta a porta saranno interamente bilanciati dalle economie prodotte dal minore conferimento in discarica ed avanzeranno altre risorse con le quali contiamo di poter garantire un miglioramento del servizio di spazzamento e diserbo. Tutto procede come progettato – conclude Marciano -. Serve solo un po’ di tempo”.

 

Commenta per primo

Rispondi