FORMIA – Folklore e tradizione, a Castellone primo maggio nel segno de “Le virtù”

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

Facebooktwitter

Primo maggio nel segno della tradizione. A “Gliù Canciegliè”, nel cuore storico di Castellone, tornano “le virtù”, antichissima usanza tramandata dai contadini formiani per festeggiare l’arrivo del mese di maggio.

Il programma, definito dall’Assessorato al Turismo del Comune di Formia in collaborazione con “Le Donne de Le Virtù” e dal Comitato “Gliu Canciegliè”, parte alle ore 9 .30 con la celebrazione della Santa Messa e la benedizione de Le Virtù, piatto tipico a base di legumi, castagne secche e lauro. Perché siano pronte, secondo tradizione, dovranno cuocere fino al tardo pomeriggio. Alle 18 inizierà la vera e propria festa con la musica che accompagnerà la degustazione de Le Virtù, di dolci tipici ed altre pietanze della tradizione culinaria formiana messi a disposizione dagli abitanti del quartiere.

Nata come tradizione pagana, quelle delle “virtù” ha assunto nel tempo una dimensione eminentemente religiosa legata all’avvio, il 1° maggio, del mese di preghiera dedicato alla Madonna che, simbolicamente, racchiude in sé tutte le virtù.

Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.